Home Razze di cani Anglo-Français de Petite Vénerie

Anglo-Français de Petite Vénerie

Anglo-Français de Petite Vénerie
cane Anglo-Français de Petite Vénerie

Esemplare di Anglo-Français de Petite Vénerie

Dati generali
Etimologia Dall’origine inglese/francesce (Anglo-français) più Petite Vénerie, riferito alle piccole prede che può cacciare.
Genitori Segugio Francese × Cani da caccia inglese
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Media

L’Anglo-Français de Petite Vénerie è una razza originaria della Francia, riconosciuta dalla FCI.

Agile, veloce e resistente, è uno dei cani da caccia più efficienti. Nato da due incroci, riesce a conquistare persino l’aristocrazia del lontano 800.

Scheda informativa dell’Anglo-Français de Petite Vénerie
Anallergico No
Per bambini Può andare d’accordo con i bambini, ma rimane un cane da caccia e lavoro, va dunque fatta attenzione
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, abituato a cacciare in gruppo, il che ne aumenta le doti sociali
Con gatti Sconsigliato: tenderà a cacciarli
Rumoroso Molto rumoroso, specie quando caccia in branco
Sport Venatori e molti sport canini all’aria aperta quando non caccia

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

La razza è indubbiamente originaria della Francia. Non è noto, però, il periodo della sua comparsa in quanto non vi sono dei documenti che ne diano testimonianza.

Questa razza non viene inizialmente riconosciuta pura in quanto nata dall’incrocio di due razze diverse: il segugio francese e diversi cani da caccia inglesi.

Il mix di queste razze divenne però sorprendentemente popolare tra il sedicesimo e il diciassettesimo secolo. Fu così apprezzato che rappresentò la moda del momento nella selezione dei cani da caccia, al punto che fu l’aristocrazia a richiedere questi esemplari.

PREZZO

Il prezzo da sostenere per avere un Anglo-français de petite vénerie in ottime condizioni di salute, proveniente da un allevamento certificato e riconosciuto è compreso tra gli 800 e i 1000 euro.

CARATTERE

L’Anglo-français de petite vénerie nasce come cane da caccia, abituato a stare in branco. Non mostra infatti particolari problemi comportamentali in queste situazioni “di gruppo” visto che fin da piccolo viene addestrato per gestire questo ruolo. Tuttavia, è in grado di relazionarsi con gli esseri umani creando dei rapporti di fiducia autentici e apparendo estroverso e affettuoso. Visto il ruolo svolto da sempre, sono cani abbastanza indipendenti e testardi.

ADDESTRAMENTO

Come anticipato, questa razza di cane è abbastanza testarda. La situazione tipica in cui lo dimostra è l’inizio dell’addestramento. Non è infatti semplice riuscire a fargli eseguire i comandi, se non tentanto un approccio positivo ripetuto costantemente per un periodo abbastanza lungo. Una volta superata questa fase, il cane non sembra essere disobbediente e non tende ad assumere atteggiamenti aggressivi nei confronti degli umani.

CARATTERISTICHE FISICHE

Per la sua conformazione fisica, la razza rientra tra gli standard della taglia media. Non vengono indicati limiti di peso, ma viene fornita l’altezza tipica compresa in un range di 48 – 56 cm. Le sue aspettative di vita sono di 11 – 13 anni.

ZAMPE

Le zampe di questa razza dedita alla caccia, rispettano gli standard di questa categoria: sono muscolose, dritte e lunghe.

CORPO

L’Anglo-français de petite vénerie è originariamente un cane da caccia e la sua struttura fisica lo conferma: è tra i cani più snelli e slanciati.

PESO E ALTEZZA

L’ Anglo-français de petite vénerie viene classificato come cane di media taglia. Non variano le sue dimensioni in base al sesso dell’esemplare e non viene fornita alcuna indicazione sul peso ideale. L’altezza invece rientra tra i vincoli di riconoscimento della razza: varia dai 48 ai 56 cm.

TESTA

La forma della testa di questo esemplare risulta leggermente convessa. Il naso è ben pigmentato, con narici ben aperte e umido se il cane gode di ottima salute. Il muso è di forma mediamente allungata e termina con la sporgenza del labbro superiore rispetto a quello inferiore. Gli occhi sono tipicamente scuri ed espressivi. Le orecchie sono flessibili e leggermente direzionate verso l’interno.

CODA

La coda dell’ Anglo-français de petite vénerie è di media lunghezza e presenta un folto rivestimento di pelo.

PELO

Il mantello che presenta questa razza è tipicamente liscio, abbastanza fitto e corto. Il pelo è distribuito con la stessa lunghezza su quasi tutto il corpo, ad eccezione del muso, delle zampe, della testa e delle orecchie, dove risulta leggermente più corto che nel resto del corpo.

COLORI

Il colore del mantello dell’ Anglo-français de petite vénerie è particolare e si presenta in tre colorazioni diverse: nero e bianco, arancione e bianco e in casi più rari nero e bianco con delle macchie e delle sfumature marroni tendenti all’arancione. Molti esemplari oltre la colorazione standard in tre varianti, mostrano la sella nera lungo la schiena.

CUCCIOLI

I cuccioli di questa razza potrebbero conquistare davvero chiunque. Fin dalle prime settimane mostrano uno sguardo espressivo e una tendenza al movimento che spesso li fa apparire goffi. Sono cani bisognosi di movimento e di spazi aperti e per questo motivo, farli crescere all’interno di un appartamento, è davvero controproducente. Durante le prime settimane di vita si presentano davvero testardi e vivaci, ma una volta trovato il giusto metodo di addestramento, sono educati e a volte, anche fin troppo riservati.

SALUTE

Risultato del mix di due razze abbastanza forti e resistenti, l’Anglo-français de petite vénerie non è soggetto a particolari patologie genetiche che gli allevatori hanno, nel corso dei decenni, quasi del tutto eliminato. Non è da escludere che qualche esemplare venga colpito da una delle patologie derivanti da una delle due razze originarie, ma questi casi dono davvero rari.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Come anticipato, questa razza gode generalmente di buona salute e per questo non mostra particolari esigenze dal punto di vista nutritivo. L’unico consiglio è quello di confrontarsi con un veterinario per stilare una dieta sana ed equilibrata che si adatti al fabbisogno energetico del cane che sta costantemente in movimento.

TOELETTATURA

Il pelo corto di questa razza non necessita di particolari cure, eccetto quelle riguardanti le spazzolate. Spazzolarlo periodicamente lo aiuta ad eliminare il pelo morto e a permettere la rigenerazione del pelo nuovo, soprattutto nei periodi di muta.

ALLEVAMENTI

L’ Anglo-français de petite vénerie è un cane ancora raro in Italia e gli allevamenti che se ne occupano sono davvero pochi e presenti soltanto nel Nord Italia. Prima di selezionarne uno, è il caso di contattare gli enti e informarsi circa l’ufficialità e il riconoscimento dell’allevamento prescelto.

È UN CANE DA APPARTAMENTO?

La risposta a questa domanda sembra essere negativa. Il cane si adatta alla vita in famiglia diventandone parte, ma non gradisce gli spazi piccoli e chiusi. D’altronde la sua razza è predisposta al movimento e a grandi sforzi. Sono da preferire abitazioni dotate di giardini o spazi aperti.

CURIOSITÀ

Vista la sua natura da cane da caccia e la sua prestanza fisica, l’ Anglo-français de petite vénerie non sembra essere un buon compagno di giochi per i più piccoli. Sembra infatti che, se non addestrato, rischi di prendere i giochi con i bambini troppo sul serio, senza rendersi conto di potergli far del male. Una volta abituato alla presenza dei bambini, però, non mostra particolari problemi.

Classificazione FCI – n. 325
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.2 Di taglia media
Standard n. 325 del 27/01/83 (en)
Origine Francia