Cane anziano: come cambiano le attenzioni che dobbiamo prestargli

Inutile negarlo, quando un cane diventa anziano le nostre attenzioni nei suoi confronti cambiano e non poco: tutto quello che c'è da sapere

Cane marrone

Purtroppo, anche il vostro cane un giorno diventerà anziano e le vostre attenzioni nei suoi confronti dovranno cambiare. È il ciclo della vita e non possiamo sfuggirgli.

In fin dei conti, funziona proprio come per noi umani. I bambini hanno bisogno di molte attenzioni, così come le persone un po’ più anziane.

Cane anziano: come cambiano le attenzioni che dobbiamo prestargli

Allo stesso modo funziona per i cani. Quando sono cuccioli necessitano di molto del nostro tempo: devono imparare a fare i bisogni fuori o a non mordere tutto quello che gli capita a tiro. Quando sono anziani, invece, hanno bisogno di noi per altri motivi.

Innanzitutto, iniziamo chiarendo una questione. A che età i cani diventano anziani? Dipende molto dalla loro taglia. In generale, un cane di taglia piccola diventa anziano dai 10 anni, uno di taglia media dagli 8-9 anni mentre quelli con un peso maggiore di 45 Kg dai 7 anni.

Cane anziano: come cambiano le attenzioni che dobbiamo prestargli

Potrete, comunque, accorgervi che il vostro cane sta diventando anziano grazie ad alcuni segnali. Ad esempio, se il suo pelo inizia a diventare bianco intorno agli occhi o sul muso in generale. Oppure, se inizia a stancarsi molto prima e se ha sempre meno voglia di uscire.

In ogni caso, è giusto sapere che un cane anziano ha bisogno di molte più attenzioni da parte nostra. Il primo consiglio che vogliamo darvi è quello di non interrompere del tutto l’attività fisica. Anche se vedete che fa fatica, lasciarlo a casa sul divano non è mai la soluzione giusta.

Cane anziano: come cambiano le attenzioni che dobbiamo prestargli

Diminuite l’attività, ma non interrompetela mai del tutto. Al contrario, cercate di non esagerare. Correre troppo, infatti, potrebbe causargli disturbi cardiovascolari.

Attenzione inoltre alla vista che è molto probabile i vostri amici a quattro zampe perdano negli ultimi anni di vita. Cercate inoltre di avere cura dei suoi denti e delle gengive, un aspetto sempre molto trascurato dai proprietari di quadrupedi.

Cane anziano: come cambiano le attenzioni che dobbiamo prestargli

In ultimo, non dimenticatevi le visite dal veterinario. Un cane anziano, ovviamente, va tenuto molto più sotto controllo di un qualsiasi altro cane. Fate fare dei frequenti check-up al vostro amico a quattro zampe, almeno una volta all’anno.

Per concludere vogliamo dirvi che, ovviamente, un cane anziano non solo ha bisogno di più attenzioni, ma anche di molta più pazienza da parte vostra.

Potrebbe diventare incontinente, potrebbe avere difficoltà a muoversi o mangiare. Non dimenticate mai che, in quel momento come non mai, avrà bisogno di tutta la vostra pazienza e di tutto il vostro amore!