Latte di yak per il cane: a cosa serve e quali benefici può dargli?

Latte di yak per il cane, ne avete mai sentito parlare? Ecco cosa sapere su questo particolare alimento, gustoso e nutriente

cucciolo labrador nero

Il latte di yak per il cane è un formidabile alimento prodotto sugli altipiani dell’Himalaya che per secoli è stato alla base dell’alimentazione delle famiglie che vivono in Tibet. Si tratta del latte prodotto dal bue tibetano, lo yak appunto, un animale simile ad un grosso toro ma con il pelo più folto e lungo. Oggi costituisce una novità in fatto di dieta canina e sono molti i veterinari che ne consigliano il consumo per i quattrozampe. Scopriamo cos’è il latte di yak e quali benefici ha per i nostri amati cani.

Latte di yak: cos’è e come e fatto?

Latte di yak per il cane: a cosa serve e quali benefici può dargli?

Il latte di yak è un alimento ottimo per il cane, soprattutto per i cuccioli. In realtà soltanto di recente sta conoscendo il suo vero e proprio momento di gloria, fino a poco tempo fa quasi nessuno sapeva di cosa si trattasse esattamente. E molti, di fatto, non lo conoscono neanche adesso.

Si tratta di un latte particolare munto dalle femmine di bue tibetano, una specie autoctona che vive negli altipiani del Tibet praticamente da sempre. Qui infatti il suo consumo è all’ordine del giorno, soprattutto tra le famiglie di pastori e allevatori che vivono a ridosso dell’Himalaia. Il latte di yak un’ottima fonte di proteine e nutrienti importanti per la crescita e lo sviluppo e lo è anche per i nostri cani.

Il latte di yak si può consumare in tanti modi diversi, prima di tutto come latte intero per i bambini e per le persone anziane. Ma con questo prodotto così prezioso si produce anche burro, formaggio e yogurt e in alcune zone se ne ricava una sorta di latte in polvere. In Tibet e in Nepal, inoltre, le persone spesso lo miscelano al tè creando così una bevanda calda ottima per riscaldarsi nelle gelide notti invernali.

Latte di yak: proprietà di questo alimento

Latte di yak per il cane: a cosa serve e quali benefici può dargli?

Perché il latte di yak è consigliato per l’alimentazione del cane? Parlando di un alimento nuovo in fatto di dieta canina non ci sono molti studi che possano rispondere a questa domanda. Tuttavia guardando alla storia del prodotto possiamo capire quanto sia prezioso e nutriente per le persone. Quindi di fatto lo è anche per i quattrozampe.

Il latte di yak per i nomadi tibetani è un alimento alla base della dieta sin dall’antichità perché è da sempre che allevano questi animali molto particolari. I tibetani hanno tratto sempre grandi benefici dal consumo di questo latte sia grezzo che come base per burro, formagi, yogurt e persino torte. È anche grazie a esso se in tutti questi secoli sono riusciti a sopravvivere a grandi altitudini sviluppando una resistenza davvero invidiabile. Vivere sugli altipiani del Tibet non è di certo cosa da tutti!

Il latte di yak è un alimento dalle proprietà antiossidanti e contiene tante vitamine essenziali per i cani e anche per le persone. Pensate che i nomadi tibetani vivono gran parte dell’anno lontani da frutta e verdure, perciò grazie a questo latte non hanno carenze vitaminiche né di minerali. E poi il latte di yak contiene tante proteine e quindi costituisce un’ottima fonte di energia.

Latte di yak, perché è ottimo per cuccioli?

Latte di yak per il cane: a cosa serve e quali benefici può dargli?

Naturalmente per acquistare del latte di yak per il cane non occorre giungere fino in Tibet. Il prodotto consumato dai quattrozampe nasce dal latte di yak originale ma viene lavorato in un certo modo, generalmente dando forma a barrette masticabili. In sostanza si tratta di uno snack ottimo soprattutto per i cuccioli, completamente naturale e dalle tante proprietà benefiche.

Perché dare il latte di yak a un cucciolo? Innanzi tutto si tratta di uno snack privo di additivi e di conservanti che possono far male al piccolo. Poi perché contiene tanti nutrienti essenziali per farlo crescere forte e in salute, soprattutto proteine e calcio. Considerate, poi, che il latte di yak va bene per il cane adulto o i cuccioli perché contiene poco lattosio, sostanza che specialmente negli esemplari adulti causa problemi di digestione. I cuccioli producono fino a una certa età l’enzima che elabora il lattosio, quando diventano adulti smettono di digerirlo ed è per questo che in genere i cani non possono mangiare formaggi.

Il latte di yak è ottimo per i cuccioli di cane anche per un altro motivo. Mettendo a frutto la loro voglia di masticare e mordicchiare, mentre sviluppano i denti sostituendo quelli da latte, aiuta a sconfiggere placca e tartaro. Quindi in buona sostanza è utile per mantenere la dentatura in salute evitando infezioni e altri problemi alla bocca.

Prima di dare una barretta di latte di yak al cane o al cucciolo consultiamo sempre il nostro veterinario di fiducia. Si tratta di un alimento naturale e ottimo anche per i cani intolleranti al lattosio, ma avere il parere di un esperto non guasta mai.

Formaggio di yak per cani

Latte di yak per il cane: a cosa serve e quali benefici può dargli?

Come accennato, il latte di yak munto dal bue tibetano viene usato dalle popolazioni locali anche per produrre formaggio. In particolare il chhurpi in Tibet e Nepal, chiamato byaslag in mongolo. Oggi noi bipedi possiamo trovare formaggi di yak nei negozi specializzati che importano il prodotto, ma non è comunque semplice. Considerate che è molto più nutriente di un formaggio normale, contiene molto più calcio, fosforo e proteine ma soprattutto è ricco di grassi buoni.

Il formaggio a base di latte di yak va bene anche per il cane, ovviamente quello prodotto apposta per i quattrozampe. Sono barrette dure molto gustose e nutrienti, con un bassissimo contenuto di lattosio e gluten free. È un’ottima fonte di nutrienti e dà libero sfogo alla masticazione del cane adulto e dei cuccioli, evitando così che rosicchino mobili, scarpe e altri oggetti rischiando anche di danneggiare la bocca. Il formaggio di yak per cani è una valvola di sfogo per lo stress di Fido, che rosicchiandolo sarà felicissimo di impegnare il suo tempo con qualcosa di tanto saporito.

Per qualsiasi dubbio chiedete consiglio al veterinario che vi saprà indicare il prodotto a base di latte di yak più adatto al vostro amico peloso.