Home Razze di cani Porcelaine

Porcelaine

Porcelaine
esemplare di cane Porcelaine

Esemplare di Porcelaine

Dati generali
Etimologia Il nome si riferisce al pelo dai riflessi molto brillanti che fanno pensare alla porcellana
Genitori Di antiche origini francesi
Presente in natura No
Longevità 10-12 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Media

Il Porcelaine è un segugio di origini francesi chiamato così proprio per il suo caratteristico manto bianco-rosato che lo fa assomigliare quasi a un animaletto di porcellana.

La razza del Porcelaine è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 6, quello dei segugi e cani per pista di sangue.

I cani di questa razza sono molto energici ma al contempo molto eleganti perfetti per la caccia ma anche come cani da compagnia.

Scheda informativa del Porcelaine
Anallergico No
Per bambini Sì, con il giusto rispetto da parte loro
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Adatto anche a cacciare in branco
Con gatti Se abituato da piccolo la convivenza è possibile, nonostante l’istinto da cacciatore
Rumoroso Abbaia generalmente quando caccia
Sport Venatori, agility, canicross

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Le origini del Porcelaine sono molto lontane, tanto che si pensa sia la razza di segugi francesi più antica al mondo. Le prime informazioni documentate risalgono però al 1700 sia in Francia che in Svizzera.

Questo cane fu selezionato per la caccia alla lepre, al cervo e al cinghiale ed era noto anche come Chien de France-Comte in riferimento alla regione al confine con la Svizzera dove era particolarmente diffuso. In questo periodo i Porcelaine vennero incrociati con Laufhounds, Montaimboeuf e Talbot Hound, a opera della famiglia di Choiseul in Vaud, Savoia e nelle abbazie di Luxeuil e Cluny.

Secondo un’altra teoria la razza però nacque esattamente dall’incrocio tra un Saint Hubert e un Bracco Italiano o ancora tra segugi di razza svizzera bianchi e arancio.

Durante la rivoluzione francese la razza Porcelaine ha rischiato l’estinzione. Da quel momento fu ricostruita nel 1845 a partire da altre razze francesi come il Grey Harrier o il Gascont Saintgenois, grazie all’aiuto di allevatori svizzeri.

Questi incroci diedero forza e vigore al Porcelaine anche nella caccia, in grado di percorrere anche i terreni più impervi e difficili.

Esemplari di questa razza giunsero negli Stati Uniti come un regalo del re di Francia al presidente George Washington. Anche se, secondo un’altra teoria, questi cani giunsero nel 1800 a New Orleans dove si incrociarono con alcune razze locali

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Porcelaine proveniente da un allevamento certificato può partire da 500 euro.

CARATTERE

Il Porcelaine è un cane energico, attivo, forte e deciso ma anche gentile e tranquillo. Gli esemplari di questa razza sono inoltre molto amichevoli e fedeli alla propria famiglia e al proprio padrone con cui può stabilire un legame molto forte e solido. Non sono infatti solo degli abili cacciatori dal fiuto infallibile ma sono anche degli ottimi cani da compagnia.

I Porcelaine sono inoltre molto dolci, affettuosi e giocherelloni e amano stare a contatto con i bambini con cui riescono a trascorrere tanto tempo senza grossi pericoli e in allegria. Si tratta infatti di cani molto delicati nell’approccio con i più piccoli a cui comunque è sempre necessario insegnare ad avvicinarsi ai cani nei giusti tempi e modi.

Questi cani vanno d’accordo anche con gli altri quattrozampe ma, come molti cani da caccia, non con tutti gli animali, soprattutto i più piccoli, che potrebbero stimolare il loro istinto di cacciatori.

Per tutte queste caratteristiche, sono ottimi cani da compagnia e non solo da lavoro, dotati anche di grande intelligenza, vispi e curiosi.

ADDESTRAMENTO

I Porcelaine, proprio per la loro intelligenza, si possono addestrare senza grosse difficoltà. Allo stesso tempo però si tratta di cani anche esuberanti, energici e parecchio testardi e determinati e quindi hanno bisogno di un padrone che sappia governarli e gestirli con prontezza e coerenza.

I cani di razza Porcelaine possono essere addestrati con il metodo del rinforzo positivo attraverso gustosi bocconcini e snack premio. Toni decisi ma non aggressivi facilitano l’apprendimento da parte di questi cani.

I Porcelaine sono cani che possono vivere in casa e dunque si adattano bene anche all’addestramento in cassa. L’educazione di questi cani deve avvenire in fase precoce e nei primi mesi di vita per agevolare l’apprendimento e fare in modo che crescano in maniera corretta e completa.

CARATTERISTICHE FISICHE

I Porcelaine sono cani di taglia media con un’aspettativa di vita di circa 12-13 anni

Zampe

Le zampe sono lunghe ma non troppo sottili, dritte e muscolose, soprattutto le posteriori, che conferiscono un’andatura agile e leggera. I piedi sono inoltre lunghi e affusolati.

Corpo

Il corpo è ben proporzionato e asciutto con dorso lungo, torace ampio e muscoloso, collo lungo e dorso affusolato.

Peso e altezza

Il peso di questi cani oscilla tra i 25 e i 28 chili. L’altezza al garrese per gli esemplari maschi è compresa tra i 55 e i 58 centimetri, per le femmine invece tra i 53 e i 56 centimetri.

Testa

La testa è molto simile a quella di altri segugi con cranio ampio e leggermente arrotondato sulla sommità. Il muso è leggermente allungato e termina con un tartufo nero e narici ampie. Gli occhi sono scuri, le orecchie lunghe poco oltre il muso, sottili e stondate e ripiegate sui bordi. Le labbra sono tipicamente di colore arancio.

Coda

La coda si presenta forte e spessa alla base ma più sottile sulla lunghezza, media secondo lo standard, e leggermente ricurva.

Pelo

Il pelo è sottile, raso, liscio e brillante.

Colori

La caratteristica principale che dà il nome alla razza è proprio il colore del mantello bianco e luminoso come appunto la porcellana, con macchie arancioni sulle orecchie, sulla sommità della testa e attorno agli occhi fino a metà del muso.

CUCCIOLI

I cuccioli di Porcelaine sono esuberanti, attivi ed energici e il loro addestramento deve iniziare immediatamente per evitare che non manifestino comportamenti scorretti in età adulta come eccessiva timidezza o attacchi di aggressività, soprattutto nei confronti degli altri cani.

L’addestramento deve quindi partire in fase precoce allo stesso modo del percorso di socializzazione che permetta al Porcelaine di interagire gradualmente con persone, animali, luoghi e situazioni sempre diverse e che con esse possa familiarizzare con tutti gli accorgimenti del caso.

SALUTE

Il Porcelaine è un cane sicuramente robusto e resistente ma può essere soggetto ad alcune malattie tipiche dei segugi. Questi cani possono essere caratterizzati da displasia dell’anca ed a displasia del gomito, frequente in molte razze caratterizzate da zoppia, andatura irregolare ed artrite in età avanzata. Si tratta di condizioni ereditarie causate da difetti nelle articolazioni delle zampe.

Un’altra malattia, che però colpisce molti cani di taglia media e grande, è la torsione gastrica, conosciuta anche come gonfiore e provocata da esercizio fisico dopo i pasti o dal consumo eccessivo di cibo e acqua in un’unica soluzione.

Tra le condizioni che si verificano anche in altri segugi si ricordano anche l’entropion, che causa la rotazione verso l’interno della palpebra provocando lesioni al bulbo oculare, e l’ectropion caratterizzato invece da un rilassamento della palpebra che lascia esposto l’occhio ad irritazioni ed infezioni.

Infine i Porcelaine possono soffrire anche di ipotiroidismo e crisi epilettiche.

Indicazioni sull’alimentazione

Il Porcelaine ha bisogno di un’alimentazione energetica che possa sostenerlo nell’esercizio quotidiano, equilibrata e con pochi grassi.

Questi cani possono consumare sia crocchette che cibo umido in una dose giornaliera da suddividere in due razioni di 500/600 grammi circa.

Toelettatura

Il pelo dei Porcelaine si può spazzolare agevolmente con un guanto o una spazzola in gomma per eliminare quello in eccesso ed evitare l’accumulo degli oli naturali prodotti dalla pelle che si presenta già di per sé molto morbida e vellutata.

Come è facile comprendere, questi cani non hanno bisogno di bagni frequenti e all’occorrenza possono essere eseguiti con prodotti non aggressivi che non irritino l’epidermide e la mantengano idratata.

Le orecchie degli esemplari di questi cani devono essere controllate e pulite settimanalmente con un batuffolo di cotone imbevuto di un prodotto apposito per evitare cattivo odore ed infezioni.

Anche i denti devono essere spazzolati regolarmente per fare in modo che questi cani non vadano incontro ad alitosi o a malattie orali o ancora che non si accumuli tartaro sulle gengive.

ALLEVAMENTI

Gli allevamenti di razza Porcelaine certificati sono molto rari in Italia. ENCI infatti ne segnala soltanto uno a Perugia. È quindi necessario, in questo caso, che all’acquisto di un esemplare di questa razza vengano forniti tutti i documenti sanitari che attestino pedigree e stato di salute del cane.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

I Porcelaine possono vivere in appartamento. Per farli abituare agli spazi casalinghi è particolarmente consigliato l’addestramento alla cassa che gli permetta di entrare in contatto con l’ambiente familiare in totale sicurezza.

Questi cani però hanno bisogno di tanto esercizio fisico, dunque sono consigliate almeno due lunghe passeggiate di mezz’ora ciascuna, oltre ad attività e giochi al parco o in spazi aperti ma recintati dove possa sfogare in sicurezza tutta la sua energia.

Molto spesso infatti la soluzione abitativa ideale per questi cani è una casa con annesso giardino delimitato dove abbiano la possibilità di giocare e correre ma dove possano anche rientrare in un ambiente chiuso al fianco della propria famiglia.

CURIOSITÀ

Questa razza può presentare alcuni difetti non ammessi dallo standard come il pelo lungo, ruvido e spesso gli occhi chiari, un carattere aggressivo o timido.

Il tartufo inoltre non deve mai essere chiaro o con mancanza di pigmento e la coda non si deve mai presentare spigata.

Le macchie arancioni presenti sulla testa inoltre non devono essere di un colore troppo intenso e non devono virare verso il mogano o il grigio. Tra i difetti più frequenti infine anche gli arti non in appiombo.

Classificazione FCI

Classificazione FCI – n. 30
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.2 Di taglia media
Standard n. 30 del 19/10/64 (en )
Origine Francia