Avvelenamento da piombo nel cane: cause, sintomi, cure

Durante la passeggiata Fido ha mangiato qualcosa, ma non sai cosa. Sta male. Osservalo, potrebbe essere un avvelenamento da piombo nel cane.

Raramente colpisce gli animali domestici. Risulta diffuso nei cani randagi che non bevono acqua potabile. Vediamo cosa provoca l‘avvelenamento da piombo nel cane.

L’avvelenamento da piombo del cane, come anticipato, viene causato da acqua infetta. Proprio per questo, la diffusione nei cani domestici è quasi insignificante. Uno studio è stato condotto. Soltanto 65 casi di avvelenamento su un totale di 181.000 casi sono noti.

Dove si trova il piombo tossico

Se negli ultimi decenni è stato vietato l’utilizzo di vernici a base di piombo nelle nuove costruzioni, lo stesso non si può dire delle case più vecchie. Il problema sorge nel momento in cui Fido lecca parti verniciate.

Potrebbe leccare le ringhiere, così come delle parti in ferro dipinte da tempo. Questo potrebbe causare l’avvelenamento da piombo nel cane se il suo comportamento persiste. La vernice infatti non risulta pericolosa, se non toccata.

cane si lecca il naso

Altro problema, per i cani randagi, risulta essere l’acqua. Il cane privo di un’abitazione, beve acqua dove la trova e, spesso, quella che ingerisce non è potabile.

Oltre che attraverso l’acqua e la vernice, possono entrare in contatto con il piombo se masticano o inghiottono un galleggiante da pesca, una batteria, una pallina da golf, un proiettile o altri oggetti contenenti piombo.

Segnali di avvelenamento

I segnali di avvelenamento possono essere più o meno evidenti a seconda della gravità. Ad esempio, un cucciolo che mordicchia la staccionata in legno ridipinta, potrebbe ingerire solo delle piccole quantità di vernice.

avvelenamento da piombo nel cane

Non risultando grave il caso, il piccolo Fido potrebbe avere mal di stomaco, vomito e/o diarrea. Non è però facile, in base a questi sintomi, capire subito quale sia il pericolo che corre il nostro cane.

Nei casi molto più gravi, segni di avvelenamento da piombo possono includere affaticamento, scarso appetito, estrema ansia, cecità, pianto e cambiamenti nel comportamento.

Diagnosi

Se pensi che nel tuo cane sia in corso un avvelenamento, devi immediatamente raggiungere il veterinario. L’intervento tempestivo è molto importante per poter salvare Fido.

Un esame del sangue viene utilizzato per confermare la presenza di piombo. Il veterinario, poi, effettuerà dei raggi X (una radiografia), in grado di rivelare frammenti di vernice o altri oggetti di piombo nel corpo del tuo animale domestico.

avvelenamento da piombo nel cane

Se l’oggetto ingerito risulta essere dentro lo stomaco del cane, il veterinario procederà con l’ anestesia ed effettuerà un’ endoscopia.

Nel caso in cui, invece, l’oggetto dovesse trovarsi fuori dallo stomaco, sarà necessario effettuare un intervento chirurgico.

Trattamento

Il rimedio più efficace sembra essere una terapia di chelazione. Quest’ultima utilizza delle reazioni chimiche di alcune sostanze che aiutano la purificazione da piombo.

Il trattamento viene effettuato in ospedale, raramente in casa.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati