Bouledogue Francese

Bouledogue francese
cucciolo di Bouledogue Francese

Esemplare di Bouledogue francese

Dati generali
Etimologia Adattamento francofono di Bulldog
Genitori Old English Bulldog × Doguins
Presente in natura No
Longevità 10-14 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Piccola

Il bouledogue francese è un cane di taglia piccola che, a dispetto del suo nome, proviene dall’Inghilterra e non dalla Francia come si potrebbe pensare.

La razza dei bouledogue francesi è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 9, quello dei cani da compagnia e più specificatamente nel sezione 11 dedicata ai piccoli molossoidi.

La sua particolarità, che lo rende assolutamente riconoscibile, sono le sue orecchie a pipistrello.

Scheda informativa del Bouledogue Francese
Anallergico No
Per bambini Iperattivo, allegro e giocherellone, ottimo compagno per un bambino, ma bisogna, a volte, controllare il suo carattere energico
Per anziani Può convivere con persone anziane, visto che non sono richieste troppe cure. Ovviamente è necessario che siano soddisfatti comunque i suoi bisogni primari
Con altri cani Meglio se cresciuti insieme, normalmente rimane diffidente nei confronti dei suoi simili
Con gatti va abituato sin da cucciolo per coabitare al meglio con loro
Rumoroso Molto, abbaia per esprimere tutte le sue emozioni
Sport Razza non molto atletica, ha comunque bisogno di passeggiate quotidiane

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Le origini dei bouledogue francesi sono incerte. Secondo una teoria sarebbe una razza autoctona nata in Inghilterra.

Stando invece a un’altra ipotesi, supportata anche da prove scientifiche, il bouledogue sarebbe nato da un incrocio di bulldog inglese per ottenere un cane piccolo ma allo stesso tempo forte e muscoloso.

L’aggettivo “francese” deriva dal fatto che le lavoratrici di pizzo che si trasferirono in Francia dal Regno Unito durante la Rivoluzione Francese portarono con loro proprio questi cagnolini, scegliendoli come animali da compagnia. Si deve a quel momento la maggiore diffusione di questa razza.

Gli antenati dei bouledogue francesi nel Medioevo erano impiegati nelle lotte con i tori e per questo motivo vennero selezionati per ottenere cani dal corpo piccolo e muscoloso che potessero evitare con facilità i colpi di corna dei tori.

A partire dal 1835 questi combattimenti vennero vietati anche se già con il tempo gli antenati dei bouledogue francesi si erano trasformati in cani da compagnia, anche incrociati con i carlini per ridurne ulteriormente le dimensioni.

La razza divenne estremamente popolare tanto da diventare una delle preferite nell’alta società, per esempio tra i Morgan e i Rockfeller.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di bouledogue francese proveniente da un allevamento certificato può oscillare tra i 900 e i 1500 euro.

CARATTERE

I bouledogue francesi sono cani molto affettuosi che si legano fortemente al padrone e in genere a tutta la famiglia tanto che non stentano a difenderli ogni volta che ne hanno la possibilità.

Gli esemplari di questa razza infatti sono molto coraggiosi e nonostante le loro dimensioni si prestano bene ad essere anche cani da guardia.

Il rapporto che li lega ai padroni li rende intolleranti alla solitudine portandoli e a soffrire di ansia da distacco o d’abbandono.

Si potrebbe dire che siano i cani più fedeli in assoluto all’essere umano con il quale entrano davvero in simbiosi tanto da creare un rapporto inossidabile.

Se infatti vengono lasciati soli per molto tempo, questi cani tendono a sviluppare così tanto nervosismo da diventare distruttivi, mordendo mobili o comunque tutto ciò che trovano accanto a loro.

Sono comunque quattro zampe di indole molto buona, molto socievoli generalmente con tutti e anche allegri tanto che comunemente sono noti come “i clown dei cani”.

Anche per questo il bouledogue francese è il compagno di giochi ideale per i bambini per cui ha una vera predilezione. È un cane molto piccolo ma molto robusto dunque non rischia di farsi male (nonostante ciò è sempre bene d’occhio la situazione).

Sono baby sitter ideali perché sorvegliano i bambini costantemente e non li perdono mai di vista (questo vale soprattutto per gli esemplari femmina); infine non si stancano mai di giocare.

Nonostante siano cani relativamente tranquilli e che adorano stare in compagnia sono anche cani molto testardi e caparbi che non è sempre facile gestire a meno che non ricevano un buon addestramento.

In linea di massima inoltre i bouledogue francesi vanno d’accordo con gli altri cani e non cerca mai di attaccare a meno che non si senta attaccato a sua volta e in quel reagirebbe, indipendentemente dalla stazza di chi si trova di fronte.

Al contrario, se l’altro quattro zampe è ben disposto, il bouledogue francese potrebbe giocare per ore ininterrottamente.

ADDESTRAMENTO

Il bouledogue francese è molto testardo e caparbio dunque non è sempre semplice addestrarlo. Ciò non vuol dire però che non sia possibile.

Insegnando i necessari comandi fin da cuccioli, gli esemplari di questa razza con costanza e impegno impareranno a eseguirli.

Ricordiamo infatti che questa razza è comunque molto fedele al padrone e dunque una volta che avrà stabilito il legame, difficilmente se ne allontanerà o proverà a disubbidire.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il bouledogue francese è un cane di taglia piccola con un’aspettativa di vita di 10-12 anni.

Zampe

Le zampe dei bouledogue sono corte, leggermente arcuate ma molto muscolose e robuste.

Corpo

Il corpo è brevilineo, compatto ma molto muscoloso.

Peso e altezza

Gli esemplari di questa razza possono raggiungere un’altezza al garrese di circa 28-30 centimetri. Il peso invece è compreso tra gli 8 e i 14 chiligrammi.

Testa

I bouledogue francesi sono brachicefali, il che vuol dire che hanno un muso corto con naso schiacciato.

Gli occhi sono grandi, tondi, ben distanziati e leggermente sporgenti. Le orecchie sono una caratteristica particolare della razza e vengono dette a pipistrello.

Coda

La coda di questi cani è naturalmente corta e attaccato al dorso.

Pelo

Il pelo dei bouledogue è raso e liscio e di facile gestione

Colori

I colori del manto ammessi secondo lo standard sono il fulvo (in varie tonalità), tigrato, bianco con pezzature nere o bianco con pezzature fulve.

CUCCIOLI

I cuccioli sono testardi, come gli esemplari adulti. Per questo motivo hanno bisogno di un addestramento costante e coerente basato sul rinforzo positivo.

Sono cani che vanno d’accordo sia con altri animali che con le persone ma per favorire questa loro caratteristica è utile anche una fase di socializzazione in cui i bouledogue francesi possano prendere familiarità con nuovi spazi e nuove esperienze.

SALUTE

Gli esemplari di bouledogue francesi sono molto robusti ma come tutti i cani possono soffrire di alcune patologie specifiche.

Prima di tutto, come molti molossoidi a muso corto (pensiamo al Carlino, per esempio) non tollerano il caldo quindi non è infrequente che possano andare incontro a colpi di calore.

Possono anche manifestare i sintomi della displasia dell’anca caratterizzata da coppia su una o entrambe le zampe posteriori. Con il passare del tempo e l’invecchiamento, questa patologia può provocare anche artrite.

La sindrome brachicefalica è una delle malattie tipiche di questa razza per via non solo della forma della testa ma anche delle narici strette e del palato allungato. Ciò provoca un’ostruzione delle vie respiratorie e quindi una respirazione affannosa e rumorosa.

Connessa a questa sindrome possono essere anche la palatoschisi, cioè una fessura presente sul palato dalla nascita o in seguito a un trauma, e il palato molle allungato.

Guardando alle patologie ossee, può presentarsi una malformazione emivertebrale su una o più vertebre che può causare una pressione sul midollo spinale.

Nel caso invece di malattia del disco intervertebrale si verifica una rottura di un disco della colonna o un’ernia che va spingere verso l’alto fino al midollo spinale.

Comune nei cani di piccola taglia è la lussazione patellare e si verifica quando la rotula non si allinea correttamente e dunque scivola dal luogo in cui dovrebbe essere allocata.

Possono anche soffrire della malattia Von Willebrand, un disturbo relativo alla coagulazione del sangue che può provocare sanguinamento dal naso o dalle gengive o ancora in seguito a un intervento chirurgico e dopo il parto o durante il calore del cane. Tracce di sangue si possono trovare anche nelle feci dei cani che soffrono di questa malattia.

Non è raro che soffrano di allergie di varia entità.

Indicazioni sull’alimentazione

I bouledogue francesi tendono a soffrire di sovrappeso dunque bisogna evitare di dare da mangiare avanzi, cibi ipercalorici come snack e biscotti e preferire piuttosto una dieta equilibrata a base di crocchette di buona qualità o di cibo umido in pasti bilanciati.

La quantità giornaliera da dividere in due pasti è di circa 200/210 grammi di crocchette con l’aggiunta di un 10% di cibo umido.

Toelettatura

Il pelo dei bouledogue francesi è facile da gestire. Questi cani infatti hanno bisogno solo di una spazzolatura occasionale. Bisogna però fare attenzione frequentemente alle orecchie e alle rughe sul muso che potrebbero incorrere in infezioni batteriche.

È consigliabile dunque pulirle con un panno umido o con un prodotto adatto e asciugarle per cura.

ALLEVAMENTI

Poiché si tratta di una razza molto delicata e predisposta ad avere problemi congeniti, è necessario acquistare gli esemplari bouledogue in allevamenti che possano assicurare sulla loro condizione di salute.

In Italia sono davvero numerosi i centri certificati dove è possibile acquistarli in sicurezza. La regione con il maggior numero di allevamenti è la Lombardia e a seguire troviamo il Piemonte, la Toscana, il Veneto, il Lazio e l’Emilia Romagna.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

I bouledogue francesi, in quanto cani da compagnia, possono vivere in appartamento.

Tra l’altro non hanno bisogno di tanto esercizio fisico ma solo di passeggiate giornaliere che però non devono mancare.

Inoltre non sono cani che abbaiano molto e questa caratteristica sicuramente può agevolare i rapporti di buon vicinato!

CURIOSITÀ

Tra le particolarità dei bouledogue francesi c’è sicuramente il respiro rumoroso ma non solo. Questi cani infatti, quando dormono, russano parecchio proprio per la forma del loro muso.

Il bouledogue francese è un cane molto popolare: in Inghilterra è il quarto per diffusione e anche in Italia è tra le razze più conosciute.

Classificazione FCI – n. 101
Gruppo 9 Cani da compagnia
Sezione 11 Molossoidi di piccola taglia
Standard n. 101 del 28/04/95 (en fr)
Nome originale Bouledogue français
Tipo Molossoide
Origine Francia