I cani possono mangiare gli struffoli?

I cani non possono mangiare gli struffoli e per diversi motivi. Cerchiamo di far chiarezza su questi dolci buoni ma pericolosi per Fido

cane con la lingua di fuori

I cani possono mangiare gli struffoli? Con i dolci c’è da stare molto attenti e questi in particolare non non proprio l’ideale per i nostri amici a quattro zampe. I cani non dovrebbero mai mangiare dolci perché contengono grandi quantità di zucchero, che gli fa molto male. In più sono realizzati con farina e altri ingredienti che i quattrozampe dovrebbero evitare. Senza contare, poi, che gli struffoli sono dolci fritti e questo metodo di cottura è assolutamente out per i cani. Quindi no, i cani non dovrebbero mangiare gli struffoli, neanche se ci implorano con i loro occhioni dolci di averne un pezzettino. Fido deve mangiare la sua pappa e possiamo dargli solo dolcetti, snack e biscottini pensati apposta per lui.

Cosa sono gli struffoli e cosa contengono?

I cani possono mangiare gli struffoli?

I cani non possono mangiare gli struffoli per due motivi: per ciò che contengono e per il modo in cui vengono cotti. Gli struffoli sono delle palline di pasta realizzate con farina, uova, strutto, zucchero, liquore all’anice e un pizzico di sale. Queste palline vengono fritte nell’olio o nello strutto, poi si lasciano raffreddare e infine vengono avvolte nel miele caldo decorando il tutto con pezzetti di cedro e altra frutta candita, pezzetti di zucchero e confettini colorati. Esiste anche la variante al forno della ricetta, ma naturalmente non ha nulla a che vedere con l’originale!

Gli struffoli sono dolci tipici di Napoli ma le loro origini sono molto antiche. Si pensa che siano stati creati ai tempi della Magna Grecia e in effetti sono molto simili ad altri dolci tipici greci che hanno una ricetta molto simile. Un’altra ipotesi sostiene che siano di origine spagnola perché in effetti anche nella cucina andalusa esistono dei dolcetti simili che anziché essere a forma di pallina sono leggermente più allungati. Dagli struffoli sono derivati poi dolci simili realizzati in altre regioni italiane.

Perché il cane non deve mangiare gli struffoli?

I cani possono mangiare gli struffoli?

Gli struffoli sono dei dolci davvero golosi e ormai si mangiano praticamente durante tutto l’anno, non soltanto per festeggiare il Natale. Ma sono ricchi di zuccheri e di tanti ingredienti che fanno male ai quattrozampe, oltre al fatto che sono fritti e i cibi cotti in questo modo non vanno mai dati ai cani. Fido è un gran golosone e sappiamo bene che non perde mai occasione per chiederci un pezzettino del nostro cibo ma facciamo molta attenzione. Un assaggino dopo l’altro potremmo causargli problemi di salute! I cani devono mangiare la loro pappa rigorosamente nella loro ciotola e tutti gli alimenti “extra” come snack, dolcetti e biscottini vanno dati con parsimonia. Chiediamo sempre il parere del veterinario per capire se sia il caso o meno dargli anche solo un pezzettino di qualsiasi alimento passi dalle nostre tavole.

Troppi zuccheri fanno male ai cani

Gli effetti del consumo prolungato di zuccheri non vanno mai presi sotto gamba. L’apparato digerente dei cani non è progettato per digerire i carboidrati tanto che la loro dieta, come sappiamo, deve essere principalmente a base di proteine. I cani possono mangiare anche frutta e verdura di vario tipo, ma con i carboidrati dobbiamo stare molto attenti. Mangiando continuamente dolci il povero Fido rischia di stare molto male partendo dal semplice mal di pancia fino ad arrivare a conseguenze ben più gravi come diabete, pancreatite e obesità. Gli zuccheri, inoltre, alterano il funzionamento dell’apparato cardiovascolare quindi Fido potrebbe sviluppare nel tempo anche una malattia cardiaca.

Troppi zuccheri, poi, fanno male anche ai denti proprio come succede a noi bipedi. Mangiandone tanti e di frequente a poco a poco i problemi alla bocca diventano sempre più gravi e rischiamo che al povero Fido si infiammino le gengive o gli vengano carie, tartaro e che perda persino i denti.

Attenzione all’alcol, un vero veleno per Fido

I cani possono mangiare gli struffoli?

I cani non possono mangiare gli struffoli anche per via dell’alcol che contengono. Anche se si tratta di una minima parte, non dimentichiamo che l’alcol è un vero e proprio veleno per Fido e non deve mai ingerirlo neanche per errore! Le bevande di questo tipo hanno sul cane gli stessi effetti che si riscontrano nelle persone. Non a caso anche per noi bipedi non è consigliato il consumo prolungato di alcolici che provoca danni talvolta irreparabili al sistema nervoso. Un cane che consuma alcol ha difficoltà a coordinare i movimenti, diventa ansioso, irritabile e perfino aggressivo o, in altri casi, depresso e letargico.

I cambiamenti comportamentali sono solo la punta dell’iceberg e oltre a questi ci sono tutti gli altri problemi di salute provocati dall’alcol. Basti pensare all’incontinenza e ai danni ai reni, che iniziano a lavorare talmente tanto per smaltire le tossine da arrivare al punto di danneggiarsi e smettere di funzionare. A questi dobbiamo aggiungere anche le difficoltà respiratorie che possono portare Fido a non riuscire più a ossigenare l’organismo. E ancora vomito, dolori addominali e diarrea, tutti sintomi che ci devono mettere in guardia perché è evidente che Fido ha qualcosa che non va. Se sospettiamo che abbia ingerito dell’alcol o cibi che ne contengono dobbiamo correre immediatamente dal veterinario. L’alcol può portare al coma etilico e, nel giro di poco tempo, anche alla morte del cane.

Cani e cibi fritti: un connubio da evitare

Ecco l’ultimo motivo per cui i cani non possono mangiare gli struffoli: come tutti i cibi fritti contengono molti grassi e fanno malissimo ai nostri quattrozampe. Senza contare, poi, che vengono fritti degli ingredienti che di per sé sono dannosi per loro. Insomma, gli struffoli sono una bomba calorica che a lungo andare possono provocare danni anche gravi. L’effetto tossico dei cibi fritti non si manifesta subito ma con il loro consumo prolungato nel tempo. Fido accumula grassi nell’organismo, quelli chiamati insaturi, che lo espongono al rischio di pancreatite acuta.

La pancreatite è una grave infiammazione del pancreas che si manifesta, appunto, quando vengono ingeriti troppi cibi ricchi di grasso sia fritti che non. È una condizione molto dolorosa per i nostri amici a quattro zampe perciò dobbiamo evitare in qualsiasi modo che arrivi a soffrirne. Se una Fido mangia un pezzettino di struffolo o una patatina fritta non succede niente, ma se ne ingerisce continuamente può avere seri problemi di salute.