Cani che restano piccoli: tutte le razze

Quadrupedi in miniatura, cani che restano piccoli, perfetti per chi non ha molto spazio in casa. Ecco una piccola escursione nel mondo dei nostri 'nanetti'

cani piccoli

Cani che restano piccoli: sono carini, simpatici, buffi e molto dolci; ma soprattutto sono facili da gestire, forse. Se stiamo pensando di prendere quadrupede, o di allargare la famiglia canina, la prima valutazione da fare è di tipo spaziale.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

Anzi no: la ‘valutazione 0’ deve riguardare la nostra volontà di prenderci cura di un piccolo e indifeso essere vivente finché morte non ci separi.

Cani da compagnia

Siamo certi di voler prendere un impegno per la vita, che non ammetta ripensamenti e maltrattamenti? Il cane infatti può arrivare a soffrire di ansia da separazione e non superare mai il trauma dell’abbandono.

Se la risposta è sì, ed è definitiva, siamo sicuri di voler adottare un piccolo amico a quattro zampe. È bene concentrarsi su quello che la FCI chiama gruppo 9: i cani da compagnia. Sono dei cani perfetti per vivere in appartamento e per stare accanto all’essere umano che non ha molto spazio a disposizione.

Il chihuahua

L’altezza al garrese del principe dei cani che restano piccoli in genere si aggira attorno ai 15/20 centimetri, anche se lo standard di razza non prevede misure di altezza; e il peso ideale varia dal chilo ai due chili.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

Si tratta dunque della razza canina più piccola. Molto protettivo nei confronti del padrone, il chihuahua può dimostrarsi aggressivo con gli sconosciuti e imprevedibile con i bambini.

Il russian toy

Anche lui merita di essere nella top ten dei cani che restano piccoli. L’altezza al garrese varia tra i 20 e i 25 centimetri, mentre il peso va dai 1,4 ai 2,7 chili.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

Si tratta di una delle razze più piccole del mondo, dalla corporatura minuta e la muscolatura asciutta. Elegante e vivace, si rivela un ottimo cane da guardia.

Il pechinese

L’altezza al garrese del pechinese è al massimo di 25 centimetri, e il peso è compreso tra i due e gli otto chili: anche lui è tra i cani che restano piccoli, non abbiamo dubbi.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

Cane antico, originario anche lui della Cina, il pechinese è il perfetto cane da appartamento che non richiede tanta attività fisica, e che si accontenta della classica passeggiata quotidiana con il suo amico bipede.

Lo shih tzu

Anche lui è tra le razze di cani che restano piccoli. L’altezza al garrese infatti è di 22/27 centimetri, e il peso massimo è di nove chili.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

Proveniente dalla Cina, il suo nome significa “cane leone”. Gentile e amichevole, è un ottimo animale da compagnia e si rivela anche un eccellente avvisatore: è infatti molto diffidente nei confronti degli sconosciuti.

Il maltese

L’altezza al garrese del maltese è di 21/25 centimetri; e il peso varia dai tre ai quattro chili: questo fa di lui un perfetto esemplare tra i cani che restano piccoli.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

Quella del maltese è una razza antica, molto apprezzata dalle dame dell’antica Roma. Vivace, cordiale e giocoso, il maltese è il perfetto cane da compagnia.

Lo yorkshire terrier

Tra i cani che restano piccoli – un’icona di questa categoria – troviamo lo yorkshire terrier: altezza al garrese di 20/25 centimetri, anche se nello standard di razza viene indicato solo il peso massimo che può raggiungere: tre chili e 100.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

È una razza corretta, amabile, molto allegra e intelligente, curiosa e – come ogni terrier – è anche parecchio audace e testarda.

Il barboncino toy

L’altezza al garrese del barboncino toy è di 25/28 centimetri e non supera i quattro chili di peso: anche lui è tra i cani che restano piccoli.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

È intelligente, vivace ma anche timido. Si tratta della taglia più piccola della razza barbone, che prevede la grande mole, la media mole e il barbone nano.

L’epagneul nano continentale

Piccolo spaniel dalle origini antiche, l’Epagneul nano si distingue in due varietà: la papillon, con delle orecchie dritte; e la phalène, con delle orecchie che tendono verso il basso.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

Secondo lo standard di razza per entrambi sono previste due sottocategorie il cui peso va dal chilo e mezzo ai due chili e mezzo, oppure dai due e mezzo ai quattro chili e mezzo.

Il cavalier king charles spaniel

Ovviamente è anche lui un peloso di piccole dimensioni, il suo peso infatti va dai cinque agli otto chili, non di più: un vero nanetto.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

È allegro ed esuberante, è un cane perfetto per i bambini: trasmette loro una gran gioia di vivere; e per questo ha degli effetti benefici sull’umore, non solo dei piccoli bipedi.

Il carlino

Tra i cani che restano piccoli non si può non includere il carlino. L’altezza al garrese infatti è di 30, 33 centimetri al massimo; e arriva a pesare sei/otto chili.

Cani che restano piccoli: tutte le razze

Di origini cinesi, è famoso per il suo aspetto davvero buffo, per il muso rugoso e le zampe corte. Intelligente, simpatico e amabile si rivela un ottimo cane da compagnia.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: