Cucciolo di cane, come farlo ambientare velocemente e senza danni

Prendere un peloso è un gesto di grande responsabilità, per questo è importante riuscire correttamente a far ambientare un cucciolo di cane

cane bianco

Se avete deciso di adottare un peloso è necessario comprendere che far ambientare un cucciolo di cane è un procedimento che richiede tempo e pazienza.

Avere la compagnia di un peloso è un’esperienza meravigliosa, che vi arricchirà da tutti i punti di vista. Tuttavia è bene precisare che ci sono delle accortezze che devono necessariamente essere prese, per riuscire a convivere in totale serenità.

Cucciolo di cane, come farlo ambientare velocemente e senza danni

Fido è a casa

È arrivato il momento di far ambientare un cucciolo di cane alla nuova casa e spetta a voi fare tutto ciò che è necessario per riuscire a farlo nel migliore dei modi. La prima cosa che si deve necessariamente fare è lasciare il cucciolo libero di esplorare tutta la casa; il cucciolo magari all’inizio tenderà a stare fermo e a controllare i vostri movimenti per cercare di capire quali possono essere i suoi.

Ambientarsi non è quindi semplicissimo e dovrete avere pazienza e calma per riuscire a fare in modo che il cucciolo possa trovare la sua dimensione. Forzarlo quindi all’esplorazione, lo stresserebbe a tal punto da riuscire a non provare curiosità, ma solo timore e ansia nei vostri confronti.

Chiamate il cucciolo con un solo nome

I cuccioli devono comprendere che quando pronunciate un nome, vi state chiaramente riferendo a lui o lei; per tale motivo è indispensabile riuscire a chiamare il cane con un unico nome, soprattutto durante i primissimi mesi di vita. Chiamare con nomi diversi il cane significa confonderlo e non dargli stabilità. Sono quindi sconsigliati l’uso di soprannomi o abbreviazioni del nome; non gridare mai il suo nome, proprio perché non sarà facile, soprattutto all’inizio fargli associare questo nuovo suono a sé.

Cucciolo di cane, come farlo ambientare velocemente e senza danni

Pronunciate quindi con tono fermo e deciso, ma senza assolutamente gridare il nome ed evitate di pronunciare quest’ultimo quando dovrete rimproverarlo; questo per evitare che il cane possa scappare ogni volta che pronunciate il nome.

Instaurare nuove abitudini

Creare nuove abitudini è indispensabile per fare in modo che la convivenza funzioni; innanzitutto è importante riuscire a concedere una parte della casa per le cose del cucciolo. È indispensabile riuscire a dedicare una parte della casa per la cuccia, il trasportino e tutti ciò che riguarda il cane; in questo modo infatti il peloso potrà decidere di riposarsi in solitudine senza grossi problemi.

Inoltre è bene precisare che i cuccioli dormono parecchie ore ed è fondamentale non disturbarli per nessun motivo. Una piccola parte della casa deve essere adibita per posizionare il faldone, necessario per far fare correttamente i bisogni al cane; il faldone tuttavia deve necessariamente restare lontano dalle ciotole, non solo per evitare confusione al peloso, ma soprattutto per evitare che il cattivo odore possa nauseare il cucciolo a tal punto da non farlo mangiare.

È bene però precisare che il faldone deve essere utilizzato solo per un periodo di tempo abbastanza limitato; dovrete infatti insegnare al cane a fare i bisogni fuori casa, in modo tale da riuscire ad avere l’appartamento pulito e senza odori fastidiosi.

I cuccioli sono distruttivi

Far ambientare un cucciolo di cane, come già accennato, richiede parecchia pazienza; i cuccioli infatti tendono ad assumere un comportamento distruttivo e tendono a distruggere tutto ciò che trovano. Questo rientra nella loro indole, parecchio attiva e distruttiva, durante i primissimi mesi di vita; è quindi necessario fare in modo di insegnare i comandi base per cani e di instaurare far comprendere al cucciolo che non è tutto permesso.

Cucciolo di cane, come farlo ambientare velocemente e senza danni

Ovviamente per fare ciò saranno necessarie sedute di gioco e di esercizi quotidiani; è consigliabile che le sessioni siano quotidiane e che vengano svolte nel giro di qualche minuto. Sono consigliabili infatti più sessioni giornaliere di pochi minuti, piuttosto che sessioni sporadiche che durano anche ore.

In questo modo il cucciolo non si stresserà e imparerà molto più facilmente gli esercizi. È totalmente e categoricamente vietato l’uso della violenza; assumere un atteggiamento di questo tipo non solo è da disumani, ma renderà il vostro cane timoroso di voi e lo spingerà ad assumere comportamenti aggressivi.

Dormire con il cucciolo

Le prime notti con il nuovo arrivato non saranno semplici, almeno nelle prime settimane dal suo arrivo; il cucciolo infatti tenderà a piangere e a non dormire perché sentirà la mancanza della madre e dei fratellini.

Preso dalla nostalgia e dalla tristezza del distacco, il cucciolo inizierà a piangere e a lamentarsi; potrà perfino decidere di distruggere la cuccia o i giocattoli; in questo caso è possibile provare a consolare il cucciolo e fargli capire che non ha nulla da temere. È altrettanto importante però fare in modo di non dover accorrere ogni volta che il cane piange o si dispera, perché potrebbe approfittarsene e avere un grosso ascendente su di voi. Se però le serate insonni si fanno frequenti, un buon metodo per evitare che queste possano cessare è avvicinare la cuccia alla vostra camera da letto.

In questo modo il cucciolo potrà stare sereno nella sua cuccia e non sentire il peso della solitudine. È importante però che non rimproveriate o sgridiate il cucciolo ed è altrettanto importante che non portiate il cucciolo nel vostro letto; abituare il cucciolo a letto, soprattutto quando è ancora così piccolo significa abituarlo in maniera errata.

Abituare il cucciolo all’assenza

Far ambientare un cucciolo di cane significa farlo abituare anche alle vostre assenze; ovviamente non è possibile restare costantemente con il cane, ma è comunque importante che facciate in modo che questo non diventi un trauma per il peloso.

Un suggerimento che potrebbe essere utile è quella di consegnare un vostro indumento, impregnato del vostro odore, al cucciolo ogni volta che state per uscire da casa. In questo modo il cane tenderà a sentire meno la mancanza e si abituerà più velocemente alle vostre momentanee assenze.

Cucciolo di cane, come farlo ambientare velocemente e senza danni

L’ansia da separazione è particolarmente stressante per il cane che potrebbe iniziare a mordicchiarsi la coda e assumere comportamenti autodistruttivi; è inoltre consigliabile, soprattutto durante le prime settimane, mettere il cane all’interno di un unico ambiente e non in tutta la casa, in modo tale da sentirsi più protetto in vostra assenza. Questi accorgimenti sono parecchio importanti per abituare il cane ed evitargli particolari stress.

Niente estranei in casa

Le prime settimane sono necessarie per far abituare un cucciolo di cane ai nuovi padroni e alla nuova casa, per questo l’arrivo degli estranei potrebbe essere controproducente. Il cane infatti deve avere il tempo di comprendere e di capire chi sono i membri della propria famiglia e l’arrivo di gente estranea lo destabilizzerebbe; inoltre i cuccioli attirano parecchie attenzioni e parecchie coccole e queste possono creare ansie e agitazione al piccolo, soprattutto se provengono da persone che non ha mai visto e di cui non riconosce nemmeno l’odore.

Lo stesso vale se avete intenzione di portare il cucciolo a casa di altre persone, perché non solo non riconoscerebbe le persone, ma non riconoscerebbe nemmeno l’ambiente. La profonda conoscenza del proprio branco e del proprio spazio vitale è indispensabile per riuscire ad avere un cane sicuro di sé e che sappia comprendere la differenza tra casa e ambiente esterno e tra famiglia e persone estranee.

Il capo branco

Il cucciolo necessita indispensabilmente di un capo branco, anche se vive all’interno di un nucleo famigliare costituito da più soggetti.

Questa necessità ha origini prettamente biologiche e sono esuli quindi da ogni comprensione umana; in ogni caso è fondamentale che almeno per i primissimi mesi, sia solo una persona ad occuparsi dei bisogni primari del cane, come mangiare e uscire per fare i bisogni. Una volta registrato nella loro socialità chi è il soggetto alfa, sarà possibile fare interagire nei bisogni primari del cane, tutto i membri restanti della famiglia.

Cucciolo di cane, come farlo ambientare velocemente e senza danni

Inoltre è fondamentale che lo stesso capo branco insegni le regole al cucciolo e tutto ciò che è considerato lecito fare e non. Deve essere solo una persona ad impartire gli insegnamenti e questi devono essere coerenti e in linea con gli insegnamenti degli altri membri della famiglia. Con i cuccioli risulta indispensabile essere coerenti e lineari, altrimenti risulterà pressoché impossibile insegnare loro qualsiasi cosa.

Conclusione

In definitiva, ecco come far ambientare un cucciolo di cane e quali accorgimenti prendere per fare in modo che l’ingresso in casa e la successiva convivenza possano risultare efficaci. Avere un cucciolo in casa è un’esperienza incredibile e dà l’opportunità di vivere una vita piena e ricca di gioie.

Per qualsiasi altra informazione in merito o per qualsiasi dubbio è consigliabile rivolgersi al parere degli esperti; nello specifico, il veterinario potrò darvi dei consigli su come proteggere efficacemente il cane e vi indicherà i vaccini da effettuare per fare in modo che il cucciolo non corra nessun pericolo.

Cucciolo di cane, come farlo ambientare velocemente e senza danni

Il comportamentista invece potrà a sua volta dare dei consigli per riuscire a fare in modo che voi e il vostro cucciolo possiate conoscervi senza conflitti o problemi; inoltre potrà assegnarvi degli esercizi da svolgere con il peloso, per fare in modo che possa aumentare la fiducia reciproca. Tutto questo però sarà possibile solo dopo che il comportamentista ha analizzato e studiato il rapporto che intercorre tra voi e il cucciolo.