Perché il cane ha i testicoli gonfi?

Perché il cane ha i testicoli gonfi? Esistono tante risposte a questa domanda ma l'unico che può far luce sul problema è il veterinario. Ecco cosa sapere

cane anziano con il pelo grigio

Tra le varie malattie che possono colpire un cane ci sono anche quelle riguardanti l’apparato riproduttivo. Ad esempio perché il cane ha i testicoli gonfi? Trattandosi di una zona molto delicata del corpo è naturale che possa avere dei problemi anche lì. I testicoli del cane, come quelli dell’uomo, si gonfiano quando c’è qualcosa che non va. Perciò non esitiamo, come sempre, a consultare il nostro veterinario di fiducia per prendere in considerazione tutte le possibili implicazioni e, soprattutto, per rimediare a questa condizione.

Cosa sono i testicoli?

Perché il cane ha i testicoli gonfi?

I testicoli sono le ghiandole sessuali maschili del cane, chiamate anche gonadi. Sono due e subiscono dei mutamenti nel corso della crescita di Fido. Inizialmente quando è ancora nell’utero si trovano nell’addome, poi scendono nello scroto, ovvero la sacca che li racchiude. Quando Fido è piccolo sono di dimensioni ridotte e crescono durante la pubertà, finché non raggiungono il loro massimo volume. A quel punto vuol dire che il cane è sessualmente maturo e quindi può riprodursi.

Queste ghiandole svolgono due importanti funzioni, una endocrina e una esocrina. Quest’ultima fa riferimento alla produzione di spermatozoi, quelli che servono per riprodursi e garantire la prosecuzione della specie. Entrambi i testicoli producono spermatozoi in totale autonomia quindi Fido può riprodursi anche quando ne possiede soltanto uno. La funzione endocrina, invece, riguarda la produzione di testosterone ovvero l’ormone maschile.

La prima cosa che ci viene in mente pensando al perché il cane ha i testicoli gonfi, sono appunto le implicazioni a livello sessuale. Di fatto non è un ragionamento sbagliato ma in realtà quando i testicoli del nostro cane sono spropositatamente gonfi è molto più probabile che i problemi siano da attribuire a cause d’altra natura, che esulano dall’ambito dell’accoppiamento.

Il cane ha i testicoli gonfi: perché accade?

Perché il cane ha i testicoli gonfi?

Perché il cane ha i testicoli gonfi? Non esiste una risposta univoca a questa domanda e le cause possono essere diverse tra loro. Il gonfiore dei testicoli nei cani maschi si verifica indipendentemente dalla razza o dall’età, anche se in genere i cani adulti sono maggiormente soggetti a questo problema. Il gonfiore dei di uno o di entrambi i testicoli è molto facile da osservare perché è un cambiamento fisico evidente. Ma per procedere con il giusto trattamento è necessario portare il cane dal veterinario, soprattutto per capire quanto sia grave la situazione. Sebbene le cause di gonfiore dei testicoli siano diverse, la più comune e probabile è un trauma nell’area scrotale.

I cani maschi possono soffrire di orchite, ovvero di un ingrossamento acuto o cronico di uno o entrambi i testicoli. Nella maggior parte dei casi questa condizione è la conseguenza di uno stato infiammatorio, per la precisione dell’epididimite. Questa infiammazione colpisce l’epididimo, cioè il tubo testicolare che contiene lo sperma, e si diffonde anche ai testicoli infiammandoli a loro volta. L’orchite è una condizione molto dolorosa per i nostri quattrozampe perché provoca non solo gonfiore ma anche bruciore, arrossamento e perdite di secrezioni. Il comportamento di un cane affetto da orchite è facilmente riconoscibile perché è alla continua ricerca di zone fredde in cui coricarsi per cercare di alleviare questo dolore e bruciore.

Altre cause di gonfiore testicolare

Perché il cane ha i testicoli gonfi?

Talvolta il cane ha i testicoli gonfi perché il suo corpo reagisce a una sostanza che gli provoca allergia. È una situazione più comune di quanto si creda perché basta anche solo che sfreghi i genitali sul pavimento lavato con sostanze chimiche che gli fanno male oppure sull’erba o piante urticanti. Se accade ciò è molto probabile che Fido possa avere i testicoli gonfi, arrossati e che gli facciano prurito. Nei casi più gravi potrebbero anche comparire delle fastidiose piaghe aumentando il rischio di infezione.

I cani, come noi bipedi, possono soffrire anche di problemi alla prostata soprattutto quando diventano più vecchietti e iniziano a manifestarsi i malanni dell’età. Perciò se i testicoli gonfi compaiono in un cane anziano è probabile che sia un problema dovuto a una prostatite o a patologie simili. In questi casi Fido non solo ha i testicoli gonfi e arrossati, ma ha anche difficoltà a fare la pipì normalmente.

Un’altra causa di gonfiore testicolare nei cani è una malattia pericolosa chiamata brucellosi. Per fortuna si tratta di una patologia non molto frequente nei nostri amici a quattro zampe ma è bene sapere che possono esserne colpiti. La brucellosi è causata da alcuni batteri del genere Brucella ed è una malattia altamente contagiosa che può colpire sia i cani che altre specie animali. C’è un’altra cattiva notizia per i padroncini preoccupati: la brucellosi è una zoonosi, perciò si può trasmettere anche agli esseri umani.

In ultimo, il cane potrebbe avere i testicoli gonfi anche a causa di un tumore. Si tratta di un problema comune soprattutto nei cani anziani e che possiamo prevenire con alcune misure adeguate. Per evitare il problema alla radice sarebbe opportuno sterilizzare i cani sin da giovani. Se così non fosse, i cani non sterilizzati devono essere monitorati attentamente dal veterinario. Nella maggior parte dei casi il tumore al testicolo si risolve con un intervento di rimozione di entrambe le ghiandole, perché è probabile che possa ripresentarsi in futuro.

Non solo gonfiore: cosa succede a Fido?

Quando il cane ha i testicoli gonfi è evidente che potrebbe avere problemi di diversa natura, alcuni anche molto seri. Abbiamo visto che le cause possono essere tante e diverse tra loro, con l’unico comune denominatore di questo sintomo evidente anche a un occhio inesperto. Ma se il cane ha i testicoli gonfi perché soffre di un’infezione o di una malattia, senza dubbio può manifestare contemporaneamente anche altri sintomi. Tra questi possiamo citare:

  • Durezza dei testicoli;
  • Febbre;
  • Dermatite;
  • Perdita di appetito;
  • Cambiamenti comportamentali;
  • Irritazione della pelle vicino lo scroto;
  • Difficoltà a camminare.

Questi possono essere seguiti da altri sintomi che via via, se Fido non viene curato, potrebbero creargli moltissimo fastidio al cane, come il prurito nella gran parte dei casi. A causa del prurito il cane affetto da questa condizione tenderà costantemente a grattarsi, peggiorando di fatto solo la soluzione.

Cosa fare se il cane ha i testicoli gonfi?

Perché il cane ha i testicoli gonfi?

Tutti i motivi per cui un cane può avere i testicoli gonfi sono abbastanza pericolosi per la sua salute e preoccupanti per qualsiasi affezionato padroncino. Naturalmente la primissima cosa da fare è portare Fido immediatamente dal veterinario per eseguire tutti gli esami e le procedure diagnostiche che gli consentano di risalire alla causa del problema. Innanzi tutto effettua un approfondito esame fisico, con la palpazione dell’area scrotale per valutare l’entità del gonfiore. Dopodiché fa tutti gli esami di sangue per la conta dei globuli rossi e bianchi e delle piastrine. Se la conta risulta alta vuol dire che Fido ha un’infezione di tipo virale ai testicoli.

Tra gli altri esami utili per la diagnosi c’è il profilo ematico chimico, per verificare la presenza di irregolarità nei livelli di zucchero, proteine ​​ed elettroliti nel sangue. Poi c’è anche l’analisi delle urine che consente di verificare l’eventuale presenza di proteine ​​in eccesso, sintomo di una possibile prostatite o cistite come causa del gonfiore testicolare. Ulteriori test possono includere anche un’ecografia della prostata, dell’epididimo e dei testicoli per capire se siamo in presenza di granuloma, ernia scrotale o neoplasia (tumore). Se il veterinario individua un tumore deve effettuare anche una biopsia per verificare se si tratti di una massa benigna o maligna.

La diagnosi tempestiva è fondamentale per non peggiorare la situazione. Il cane tenderà a sempre, in queste circostanze, a leccare in maniera compulsiva la parte interessata, provocando così ulteriori problemi come l’insorgenza di infiammazioni e infezioni come quelle fungine.