Come si fa a evitare che il cane diventi troppo sedentario?

Dalle passeggiate ai giochi, il movimento è essenziale per mantenere Fido in forma ed evitare che diventi troppo sedentario

I nostri amici a quattro zampe sono animali meravigliosi di cui dobbiamo prenderci cura. Per farlo esistono tanti modi e una delle cose a cui dovremmo prestare più attenzione è evitare che il cane diventi troppo sedentario.

Fido è il migliore amico dell’uomo e ciò lo porta a creare un legame bellissimo con il proprio padroncino, talvolta quasi simbiotico. Tutto bellissimo, se non fosse che spesso gli trasmettiamo delle abitudini un tantino sbagliate.

Uno stile di vita errato può avere conseguenze negative sulla sua salute ed è qui che diventa importante evitare che il cane diventi troppo sedentario. Vediamo qui cosa possiamo fare per assicurarci che Fido viva una vita sana e felice.

Perché è importante l’attività fisica

cane felice sul prato

Ogni volta che parliamo di cani ci soffermiamo sull’importanza dell’attività fisica. Vi diciamo sempre quanto sia essenziale stabilire una routine giornaliera fatta di pappa, gioco ma anche di passeggiate e capatine al parco o ai giardinetti. Le ragioni sono molteplici, anche se spesso le dimentichiamo.

Stare in movimento consente al cane di mantenersi in forma prima di tutto fisicamente. L’attività fisica gli consente di sfogare le energie e di mettere a frutto i suoi naturali istinti (vedi ad esempio i Levrieri che sono dei naturali velocisti o i cani da caccia che istintivamente cercano e inseguono prede). Ma al contempo stare in movimento dona al cane una sensazione di benessere anche dal punto di vista mentale, perché in questo modo riceve i giusti stimoli e scarica lo stress.

Se poi non dimentichiamo un altro aspetto importante…far svolgere un po’ di attività fisica a Fido ci spinge a tenerci a nostra volta in movimento!

I pericoli di una vita troppo sedentaria

cocker che dorme

Evitare che il cane diventi troppo sedentario è essenziale se vogliamo che viva felice e in salute. È vero che ciascun cane è diverso dall’altro e che ci sono esemplari un po’ più pigri rispetto ad altri, spesso per una questione di carattere e di razza, ma tutti indistintamente dovrebbero svolgere quel minimo di attività fisica giornaliera che eviti spiacevoli conseguenze.

Di cosa parliamo? Innanzitutto dello stress e della noia, che sono due acerrimi nemici per i nostri amici a quattro zampe. Un cane annoiato non è un cane felice e rischia di entrare in un tunnel di negatività dal quale è difficile uscire, si stressa al punto tale da assumere comportamenti perfino autolesionisti oppure sfogare la sua frustrazione sugli oggetti che trova in giro per casa. Con il rischio che possa anche farsi del male.

Oltre alle conseguenze negative dal punto di vista mentale, poi ci sono tutte quelle strettamente fisiche che diventano altrettanto (se non più) pericolose. Un cane che non fa abbastanza attività fisica è ad alto rischio di sviluppare diabete, conseguenza spesso di un incontrollato aumento di peso che porta anche all’obesità. E con i chili di troppo non si scherza: non è soltanto una questione “estetica”, prima di tutto dobbiamo pensare alla salute di Fido.

E poi ci sono tutti gli altri rischi dell’aumento di peso come la predisposizione alle malattie cardiache e a quelle respiratorie, l’insorgere di artriti e altri problemi alle articolazioni (che si appesantiscono troppo) e una letargia che potrebbe diventare cronica. Capiamo bene che evitare che il cane diventi troppo sedentario è davvero importante.

Le passeggiate quotidiane

cane felice al parco

Portare a spasso il cane dovrebbe far parte della nostra routine quotidiana ed è nei fatti il modo migliore per evitare che il cane diventi troppo sedentario. La passeggiata non è soltanto l’occasione per fargli fare i bisognini, ma anche un modo per tenerlo in movimento e – forse non ci avevate pensato – per rafforzare il nostro legame con lui. Tutto il tempo trascorso insieme a Fido, anche quello apparentemente meno importante, rappresenta tanto per lui e di conseguenza anche per noi padroncini!

Il momento della passeggiata ovviamente deve essere commisurato alle esigenze specifiche del cane. Ciascun esemplare ha una struttura fisica specifica, può essere soggetto o meno a determinati problemi di salute e poi non dobbiamo dimenticare di considerare l’età del quattro zampe. Le passeggiate non possono essere identiche per tutti i cani, perciò – anche con il consiglio del veterinario – dobbiamo stabilire con attenzione quante farne al giorno e quanto devono durare per essere piacevoli (e non diventare pericolose).

Tanto per fare un paio di esempi, i cani brachicefali come il Carlino hanno una respirazione più faticosa rispetto agli altri quattro zampe per via del musetto schiacciato. Se a questo aggiungiamo una struttura fisica piccina la conseguenza è che un quattro zampe di questo tipo non possa sforzarsi troppo, come farebbe un cane di taglia più grande.

Gioco e divertimento

cane sulla spiaggia

Un discorso simile si può fare per i giochi e gli esercizi che scegliamo per il nostro Fido, ciascuno dei quali deve essere adatto alle sue esigenze specifiche. Il vantaggio del gioco, però, non è legato soltanto al fatto che ci consente di evitare che il cane diventi troppo sedentario. Il gioco è quel che lo rende davvero felice, ciò che gli consente di mettere a frutto i suoi istinti e la sua voglia di divertimento.

Da una parte è vero che i cuccioli sono tendenzialmente più energici e giocherelloni rispetto agli esemplari adulti, ma ciò non deve farci cadere nell’errore di credere che i cani più grandi non abbiano bisogno di gioco. Possiamo adattarci a ogni situazione, anche quando c’è brutto tempo e non possiamo trascorrere intere ore all’aria aperta. In questo caso esistono giochi indoor che possono soddisfare le esigenze del nostro quattro zampe anche tra le mura domestiche.

I momenti di gioco sono impagabili, ci consentono di rafforzare il legame con Fido. Ma allo stesso tempo lo aiutano a evitare l’aumento di peso, stimolare la mente e fuggire dalla noia e dallo stress. Evitare che il cane diventi inattivo è importantissimo sotto tanti punti di vista. Perciò non sottovalutiamo passeggiate e giochi e cerchiamo di assicurargliene in quantità adeguate.

E per i cani più energici e con tanta voglia di fare, possiamo provare con gli sport come l’agility dog o il disc dog!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati