Dove sterilizzare il cane gratis? Quando si può e quando no

Combattere il randagismo, che mette in pericolo migliaia di vite, e sovraccarica i rifugi è una responsabilità. Dove possiamo sterilizzare il cane gratis?

cane con collare elisabetta

Dove sterilizzare il cane gratis? È una possibilità di cui si parla da parecchio tempo. C’è chi la vede come un segno di grande attenzione da parte delle istituzioni chiamate eventualmente a dare il loro contributo, economico e in termini di messa a disposizione di veterinari e di strutture preposte a questo tipo di attività, e chi al contrario non ritiene necessario giungere a questo tipo di soluzione.

A dire il vero, ci si è posti il problema di dare una risposta a un quesito che, al di là di come la si pensi, merita comunque una certa attenzione. In alcune città si è valutata anche come eventuale modalità per risolvere il problema del randagismo e per ridurre, se non del tutto eliminare, gli abbandoni.

Il costo della sterilizzazione del cane

Sapere dove sterilizzare il cane gratis è anche un tipo di soluzione a cui vorrebbero attingere quei proprietari di animali che non possono permettersi il costo di un intervento di questo tipo. Argomento che spesso non viene affrontato per pudore ma che in realtà è abbastanza presente. Questo non giustifica gli abbandoni, evitabili grazie a una rete di volontariato sovraccarica ma disposta ad aiutare i nostri amici a quattro zampe. Ecco allora che possiamo fare in modo di trovare alternative valide e che non feriscono per tutta la vita animali che per noi darebbero la vita.

Le cronache di tutti i giorni sono piene di notizie che riportano episodi di cani abbandonati per strada, di cucciolate ritrovate all’interno di cassonetti o in zone di raccolta di rifiuti. Purtroppo si tratta di situazioni tutt’altro che insolite specialmente in tempi di crisi economica, con tutte le ricadute che la spesa per una sterilizzazione potrebbe avere su un bilancio familiare. D’altronde, investire su un percorso veterinario per il proprio cane è un lusso che non tutti possono permettersi.

Sterilizzare il cane, perché alle volte è necessario

Dove sterilizzare il cane gratis? Quando si può e quando no

La sterilizzazione dei cani, siano essi randagi o di proprietà, è frutto della necessità di dare vita a una forma di controllo delle nascite. L’obiettivo è ridurre il fenomeno del randagismo. Può capitare che i proprietari decidano di non sterilizzare Bau perché non posseggono le informazioni necessarie per farlo, perché temono che il proprio cane possa soffrire oppure perché non se lo possono permettere. Il nostro consiglio è sempre quello di affidarsi al proprio veterinario di fiducia, che può consigliare con cognizione di causa e dirci a chi possiamo rivolgerci se non siamo in condizioni di affrontare determinate spese.

Non è insolito che, sotto il profilo squisitamente culturale, la sterilizzazione del proprio animale domestico venga percepita come una forma di violenza a tutti gli effetti. In realtà, l’intervento finisce per rendere più agevole la vita domestica del nostro amico a quattro zampe. Fa in modo che risulti più docile e allo stesso meno tentato da fughe che potrebbero andare a incentivare il fenomeno del randagismo. A tal proposito, ecco cosa succede al cane sterilizzato dal post-operatorio in avanti.

Il rischio di cucciolate “indesiderate” è dietro l’angolo. Quando queste si moltiplicano e si rende necessario, trovare casa ai cuccioli non sempre risulta possibile, o comunque immediato. Questo fenomeno finisce col creare spese e disagi ulteriori alle strutture pubbliche. Specie quando non hanno la possibilità o lo spazio per garantire un rifugio e un’assistenza a questi cagnolini. La sterilizzazione gratuita può rappresentare un metodo efficace per prevenire una proliferazione incontrollata delle nascite.

Sterilizzazione gratis, alcuni esempi in Italia

Dove sterilizzare il cane gratis? In alcune città si è già verificata la possibilità di aderire a campagne ad hoc. In diversi casi, tuttavia, si è trattata di una situazione a carattere episodico o determinata da particolari circostanze, per quanto accolta favorevolmente da addetti ai lavori e associazioni animaliste.

C’è da dire che negli ultimi anni la questione ha acquisito una certa importanza e il tema è stato preso a cuore dall’opinione pubblica. La sensibilità nei confronti della necessità di rendere accessibile la sterilizzazione dei cani ha permesso di giungere con il trascorrere del tempo a una serie di iniziative che si sono via via moltiplicate.

Ma, torniamo a ribadire, non c’è alcuna omogeneità a livello nazionale nonostante lo Stato tenga in altissima considerazione la tutela degli animali. A tal proposito, esiste la legge 281 del 14 agosto 1991. Afferma che “lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali d’affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente”.

Condizioni per accedere alla sterilizzazione gratuita

Dove sterilizzare il cane gratis? Quando si può e quando no

In alcuni casi, la possibilità di ottenere la sterilizzazione gratuita è stata resa possibile ai soli cani randagi di proprietà dei Comuni ricoverati presso canili pubblici e privati per la riammissione sul territorio. Oppure è stata frutto di particolari convenzioni tra enti e associazioni, se non addirittura ai soli cani adottati in un canile comunale.

Si tratta di iniziative assolutamente lodevoli, ma che rischiano di incidere solo in modo marginale rispetto al problema del randagismo o al fenomeno degli abbandoni. Uno dei vantaggi garantito dalla sterilizzazione riguarda la gestione delle nascite indesiderate. In questo modo si limitano eventuali gravidanze impreviste.

L’incidenza del randagismo nella vita di tutti i giorni

Dove sterilizzare il cane gratis? Quando si può e quando no

Sapere dove sterilizzare il cane gratis, come visto in precedenza, può evitare di incentivare fenomeni come quelli del randagismo. Se Fido non ha la fortuna di vivere al calduccio di quattro mura domestiche, deve andarsi a cercare il cibo e non ha un posto sicuro dove trovare rifugio può essere a rischio di sopravvivenza.

D’altronde i cani che vagano per le strade, che siano da soli oppure in branco, possono rappresentare un potenziale rischio di aggressione per le persone. Sono spaventati e non sempre consapevoli di chi si trovano di fronte. Per non parlare della cattiveria che spesso l’uomo è in grado di dimostrare nei confronti di creature innocenti e indifese.

Ma non solo. Percorrendo strade spesso trafficate rischiano di essere investiti e di essere, a loro insaputa, causa di possibili incidenti stradali. Non sono poche le circostanze in cui un sinistro finisce per coinvolgere un cane randagio. Con un piano di sterilizzazioni gratuite, è possibile ridurre episodi di questo tipo, se non addirittura evitare che queste circostanze si verifichino.