Il cane mangia le alghe in spiaggia: cosa fare?

Le belle giornate sono arrivate ed è bellissimo poter passare un'intera giornata al mare con il nostro cane. Ma cosa fare se il cane mangia le alghe in spiaggia? Vediamo come intervenire

Che meraviglia passare un’intera giornata al mare con il nostro cucciolo.
Le belle giornate sono arrivate e nessuno ha voglia di stare a casa ad annoiarsi, nemmeno lui.
Che ne pensate allora di prendere l’auto e avventurarvi su qualche spiaggia per passare una giornata in pieno relax?

Il programma vi piace, avete preso tutto quello che vi può servire per passare la giornata senza preoccupazioni, ma il vostro cane non è di questo avviso: corre da una parte all’altra della spiaggia, vuole fare il bagno e senza nemmeno accorgervene combina guai.
Il cane mangia le alghe in spiaggia, lo vedete intento a divorare qualsiasi cosa, come comportarsi in questi casi?
Vediamolo insieme.

Portare il cane in spiaggia: si può?

cucciolo al mare

Certo che si può, è necessario che ci sia un divieto esplicito segnalato da un cartello al di fuori di qualsiasi area balneare per impedirvelo.
Se non c’è, non esistono divieti e quindi il cane può assolutamente entrare in spiaggi insieme a voi.
Le uniche regole che valgono sono quelle del vivere senza disturbare gli altri.

Quindi cercate di farvi ascoltare dal vostro cane per evitare di disturbare o mettere paura agli altri bagnanti.
In fondo anche loro sono lì per passare una giornata in tranquillità.

L’unica cosa che dovrete fare inoltre, è fare attenzione al vostro cane, seguirlo durante tutto l’arco della giornata.
Se non è molto abituato a stare sotto il sole, nulla di strano che potrebbe soffrire di un colpo di calore.
Per ovviare a questa situazione cercate sempre di bagnarlo con acqua fresca e dategli spesso da bere.

Non ci sono particolari controindicazioni se volete portare il vostro cane in spiaggia, ma fate sempre attenzione, seguitelo con lo sguardo perché potrebbe approfittare in qualsiasi momento delle vostre distrazioni per fare guai, come mangiare la sabbia o addirittura le alghe.
Cosa fare se succede? Niente panico, a tutto c’è rimedio!

Il mio cane mangia le alghe in spiaggia: come mi comporto?

cane in spiaggia

Non è il caso, nel modo più categorico possibile, permettere al vostro cane di mangiare le alghe.
L’intestino dei nostri amati cuccioli è particolarmente delicato e non è bene che mangino tutto quello che trovano sotto il loro muso, specialmente le alghe.

Le alghe, in particolare modo quelle verdi, sono particolarmente pericolose e tossiche per il nostro cane.
Questo particolare tipo di alghe, verdi e con qualche sfumatura che va verso il blu, sono piene di tossine, comunemente chiamate cianobatteri.

Il colore verde tendente al blu è dato proprio da questo particolare tipo di tossina che compromette il loro colore naturale e di conseguenza aumenta la loro tossicità.
Soprattutto per un intestino così delicato, come quello del cane.

Queste alghe fioriscono durante le stagioni più calde e possono trovarsi soprattutto in acqua dolci, come i laghi.
La fioritura, in particolare modo, è il momento in cui il livello della loro tossicità è più alto: si servono di anidride carbonica per produrre sostanze tossiche.
Attenzione, queste alghe sono pericolose anche per noi umani, solo che noi riusciamo a controllarci e di certo non siamo invogliati a cibarci di alghe.

Discorso diverso per i cani, i quali vengono comunque attratti da tutto ciò che non conoscono e per comprendere meglio di cosa si tratta, lo mangiano.
Quindi fate particolare attenzione quando vi trovate in vacanza col vostro cane, sia che siate al mare o al lago o sulla riva del fiume, portate sempre con voi il suo cibo e aprite bene gli occhi.

Quali sono i sintomi se un cane mangia le alghe?

canne accucciato sulla riva

Se il nostro cane ha mangiato le alghe i segnali di un’avvenuta intossicazione si possono avere dopo almeno 15 minuti.
I sintomi possono essere diversi e di diversa intensità gli uni dagli altri, ad ogni modo, chiamate il vostro veterinario di fiducia in ogni caso.
Ma vediamo quali sono i segnali più evidenti se il nostro cane ha mangiato le alghe:

Asma o mancanza di respiro: se il cane ha particolari difficoltà a respirare subito dopo il bagno è molto probabile che abbia ingerito qualcosa di non particolarmente sano.

Vomito: il vomito è uno dei segnali più evidenti che qualcosa non va.

Tremori e convulsioni: significa che il cane non sta per niente bene, mantenete la calma ma portatelo immediatamente dal veterinario.

Paralisi: è indubbio, il vostro cane ha mangiato qualcosa che non avrebbe dovuto. Chiamate il veterinario per intervenire tempestivamente.

Tutti i sintomi da intossicazione da alga, purtroppo, non sono buoni, ma se riuscirete a tenere gli occhi ben aperti e controllare che non faccia danni, potete stare tranquilli.

Il mio cane ha mangiato le alghe: che faccio?

cane in spiaggia

Come vi abbiamo già spiegato, non avete molto da fare.
Purtroppo l’intossicazione da alga, se non presa in tempo, potrebbe essergli fatale.
Per questo motivo non dovete mai perderlo di vista e tenerlo lontano da qualsiasi cosa possa sembrarvi un’alga.

Se ingerisce alghe tossiche, purtroppo vanno ad intaccare il fegato provocando sintomi quasi immediati.
Alcune volte potrebbe accadere che le alghe intacchino il sistema nervoso non lasciandogli molte speranze di fare il suo corso.
Non provate a farlo vomitare, è controproducente, solo un intervento immediato e veloce può salvargli la vita.
Non abbiate paura di portarlo al mare o al lago, se il vostro cane è abituato a seguirvi e ad ascoltare i vostri comandi non avete assolutamente nulla da temere.

Evitate però luoghi stagnanti nei quali è molto probabile che si siano riprodotte alghe tossiche.
Nuotate con lui in acque limpide e pulite, dove non ci sono alghe e non c’è la minima possibilità di un imminente pericolo.

Ad ogni modo, non abbiate paura di passare delle vacanze in pieno relax col vostro cucciolo, ma sappiate che è una grandissima responsabilità portarlo insieme a voi, è opportuno che teniate gli occhi sempre vigili e attenti su di lui.
Se vi ascolta, se sa divertirsi insieme a voi, se gioca con i vostri bambini e con gli altri bagnanti, state certi che sarà una vacanza davvero meravigliosa e appagante.
Siete pronti quindi per fare le valige e partire, finalmente?

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati