I cani possono mangiare la patata messicana (jicama)?

I cani possono mangiare la patata messicana? La risposta in breve è sì, ma è importante approfondire per non danneggiare Fido

L’alimentazione del nostro amico a quattro zampe deve essere una nostra precisa priorità. Se ne garantiamo una sana e bilanciata, favoriamo una vita lunga e senza grossi problemi di salute. Nulla va però lasciato all’improvvisazione.

Fondamentale, quindi, il ruolo del veterinario di fiducia. Colui che conosce eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza può avere un quadro clinico completo e dirci cosa è meglio per la nostra piccola palla di pelo.

In quest’ottica, vale la pena chiedersi se i cani possono mangiare la patata messicana o meno. Questa è una domanda molto frequente fra gli amanti dei quadrupedi. Ci si chiede se le patate sono un opzione valida per Fido e, con essa, anche la sua variante messicana. Queste ultime sono dei vegetali ricchi di proprietà nutrienti e in grado di apportare molte vitamine, dunque la risposta in breve è sì, ma è bene fare qualche precisazione.

Patate sì o no?

patate messicane per la dieta del cane

Non si trovano tra i cibi proibiti per i cani, ma come sempre è fondamentale scoprire quali sono le quantità consentite ed eventualmente scongiurare delle allergie alimentari. Ecco perché, se si deve inserire un alimento mai provato prima è consigliabile fare una prova con piccolissime quantità. Se non notiamo reazioni anomale o stati di salute sospetti, possiamo procedere con le dosi indicate dal nutrizionista, altrimenti è bene provare con un’alternativa che sia innocua per la nostra piccola palla di pelo.

Indipendentemente dal fatto che si opti per un’alimentazione naturale del cane o per una industriale, dobbiamo sempre tenere a mente che non si deve mai esagerare. In caso contrario, altrimenti, rischiamo di scatenare dei malesseri gastrointestinali molto fastidiosi a un esemplare che di per sé ha già uno stomaco delicato e che segue dei meccanismi differenti rispetto a quelli umani. Ecco perché quello che fa bene a noi bipedi non è detto che sia indicato per il quadrupede. Di conseguenza, niente improvvisazioni e fai da te, ma affidiamoci agli esperti in materia.

I cani possono mangiare la patata messicana? Farsi questa domanda è come chiedersi se i cani possono mangiare il miglio o se i cani possono mangiare la segale. Anche se questi due alimenti possono sembrare dannosi, in realtà per gli amici a quattro zampe sono salutari. Inoltre soprattutto l’oggetto della nostra analisi ha davvero tantissime proprietà che vale la pena conoscere e approfondire.

L’importanza delle dosi

cane che mangia un bocconcino

Quali verdure possono mangiare i cani? La patata messicana non è tra quelle che vanno debellate a priori, ma è bene che vengano somministrate con parsimonia. Tra i benefici che possiamo citare, c’è sicuramente quello di purificare e ripulire l’intestino. Per sapere se possiamo, e in che misura, inserirla nella dieta del nostro amico a quattro zampe rivolgiamoci al veterinario di fiducia e seguiamo i suoi consigli. Molti alimenti, mi viene da pensare ai pezzetti di carote per esempio, possono essere utilizzati anche come rinforzo positivo in addestramento, ma la regola è sempre la stessa: parsimonia. Ebbene, sì, addestrare il cane con gli snack è possibile, ma senza esagerare.

Se infatti la patata messicana (ma il principio è lo stesso anche per altri tipi di verdure, di ortaggi o alimenti in generale) viene mangiata in quantità eccessive dal nostro amico a quattro zampe possono subentrare disturbi anche di una certa entità. Questi, se molto gravi, possono anche spingere il padrone a dover chiamare il veterinario. A tal proposito, può tornare utile avere a portata di mano e saper usare un kit da pronto soccorso per cani.

I cani possono mangiare le patate cotte?

cane accanto alla pappa

I cani possono mangiare la patata messicana perché può portare diversi vantaggi. Sono molteplici le proprietà nutritive di questo alimento e possono essere assimilate anche dalla nostra piccola palla di pelo. Una fra tutte è il quantitativo di vitamine presente. Contiene quelle del gruppo A, la vitamina K e la C. Inoltre è ricca di fibre che aiutano a regolare la motilità intestinale. Aiutano pure a mantenere in buona salute i muscoli e aumentano la concentrazione.

Si tratta di un alimento molto prezioso e ‘multitasking’ diremmo oggi.  Oltre ai benefici sinora elencati, la patata messicana migliora anche la vista, la salute del colon, lo stato ematico e rafforza il sistema immunitario. Può essere data al cane sia cotta che cruda, ma se la cuciniamo è importante farlo al vapore e senza l’aggiunta di sale, spezie in genere e olio. Sono tutti ingredienti tossici, così come la cipolla e l’aglio. Oltre alla questione ossa, quindi, ecco un altra ragione per non dare il pollo arrosto con le patate al nostro amico a quattro zampe.

Nel secondo caso, cioè da cruda, però la patata messicana potrebbe avere un sapore poco piacevole e questo potrebbe non renderla appetibile al palato neanche troppo esigente della nostra piccola palla di pelo. In generale, si consiglia di cuocerla al vapore oppure di tritarla e poi di inserirla nella pappa solita di Fido. Il calore, inoltre, rende più gustoso il cibo e riscaldarlo è una pratica diffusa per combattere il calo dell’appetito. A tal proposito, ecco perché riscaldare il cibo per i cani e perché più nel dettaglio.

I cani possono mangiare le patatine in busta

cane che mangia

I cani possono mangiare la patata messicana ma senza esagerare. Invece, i cani non possono il purè di patate se condito con delle spezie e arricchito con il latte, e nemmeno le patatine fritte perché contengono l’olio e il tipo di cottura non è salutare. Insomma, non dobbiamo fare attenzione solo all’ingrediente principe, ma anche a quelli collaterali.

Prima di tutto, è bene sottolineare che i fastidi e le lievi conseguenze negative possono essere presenti solo se le quantità di patate messicane fossero davvero oltre i limiti. In generale, si tratta di un alimento che fa bene al cane, se cotto secondo le indicazioni del veterinario di fiducia. I disturbi dovuti all’esagerazione sono la nausea o gli episodi di vomito e diarrea nel cane. Inoltre, la nostra piccola palla di pelo rischia di soffrire di meteorismo e di cominciare a produrre gas che possono causare crampi allo stomaco particolarmente dolorosi. Nei casi più gravi e che durano nel tempo può essere necessario portare alla clinica veterinaria l’adorato Bau. In questo modo lo specialista potrà escludere o confermare eventuali allergie alimentari.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati