Amstaff, differenza tra maschi e femmine: atteggiamenti e attitudini del cane

amstaff che si divertono

Amstaff, differenza tra maschi e femmine? Cosa cambia fra gli esemplari di sesso diverso di tale razza? Ecco di seguito alcune informazioni che ci aiutano a distinguere i due cani.

Amstaff: differenza fra maschi e femmine

Amstaff, differenza tra maschi e femmine: atteggiamenti e attitudini del cane

Cosa sappiamo sul sesso di un Amstaff? Quale differenza fra maschi e femmine va a distinguere in modo assai più definitivo i due esemplari? Vediamo nel dettaglio qualche informazione.

Non ci sono grandissime distinzioni che vanno a categorizzare un maschio e una femmina in modo così definitivo, ma possiamo sottolineare alcuni aspetti, sia a livello caratteriale, che fisico, che distanziano i due sessi.

Il carattere

Amstaff, differenza tra maschi e femmine: atteggiamenti e attitudini del cane

Sicuramente, sia il maschio sia la femmina sono caratterizzati da una predisposizione naturale alla difesa di sé stessi e delle persone/animali loro amici. Dunque, il temperamento di entrambi risulta combattivo e pronto all’azione, sempre disponibile a buttarsi all’avventura in ogni situazione.

Tutti e due amano il rapporto con la famiglia e si pongono in modo dolce e delicato con tutti. La loro spiccata intelligenza, inoltre, li aiuta a capire facilmente chi hanno di fronte: questo è importante perché percepiscono al volo se una persona deve essere trattata con più o meno delicatezza, a seconda delle esigenze di ognuno.

Sono degli ottimi cani da guardia e cani da compagnia. Nonostante il carattere sia forte, a volte irruente e esuberante, si mostrano anche dei teneri giocherelloni, pronti alle coccole e al divertimento con tutti.

Coraggioso e impavido, riuscirà in modo assolutamente perfetto a proteggere e mettere al sicuro ogni membro della sua famiglia. Con un Amstaff, di qualunque sesso esso sia, possiamo stare davvero tranquilli!

Cosa cambia nel carattere dell’Amstaff maschio rispetto a quello della femmina? Entrambi sono perfettamente in grado di ricoprire i ruoli già prima sottolineati. Ci sono forse delle piccolissime differenze, ma spesso anche irrilevanti, che si possono sottolineare, se proprio si vuole trovare l’ago nel pagliaio.

Il maschio di Amstaff è molto più impulsivo e spontaneo: non riflette tantissimo sulle cose, anzi dà adito a tutti i suoi stimoli seguendo l’istinto in modo automatico. Ovviamente è più forte e resistente rispetto alla femmina, quindi ogni sua mossa può “pesare” sicuramente di più.

Il temperamento è assai dominante, ottimo per la guardia ma anche per la protezione: di fronte al nemico, c’è davvero bisogno di lui! Non ci facciamo spaventare da questo: non significa che non sia addestrabile a dovere!

L’Amstaff maschio richiede solamente un po’ più di tempo e di pazienza, ma una volta capito come funziona il tutto, non sarà assolutamente un problema diventare suoi amici e padroncini.

Un esemplare di Amstaff femmina, invece, come spesso accade in molte razze di questo sesso, è sì più tranquilla e meno irrazionale, d’altra parte è anche molto più permalosa e difficile da capire.

In parte, è più disponibile al dialogo e molto più gestibile anche a livello di addestramento, ma quello che è certo è che bisogna starle molto dietro. Il rapporto fra uomo e cane, in fondo, va coltivato col tempo. Lei tende ad offendersi facilmente: ha bisogno dei suoi tempi e spazi per riflettere tanto sulle cose, fino ad arrivare ad una conclusione.

Anche in questo caso, la pazienza è l’unica arma in nostro possesso: autorità e polso ci vogliono, ma mai aggressività o violenza. Serve solo un po’ di tatto, affetto e rispetto nei suoi confronti.

Se il cane femmina non accetta il maschio, cosa fare?

Caratteristiche fisiche

Amstaff, differenza tra maschi e femmine: atteggiamenti e attitudini del cane

Cosa possiamo aggiungere invece riguardo il fisico di un esemplare di Amstaff? L’American Staffordshire Terrier (altro nome con cui è conosciuto tale cane) è una razza di taglia medio-grande, con una muscolatura così tonica da poter affrontare qualunque tipo di situazione.

È assai piazzato, possente e molto resistente: proporzionato e armonioso in tutto il corpo, ha delle zampe lunghe e muscolose, solide e assai robuste, ottime per fare grandi balzi e lunghe passeggiate per smaltire cibo ed energia.

Tozzo ed elegante, l’Amstaff, di primo acchito, fa un’impressione “bella tosta”. È un cagnolone grande, robusto, ma anche dallo sguardo tenero che può far davvero addolcire se conosciuto.

La differenza sostanziale che distingue un esemplare maschio da uno femmina è la grandezza, come succede per la maggior parte dei cani.

Un maschio infatti varia fra i 30 e i 35 kg circa, con un’altezza che si aggira fra i 46 e i 48 cm. Una femmina invece è leggermente più piccola: il peso è sta fra i 27 e i 32 kg, mentre l’altezza varia fra i 43 e i 46 cm.

Al di là di queste poche differenze che sono state elencate, non ci sono altri particolari dettagli da aggiungere riguardo la distinzione fra i sessi.