Duramune per cani: cosa sapere su questo vaccino contro il cimurro

Il Duramune per cani è un vaccino contro il cimurro e altre gravi malattie infettive. Ecco cosa sapere (e perché è così importante)

La salute di Fido deve avere sempre la priorità ed è per questo motivo che dobbiamo portarlo regolarmente dal veterinario ed essere in linea col calendario delle vaccinazioni.

Anche se vive in casa il cane non è totalmente esente dal rischio di contrarre alcune malattie infettive molto gravi, che possono mettere a rischio la sua stessa vita. Il cimurro è soltanto una di queste, ma l’elenco è piuttosto ampio.

Il Duramune per cani è una delle vaccinazioni utili per prevenire malattie come il cimurro ma non solo. Si tratta, infatti, di un vaccino polivalente che protegge Fido da diverse gravi infezioni.

Come è fatto e a cosa serve

cagnolino bassotto

Il Duramune per cani è un vaccino che il veterinario somministra al cane per proteggerlo, quindi immunizzarlo, da alcune gravi malattie infettive. Pertanto si trova sotto forma di soluzione iniettabile, o meglio consta di due diverse parti che una volta unite (secondo le giuste dosi) creano il vaccino vero e proprio.

Ne esistono di due diversi tipi, uno chiamato Duramune Puppy Dp+c e l’altro invece chiamato Duramune Dappi+lc. In cosa differiscono? Il primo protegge il cane da cimurro, parvovirus canino e coronavirus canino mentre il secondo dai virus di cimurro canino, coronavirus canino, epatite canina, adenovirus di tipo 2, leptospirosi, influenza canina e parvovirus canino.

Cimurro canino

cane beagle piccolo

Come anticipato, entrambe le tipologie di Duramune per cani si usano per prevenire una malattia chiamata cimurro canino. Si tratta di una patologia virale e molto contagiosa che causa problemi al tratto gastrointestinale e alle vie respiratorie. Non è un caso che il sintomo più evidente della malattia siano tosse frequente e fortissima e secrezioni da naso e occhi. Prevenire una malattia del genere è fondamentale perché, se non curata, può portare a danni permanenti al sistema nervoso, convulsioni e persino morte.

Parvovirus canino

cuccioli che giocano

La parvovirosi è un’altra gravissima e pericolosissima malattia che può colpire i nostri quattro zampe. Anzi, a dirla tutta è la principale causa di morte tra i cuccioli che non vengono adeguatamente seguiti dal veterinario e non fanno le vaccinazioni. Vomito, febbre alta, diarrea e disidratazione portano il cucciolo a indebolire ulteriormente il sistema immunitario e purtroppo spesso non riesce a superare la malattia.

Epatite canina

cane grigio

Il Duramune serve anche a prevenire l’epatite infettiva nei cani, provocata da un virus che si chiama adenovirus che si contagia tramite il contatto diretto con acqua contaminata, cibo o urina di cani infetti. Per i cani cuccioli o molto giovani rappresenta un grande pericolo perché nel tempo i sintomi peggiorano e purtroppo possono danneggiare il fegato al punto tale da causare danni irreparabili.

Leptospirosi

cucciolo che dorme in braccio

Infine, la tanto temuta leptospirosi che prende il nome dal batterio leptospira. Anche in questo caso, la malattia si trasmette per contatto diretto con acqua e terra contaminate e può essere fatale per cani molto giovani o con un sistema immunitario debole. Tra l’altro si tratta di una zoonosi, cioè di una patologia che si può trasmettere anche alle persone. Perciò attenzione a fare i vaccini necessari, per il nostro bene e per quello di Fido!

Come si somministra

cagnolino sul pavimento

Il Duramune per cani è un vaccino sotto forma di soluzione iniettabile che il veterinario deve somministrare al quattro zampe tramite iniezione sottocutanea. Significa, quindi, che l’ago non deve entrare nella vena né nel muscolo, perciò è davvero molto importante che a praticare l’iniezione sia una mano esperta che non faccia errori!

La prima dose del vaccino va somministrata ai cuccioli tra le 6 e le 8 settimane di età, mentre la seconda a partire dalla decima settimana. Da prassi si consiglia che tra le due iniezioni vi sia un intervallo di almeno 2 o 4 settimane. Dopodiché, fatte le prime dosi, dobbiamo stare attenti ai richiami come da calendario. Il veterinario deve somministrare la dose di richiamo a un anno dalle prime senza mai superare questo lasso di tempo per garantire a Fido la totale immunizzazione dai virus.

Per quanto riguarda la durata dell’immunità, dobbiamo fare delle distinzioni. Nel caso del Duramune Puppy Dp+c questa garantisce almeno tre anni di “copertura” per la componente del virus del cimurro del cane e di almeno un anno per il coronavirus canino. Il Duramune Dappi+lc, invece, garantisce l’immunità a partire da due settimane dopo la seconda dose di vaccino e dura per almeno tre anni per il cimurro canino e l’adenovirus canino. Dura un solo anno, invece, per tutti gli altri antigeni.

Avvertenze

ragazza tiene in braccio un cucciolo

C’è una regola di base che vale per tutte le vaccinazioni del cane: non si devono mai iniettare all’animale se questo è già stato infettato dal virus. Avrebbe poco senso, visto il funzionamento di questi particolari farmaci, che è bene conoscere in modo più approfondito proprio per comprenderne il meccanismo.

Le prime dosi e i successivi richiami hanno una ragion d’essere che non è affatto casuale. Si dovrebbe iniziare a somministrare le dosi ai cuccioli proprio perché perdono la protezione degli anticorpi materni, trasmessi tramite l’allattamento. Il vaccino non fa altro che introdurre nel corpo del cucciolo batteri o virus inattivi, che stimolano l’organismo a reagire formando gli anticorpi necessari per proteggersi dalla malattia.

L’immunità non è qualcosa che arriva immediatamente, per questo è importante seguire alla lettera il calendario stilato dal veterinario. Quella vera e propria in genere arriva alla seconda dose e dura per un certo lasso di tempo, dopo il quale occorre appunto fare il richiamo. Può trattarsi di un anno oppure di tre anni, per alcuni vaccini si programma perfino un richiamo di sei o sette anni. In ogni caso deve essere il veterinario a stabilirlo e a guidarci in questo importantissimo processo di prevenzione.

Effetti indesiderati

cagnolino sul divano

Non solo il Duramune per cani, ma in generale tutte le vaccinazioni non hanno particolari effetti indesiderati sui nostri quattro zampe. Può capitare che il cane presenti un piccolo gonfiore nel punto di inoculazione del vaccino, quindi dove il veterinario introduce l’ago della siringa. Ma in questi casi non dovrebbe durare più di cinque giorni e passare da solo, con il tempo.

Solo in casi molto rari si manifestano sintomi come letargia o reazioni di tipo allergico, come ad esempio orticaria e arrossamenti, talvolta persino edema, vomito e diarrea. Se Fido presenta questi effetti è bene portarlo subito dal veterinario per capire se sia il caso di procedere con un trattamento adeguato.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati