Canigen L per cani: cosa sapere sul vaccino contro la leptospirosi

Canigen L per cani: di cosa si tratta, quando si usa e soprattutto perché si usa? Ecco tutti i dettagli e consigli utili.

cane non sta bene

Canigen L per cani: di cosa si tratta, quando si usa e soprattutto perché si usa? Si tratta di un vaccino per la Leptospirosi, che si può assumere sotto forma di iniezione, per ora del veterinario. Il suo scopo è quello di combattere tutte le infezioni dovute a batteri come cestodi oppure nematodi, ma in particolare i batteri della Leptospirosi.

Questa è una malattia che si prende dall’urina dei topi e può essere contratta anche dall’uomo. In poche parole questo vaccino tiene lontano da questi virus ma anche dai parassiti, come ad esempio le tenie, ma soprattutto anche quelli che causano Leishmaniosi. Si tratta di una forma vaccinale, anche se il termine indica anche una medicina sempre usata contro i parassiti.

Che cos’è

Canigen L per cani ha molte caratteristiche simili a bassado per cani, ma è indicata per tutte quelle patologie chiamate “infezioni miste”. In poche parole tale farmaco è sia un vaccino sia un farmaco che viene utilizzato quando il cane ha le tenie oppure anche in caso in cui si parli di cane con la filarosi.

Canigen L per cani: cosa sapere sul vaccino contro la leptospirosi

Tutti questi parassiti, ma soprattutto il Parvovirus, per essere sconfitti hanno bisogno del farmaco sopra indicato, che può essere sottoscritto solo ed esclusivamente dal veterinario. In ogni caso si tratta di un farmaco che il cane non dovrà assumere se non presenta alcune caratteristiche.

Ad esempio il cane deve essere obbligatoriamente più pesante dei 5 kg, altrimenti l’assunzione di questo farmaco potrebbe causargli qualche controindicazione. Ovviamente è sempre bene rispettare le indicazioni del veterinario e la giusta posologia.

Per cosa viene utilizzato

Si tratta di un farmaco molto utilizzato per la cura di qualsiasi infezione dovuta a parassiti ed anche per combattere alcune malattie che riguardano l’infiammazione dell’intestino dei cani. Oltre a questo lo si può somministrare al cane anche per infezioni causate da Rickettsia, ehrlichiosi canina, toxoplasmosi, malattia di Lyme.

Canigen L per cani: cosa sapere sul vaccino contro la leptospirosi

Non solo: il cane usando questa medicina può anche trovare rimedio contro l’avvelenamento dell’amico a quattro zampe causato da alimenti nocivi per lui. I possibili effetti collaterali nel cane possono essere vomito e diarrea, ma non si tratta di un farmaco in grado di creare danni.

Infatti è certo che l’amico a quattro zampe può assumere tale farmaco anche in caso di gravidanza oppure se la cagnolina è in fase di allattamento. In generale però è sempre bene lavarsi le mani dopo averlo toccato.

Metodo di somministrazione

Il farmaco in questione può essere somministrato al cane tramite il veterinario, con un’iniezione, dato che si tratta di un vaccino. Di solito le dosi sono divise in una tempistica che può variare dai 7 fino ai 14 giorni.

Canigen L per cani: cosa sapere sul vaccino contro la leptospirosi

Oltre a questo variano anche le dosi, che possono essere di 12,5 mg per cani di 5 kg oppure anche di dose maggiore. Se il peso del cane va oltre i 5 kg, allora serve una compressa intera. Il tutto varia a seconda delle caratteristiche del cane, del tipo di razza, ma non solo. È il veterinario che deve valutare quale può essere la giusta dose da dare all’amico a quattro zampe.