Cuccioli di Porcelaine, come pulirli? Consigli e attenzioni per prendersene cura

I cuccioli di Porcelaine hanno bisogno di attenzioni particolari in termini di pulizia del pelo e del corpo? Lo scoprirete qui.

due cuccioli di razza porcelaine

Prendersi cura dei cuccioli di Porcelaine significa anche tenere conto delle specifiche caratteristiche fisiche che presentano, e sapere come pulirli e curarne ogni aspetto in modo efficace e attento proprio in base a esse; ma trattandosi di una razza canina ancora poco diffusa nel nostro Paese, non tutti conoscono le esigenze di questi cagnolini in termini di pulizia. In questo articolo troverete tutte le informazioni e i consigli utili per mantenere il vostro piccolo Porcelaine pulito e in forma smagliante.

Cuccioli di Porcelaine, come pulirli? Consigli e attenzioni per prendersene cura

Chiunque abbia intenzione di prendere con sé un cucciolo di cane deve tenere a mente che quello che sta per accogliere all’interno della propria casa sarà a tutti gli effetti un nuovo membro della sua famiglia. Ciò significa che avrà pieno diritto a tutte le cure di cui avrà bisogno nel corso della sua vita, e questo comprende anche la sua pulizia, da effettuare con puntualità e precisione e possibilmente di persona.

Ogni cane è un individuo a sé e presenta delle caratteristiche uniche sia dal punto di vista fisico che caratteriale e comportamentale. Detto questo, però, gli esemplari di una stessa razza condividono moltissime di queste caratteristiche e non c’è dubbio che risulti estremamente utile per il nostro scopo prendere in esame quelle dei cuccioli di razza Porcelaine.

Aspetto fisico: cosa sapere

Il Porcelaine, Porcelain Hound o Chien de Franche-Comté è un segugio dal passato alquanto burrascoso: diffusosi in Francia parecchi secoli fa, finì con lo scomparire del tutto in seguito alla Rivoluzione Francese; la razza venne poi ricostruita da un team di esperti allevatori e riscosse grande popolarità in questo Paese, pur essendo ancora virtualmente sconosciuta al di fuori di esso se non in Svizzera e in Italia.

Si tratta di un cucciolo che si svilupperà – fisicamente e mentalmente – in modo estremamente rapido, e che al termine della crescita sarà un cane di taglia media capace di pesare dai 25 ai 28 kg. Il suo aspetto è assai elegante grazie alla delicatezza dei suoi tratti somatici e alla corporatura in genere snella e aggraziata, che gli conferisce un fascino tutto particolare. Gli occhi grandi e gentili e le orecchie tipiche di un segugio, lunghe e ripiegate verso l’interno, lo addolciscono ancora di più.

Pulizia del pelo

Cuccioli di Porcelaine, come pulirli? Consigli e attenzioni per prendersene cura

La caratteristica fisica che rende il Porcelaine così particolare e lo distingue nettamente dalle altre varietà di segugi è però il pelo. Il manto di cui è dotato questo cane è formato da un singolo strato di pelo che si presenta molto corto, liscio, e rado e dall’aspetto lucente, al punto da far paragonare questo cane alle più pregiate e costose porcellane. Il colore è un bianco solido con dei riflessi rosati e a volte delle macchie arancioni; la colorazione rosea della sua pelle è visibile attraverso il pelo sottile e può presentare anche delle zone più scure.

Un mantello che presenta le proprietà appena descritte non necessita di cure particolarmente frequenti, anche perché non è soggetto a mute stagionali particolarmente abbondanti. Sarà quindi sufficiente spazzolare il cucciolo una o due volte alla settimana per liberarlo dal pelo morto ma anche dalla pelle morta.

Ma attenzione: proprio come la porcellana si tratta di un mantello assai fragile che può risentire dell’utilizzo di prodotti troppo aggressivi. Guardatevi bene dal servirvi di spazzole dalle setole troppo dure o aggressive per pulire Fido, o potreste provocargli delle abrasioni! Molto meglio delle spazzole delicate, o anche degli appositi guanti da tolettatura. Lo stesso tipo di accortezza va mantenuto nella scelta dello shampoo più adatto per i suoi bagnetti, che comunque non dovrebbero essere troppo frequenti; quando arriva il momento, assicuratevi di usare un prodotto non troppo aggressivo per non irritargli la pelle.

Va detto inoltre che i Porcelaine presentano tra le dita dei piedi dei ciuffi di pelo che dovrebbero essere spuntati e puliti in modo regolare, in modo tale che non trattengano sporco e residui che, depositandosi tra le dita, potrebbero provocargli infezioni, dolore e persino costringerlo a zoppicare.

Dopo ogni passeggiata o escursione è poi una buona idea controllare che il proprio cucciolo non abbia riportato lacerazioni alla pelle e che non gli siano rimasti sul pelo parassiti, forasacchi o detriti.

Pulizia delle orecchie

Cuccioli di Porcelaine, come pulirli? Consigli e attenzioni per prendersene cura

Quando si osserva un segugio non si può non rimanere affascinati e a tratti inteneriti dalle sue lunghe orecchie cadenti. Eppure la loro particolare conformazione può provocare al cane che ne è dotato dei disturbi da non sottovalutare e che raramente si verificano con la stessa frequenza nei cani dalle orecchie dritte.

Il canale uditivo di un Porcelaine, non essendo quasi per nulla esposto all’aria, rischia di sviluppare infezioni all’orecchio anche croniche poiché l’umidità e il calore facilitano la proliferazione di microorganismi al suo interno, soprattutto se il cane ha l’abitudine di nuotare o fare il bagno molto spesso.

Per prevenire rischi di questo tipo è il caso di pulire con cura le orecchie del proprio cucciolo di cane servendosi di acqua ossigenata o di prodotti specifici raccomandati da un veterinario, e tenere più asciutto possibile il loro canale uditivo. Se vedete il vostro cucciolo scuotere la testa e cercare di grattarsi l’orecchio, è probabile che ci sia già una infezione in corso; in tal caso, per quanto possiate essere diligenti nella pulizia, sarà necessaria la somministrazione di farmaci specifici, per la quale dovrete richiedere l’intervento del veterinario.

Accorgimenti particolari

Dedicarsi con pazienza e precisione alla pulizia del proprio cagnolino può non essere un compito gradito a molti, ma non è necessario vederlo soltanto come tale: se preso per il verso giusto può rivelarsi uno dei tanti momenti che contribuiscono a rafforzare il legame tra voi e il vostro piccolo amico a quattro zampe, che è ancora in via di sviluppo e sicuramente sarà ancora più positivo se questi momenti verranno vissuti da entrambe le parti con la giusta serenità.

Come abbiamo accennato nel corso di questo articolo, il Porcelaine è un cane che si sviluppa in tutti i suoi aspetti con dei tempi davvero rapidi, ed è quindi ancora più importante che un cucciolo di questa razza venga abituato il prima possibile a delle regolari sessioni di tolettatura e pulizia. Più passa il tempo, infatti, e più difficile sarà riuscire a mettere il piccolo Bau a suo agio e convincerlo a lasciarsi pulire da voi.