Cuccioli di Terrier Nero Russo, carattere e tutto quello che bisogna sapere

I cuccioli di Terrier Nero Russo, oltre a essere davvero dolci, sono anche molto versatili. Hanno mille qualità che vi faranno innamorare di loro

cucciolo di cane terrier nero russo con mamma

I cuccioli di Terrier Nero Russo sono considerati sia ottimi cani da guardia, che da compagnia. Per non parlare delle loro doti atletiche. Siamo di fronte a una razza molto nobile, sicura di sé e caparbia.

Attivi, intelligenti e molto energici, questi amici a quattro zampe sono in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di situazione. Unico difetto? Possono essere parecchio testardi.

Panoramica generale

I cuccioli di Terrier Nero Russo hanno un’aspettativa di vita in media di 10/12 anni. Hanno l’indole del segugio sempre in cerca della propria preda e, una volta adulti, raggiungono una taglia notevole.

Sono caratterizzati da un pelo molto lungo e, in base al pedigree, un esemplare può costare dai 500 ai mille euro. Vista la spesa notevole, il nostro consiglio è sempre quello di affidarsi a un allevamento certificato e riconosciuto: le truffe online sono sempre dietro l’angolo.

Caratteristiche fisiche

Come accade quasi sempre, tra gli esemplari di sesso maschile e quelli di genere femminile, ci sono delle lievi differenze: le femminucce in genere sono più leggere e mingherline. La razza che stiamo prendendo in esame non fa eccezione.

In età adulta, l’altezza della femmina si aggira attorno ai 66/74 centimetri; quella del maschio tra i 70 e i 78. Per quanto riguarda il peso, entrambi si muovono in un range che va dai 35 ai 45 chili.

Il pelo è nero, ma lo standard di razza ne ammette anche qualcuno grigio che si mescoli tra gli altri; è lungo, denso e ruvido, spesso e un po’ ondulato. Gli occhi sono sempre scuri.
Siamo di fronte a un amico a quattro zampe che somiglia a uno Schnauzer, presenta un’ossatura e una muscolatura massicce.

La testa è lunga con la fronte piatta; lo stop è marcato, ma non troppo accentuato. Il muso presenta baffi e barba che gli conferiscono una forma tronca e squadrata: è una delle caratteristiche più evidenti.

Gli occhi sono piccoli e ovali; le orecchie si presentano attaccate in alto, pendenti, piccole e triangolari. Il tronco è massiccio, gli arti dritti e muscolosi, l’ossatura è forte. La coda è attaccata in alto ed è parecchio corposa.

Un carattere amabile, nonostante le apparenze

Cuccioli di Terrier Nero Russo, carattere e tutto quello che bisogna sapere

I cuccioli di Terrier Nero Russo, sin dalle prime settimane di vita, dimostrano subito di avere un’indole molto pacata, anche se inizialmente appaiono un po’ distaccati. Bisogna sapersi conquistare la loro fiducia. Un metodo per fare breccia nel loro cuore e addestrarli con facilità è il gioco.

Vanno in allerta, come dei buoni cani da guardia e da caccia, quando sentono una minaccia in arrivo; ma sono capaci di tranquillizzarsi subito dopo avere scampato il pericolo.

Si tratta di una razza molto brillante e intelligente, che ama stare con il proprio compagno di avventure bipede. Una volta instaurato un rapporto sincero e profondo, possiamo stare certi di avere la totale fedeltà da parte del nostro amico a quattro zampe.

Inoltre Fido è molto perspicace e determinato anche se gli chiediamo di svolgere una missione ben precisa: ricerca, scavo e tanto altro. È un ottimo compagno di squadra nel canicross, per esempio.

Un cacciatore d’eccezione

Se la caccia è la nostra passione, un esemplare di questa razza fa al caso nostro. Possiede un istinto molto marcato e riesce a trasportare con facilità anche delle piccole prede.
È molto protettivo nei confronti di chi considera famiglia, ma non si fida degli estranei. Ecco perché possiamo stare certi che la nostra proprietà con lui sia al sicuro.

I cuccioli di Terrier Nero Russo dimostrano un’indipendenza fuori dal comune, sin dall’inizio. Ecco uno dei tanti motivi per cui è necessaria una corretta e precoce socializzazione. A tal proposito potremmo prendere in considerazione alcuni corsi di addestramento per cuccioli studiati ad hoc.

Adattamento e addestramento

Cuccioli di Terrier Nero Russo, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Perché Fido non soffra la solitudine deve essere addestrato, abituato a rimanere da solo in casa. Anche se si tratta di un esemplare brillante, affinché l’addestramento sia efficace è necessaria un po’ di esperienza.

Affidiamoci a un professionista esperto, non dimentichiamo che le sessioni non devono durare più di 20 minuti ciascuna e che devono essere condotte all’insegna del divertimento e del relax.

Inoltre, teniamo a mente che riesce ad adattarsi alla vita urbana e in appartamento, ma per lui è sempre meglio avere tanto spazio esterno a disposizione per incanalare correttamente le proprie energie. Infatti, deve fare un adeguato esercizio fisico con regolarità. Non a caso è campione nelle competizioni di agility e ricerca.

La convivenza

Perché i cuccioli di Terrier Nero Russo possano andare d’accordo con altri cani è necessaria una socializzazione mirata. Meno facile è la convivenza con i felini.

Inoltre, non si tratta di amici a quattro zampe inclini al gioco con i più piccini: sono affidabili, ma non sono molto amanti dei bambini. Lo stesso vale per gli anziani: sono troppo sedentari.

Toelettatura e alimentazione

Questa razza ha bisogno di una toelettatura regolare, soprattutto se partecipa spesso a concorsi ed esposizioni. L’aspetto del mantello deve essere mantenuto al naturale e necessita di essere spazzolato quotidianamente. La perdita del pelo è moderata.

Come qualsiasi altro amico a quattro zampe, Fido ha bisogno di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. I prodotti che assume devono essere di qualità e le dosi stabilite insieme al veterinario, che conosce caratteristiche di razza ed eventuali pregressi clinici. Vista la stanza considerevole, è bene che i pasti vengano somministrati due al giorno e sempre allo stesso orario.

La salute

Cuccioli di Terrier Nero Russo, carattere e tutto quello che bisogna sapere

Questi quadrupedi non sopportano le alte temperature, ma riescono a resistere bene a quelle basse. Non soffrono di obesità (a patto che la dieta sia idonea) e in genere godono di ottima salute.

Tuttavia possono avere una predisposizione alla displasia dell’anca e del gomito; avere problemi oculari come la cataratta e l’atrofia progressiva della retina.

Storia e origini

I cuccioli di Terrier Nero Russo nascono recentemente, e precisamente negli anni ’50 per volere del ministro della Difesa sovietico. Il suo obiettivo era creare una razza autoctona di supporto alle forze dell’ordine.

Sono il risultato dell’incrocio tra lo Schnauzer gigante, il Terranova, il Rottweiler e l’Airedale Terrier. Lo standard di razza viene riconosciuto nel 1984.