Cuccioli di Zwergpinscher: carattere, particolarità e comportamento, cosa sapere

Cuccioli di Zwergpinscher, tutto su di loro: caratteristiche, salute, indole e carattere di questi scattanti, vivaci e affettuosi cagnolini

cuccioli di zwergpinscher e carattere

Cuccioli di Zwergpinscher carattere equilibrato e vivacità emotiva, un mix davvero interessante per questi piccoletti tutto pepe.

Perfetti per la vita in appartamento si adattano subito alle nuove dinamiche familiari, anche perché detestano la solitudine. Scopriamoli insieme.

Conosciamo i cuccioli di Zwergpinscher, carattere e indole

Cuccioli di Zwergpinscher: carattere, particolarità e comportamento, cosa sapere

Piccoli che si credono dei giganti, ecco i cuccioli di Zwergpinscher dal carattere deciso e dall’indole energica ma anche vibrante. Sono adorabili guardiani del focolare ma in miniatura, che non si tirano indietro davanti alle difficoltà avvisando l’amico umano in caso di pericolo.

Sin dalla più tenera età prediligono un rapporto fluido e affettuoso con tutto il branco umano di appartenenza, bramando la loro compagnia. Non amano la solitudine per questo è sconsigliato lasciarli troppo da soli, ma prediligono le uscite per sgambare, passeggiare e principalmente correre.

Gli Zwergpinscher sono quadrupedi molto socievoli tanto da stabilire connessioni profonde con il proprietario e la sua famiglia, bambini compresi. Con i quali adorano giocare per lunghe ore ma nel massimo del rispetto reciproco, il proprietario dovrà sempre presenziare. Così da impedire che il gioco risulti troppo irruento.

L’indole è attiva, sono cani dall’intelligenza presente, arguta, dal temperamento innegabilmente allegro e vivace. Sono molto tolleranti ed equilibrati ma sfoggiano una spiccata diffidenza nei confronti degli estranei, in particolare delle persone che non conoscono e che intralciano il loro spazio domestico. In caso di pericolo evidente, per loro e per la famiglia, potrebbero anche lanciarsi per mordere.

Ma generalmente preferiscono dare l’allarme abbaiando ripetutamente e in continuazione così da scatenare una reazione da parte dell’amico umano. Unico vero faro e punto di riferimento all’interno della loro vita, verso il quale direzionare tutta l’innata affettuosità e l’amore incondizionato.

Caratteristiche fisiche ed esercizio, quali le necessità

Cuccioli di Zwergpinscher: carattere, particolarità e comportamento, cosa sapere

Per questi cuccioli di Zwergpinscher dal carattere vivace la condivisione degli spazi è tutto, a fronte della loro incredibile adattabilità. Come anticipato non amano stare soli ma trascorrere del tempo di qualità con la famiglia per correre, giocare e passeggiare all’aria aperta. Fisicamente sfoggiano un formato ridotto, contenuto ma ben proporzionato e scattante.

Noti anche come Pinscher nani sono cagnolini dall’aspetto fiero, elegante e dal portamento deciso, possono contare su una fisicità muscolosa e asciutta. La corporatura è ben sviluppata e il pelo cortissimo mette in evidenza queste innegabili caratteristiche fisiche, al pari di una struttura ossea solida ed elastica. Crescendo possono raggiungere i 45 massimo 50 centimetri di altezza al garrese, per un peso che oscilla tra i 14 e i 20 chilogrammi.

Il pelo è quello che colpisce di più l’attenzione perché appare corto e aderente al corpo tanto da sembrare vellutato e brillante. La colorazione varia dal rosso cervo al marrone rossiccio passando per una tonalità di marrone rosso scuro, fino al nero focato molto intenso con parti più chiare rosse o marroni. Queste sono note come focature e sono collocate in punti precisi del corpo dei piccoli: sopra gli occhi, sul petto a formare due triangoli ma anche sulle zampe e sotto la gola.

Inutile negare il fascino di questi vivacissimi quadrupedi e adatti per chi ama trascorrere una vita dinamica, con un quotidiano vivace e all’aria aperta. Trovando nei cuccioli Zwergpinscher degli amici fedelissimi.

Zwergpinscher, cure e alimentazione

Cuccioli di Zwergpinscher: carattere, particolarità e comportamento, cosa sapere

Per agevolare un’aspettativa di vita lunga e serena è bene garantire la massima cura e le attenzioni migliori ai cuccioli di Zwergpinscher. Nonostante il carattere e l’indole scattante sono piccoletti che devono poter contare su un’alimentazione equilibrata, sana e che gli permetta di recuperare le energie perse giocando o correndo. Vietato l’accumulo di peso e dei chili di troppo, una condizione che potrebbe incidere sulla salute delle articolazioni e delle ossa.

Meglio prediligere una proposta alimentare sana, proteica, nutriente da distribuire in più pasti durante l’arco della giornata. Mini porzioni adatte a soddisfare il loro fabbisogno e per ricaricarli di energia, arginando la loro predisposizione a ingrassare. Non sono quadrupedi che richiedono molte cure, risultano molto solidi e dalla salute di ferro. Basta garantirgli la possibilità di muoversi e giocare, quella di ricevere amore e coccole oltre alla pulizia di routine.

Il pelo è facilmente gestibile, si pulisce agilmente con la spazzola oppure con i bagnetti consueti da effettuare occasionalmente. Meglio se con l’impiego di prodotti specifici per il loro pelo, così da irrobustirlo rendendolo ancora più lucido, scintillante ma anche morbido e setoso.

Le origini dei cuccioli di Zwergpinscher dal carattere deciso

Cuccioli di Zwergpinscher: carattere, particolarità e comportamento, cosa sapere
1000

Le origini di questi Pinscher nani o toy sono antiche, la razza è originaria delle Germania ma pare che del loro passaggio vi sia traccia fin dai tempi preistorici delle palafitte. Molti reperti archeologici sembra riportassero decorazioni di cani dall’aspetto simile alla razza, ma i Zwergpinscher sono parenti diretti del Pinscher medio. Due razze selezionate accuratamente nel sud della Germania con un’attenzione particolare per il pelo dei primi che avrebbe dovuto risultare liscio per ricevere un riconoscimento ufficiale.

Per questo gli allevatori hanno deciso di privilegiare il manto vellutato e setoso a discapito di quello originario duro e ondulato, stabilendo anche una lunghezza fortemente contenuta quasi aderente al corpo stesso. La prima registrazione ufficiale però è abbastanza recente e risale al 1900, con il Pinscher medio condivide il ruolo di versione ridotta del Dobermann al quale si sono sempre ispirati tutti gli allevatori. Nel tempo la razza è riuscita a trovare un equilibrio perfetto tra la condizione di animale da compagnia e quella da lavoro, il Pinscher spesso veniva utilizzato per cacciare i topi.

Oggi il loro è un ruolo quasi del tutto casalingo come compagni di affezione ma anche come veri guerrieri della casa, nonostante la stazza ridotta sono validi guardiani del focolare. Nessuno oserà avvicinarsi a questi piccoli difensori pronti a sfoderare i denti per proteggere il bene supremo ovvero il branco umano, giurando così tutta la loro fedeltà e profondo amore. In cambio pretendono affetto ma anche una buona educazione e rispetto, sono adorabili ma non sono per tutti. La razza è molto diffusa e per questo la cifra d’acquisto è accessibile, meglio sempre affidarsi agli esperti di settore e agli allevatori certificati, oppure ai canili di zona dove spesso vengono lasciati.