Cuccioli di cane e cenone di Natale: tutti i modi per dissuadere Fido dall’elemosinare

Il nostro cucciolo è sempre adorabile, ma è possibile evitare che passi il cenone della Vigilia a chiedere cibo ai commensali? Ecco come fare.

cucciolo di husky con muso sul tavolo

Quando arrivano le feste natalizie, la cosa più importante per molte persone è semplicemente stare insieme. Ma per dei cuccioli di cane un’occasione speciale come il cenone di Natale può facilmente tradursi in un continuo viavai tra i commensali nel tentativo di convincerli a concedere un po’ di quel cibo così invitante e particolare al quale non possono facilmente accedere. Come si può fare a prevenire un comportamento di questo tipo, che rischierebbe altrimenti di dar loro accesso ad alimenti non necessariamente sicuri per loro? La risposta è proprio in questo articolo.

Cuccioli di cane e cenone di Natale: tutti i modi per dissuadere Fido dall'elemosinare

Avere un cucciolo di cane nella propria casa significa accoglierlo in tutto e per tutto come nuovo membro della propria famiglia. E questo include non solo prendersi cura di lui, ma anche coinvolgerlo in tutte le occasioni speciali e gli eventi che riguardano in generale l’intero nucleo familiare.

Le feste natalizie, che ormai sono quasi alle porte, rappresentano senza dubbio una di queste occasioni, che sono speciali proprio perché ci permettono di trascorrere delle giornate serene in compagnia delle persone a noi più care e, perché no, di tanto buon cibo, decisamente più abbondante e ricco rispetto a quello di ogni giorno.

Voler condividere con il proprio cagnolino un’atmosfera di questo tipo, seppur assolutamente sacrosanto, può anche rivelarsi complicato proprio perché si tratta di un’esperienza che può non aver ancora fatto e potrebbe provocare qualche difficoltà.

Se ad esempio avete un cucciolo di cane e vi state preparando al cenone di Natale, magari con l’intenzione di preparare qualche leccornia fuori dal comune e invitare qualche ospite in casa vostra, dovreste inserire tra le attività da predisporre anche quella di imparare come gestire il vostro cucciolo, prevedendo e prevenendo alcuni comportamenti non proprio auspicabili.

Tra questi comportamenti vi è senza dubbio la tendenza a orbitare attorno al tavolo su cui state cenando, elemosinando un po’ del cibo che avete preparato per l’occasione e di cui non è esattamente lui il destinatario diretto.

Da un certo punto di vista non possiamo proprio biasimare il vostro piccolo amico a quattro zampe: i cuccioli di cane, che sono ancora in fase di crescita, tendono per natura a essere più golosi e voraci rispetto agli adulti. E se ciò è facile da notare in situazioni normali, la cosa si amplifica ulteriormente quando ci sono persone nuove, stimoli nuovi e soprattutto un cibo particolarmente elaborato che persino noi troviamo spesso irresistibile.

A complicare le cose ancora di più si aggiunge il fatto che le persone che invitate a casa vostra potrebbero non avere un cane, e di conseguenza lasciarsi intenerire più facilmente dallo sguardo languido che il piccolo ma furbissimo Fido lancia loro, desiderosi di farlo contento e di instaurare con loro un buon rapporto. Da qui a passargli di nascosto qualche nocciolina o un pezzetto di panettone appena affettato il passo può essere molto breve.

Cuccioli di cane e cibo umano: i pro e i contro

Cuccioli di cane e cenone di Natale: tutti i modi per dissuadere Fido dall'elemosinare

È vero che le abitudini alimentari di un cane sono più simili alle nostre rispetto a quelle di altri animali (come ad esempio i gatti che sono dei carnivori stretti), ed è anche vero che molti alimenti che consumiamo noi fanno bene anche a Bau.

Nonostante ciò, non bisogna assolutamente tralasciare il fatto che molti altri cibi che noi prepariamo e mettiamo in tavola con la massima indifferenza sono considerati proibiti per lui, perché possono risultargli tossici se non addirittura letali; tra questi, tra l’altro, rientrano molti alimenti tradizionalmente natalizi da non dargli assolutamente.

Le persone che vi preparate a invitare a casa vostra e che in un modo o nell’altro finiranno per interagire con il vostro cagnolino devono assolutamente essere messe al corrente di questa situazione, per il bene vostro e del vostro cucciolo: un gesto apparentemente innocuo come quello di dare del cibo a un cagnolino che lo chiede anche insistentemente è infatti molto più rischioso di quanto possa sembrare, e lo è ancora di più nei periodi festivi.

Prevenire una brutta abitudine

In realtà il problema sta a monte: il vostro cucciolo di cane non dovrebbe nemmeno essere messo nelle condizioni di passare un’intera serata a elemosinare del cibo al vostro tavolo. Ovviamente non vi stiamo consigliando di tenerlo chiuso da solo in una stanza a parte finché l’ultimo dei vostri ospiti non sarà tornato a casa propria, né di rimpinzarlo con il suo solito cibo sperando che sia troppo sazio per chiederne altro: nessuna di queste due opzioni risolverebbe davvero il problema, e probabilmente ne creerebbe molti altri.

Esistono però delle soluzioni che vi permetteranno di condividere l’atmosfera festiva della Vigilia con il vostro adorato amico peloso e allo stesso tempo godervi la serata senza preoccuparvi costantemente per lui; e si tratta di soluzioni che potete mettere in pratica da subito, senza aspettare che arrivi un’occasione speciale.

Cuccioli di cane e cenone di Natale: tutti i modi per dissuadere Fido dall'elemosinare

Quella di dargli da mangiare avanzi della propria tavola è infatti un’abitudine sbagliata che, se già presa, dovreste eliminare al più presto con un corretto addestramento; in caso contrario non potrete proprio biasimare il piccolo Fido per un comportamento che finora gli avete sempre permesso di attuare. Se non avete ancora addestrato il vostro cucciolo a seguire alcuni vostri comandi, come ad esempio quello di restare in una determinata zona della stanza, potreste iniziare adesso.

Ma per assicurarvi che non abbia nemmeno la tentazione di avvicinarsi alla vostra tavola, il metodo migliore consiste nel tenerlo occupato in qualche altra attività. E l’attività migliore da fargli svolgere mentre voi state mangiando è proprio quella di mangiare! provate a riempire la sua ciotola quando state per mettervi a tavola, in modo tale che Fido sia troppo concentrato sul cibo che ha davanti per prestare attenzione a quello che state servendo e consumando voi.

Se il cucciolo, come molti suoi coetanei, è molto vorace tende a svuotare la sua ciotola troppo velocemente, potreste utilizzare delle apposite ciotole fatte proprio per rallentare (fino al 50%) questo processo: oltre a essere leggermente più larghe del solito, esse presentano delle protuberanze sulla sua superficie, costringendo il cucciolo a fare dei bocconi più piccoli e di conseguenza a masticarli meglio; questa caratteristica non vi aiuterà soltanto ad aumentare la durata del suo pasto, ma contribuirà anche a prevenire qualche disturbo di salute.

Un’altra buona idea che vi aiuterà nel vostro intento è quella di giocare con il vostro cucciolo e fargli fare un po’ di attività fisica prima che gli ospiti arrivino: un cane relativamente stanco che ha passato del tempo di qualità con il suo padrone è spesso un cane soddisfatto che presterà meno attenzione a quello che succede attorno a lui.