Perché il cane sbava quando lo portiamo al parco?

Possono esserci tanti motivi, uno dei quali l'eccitazione che non riesce a trattenere. Ma perché il cane sbava proprio al parco?

Ci sono svariati motivi per cui il cane sbava, un po’ dipende dalla razza, ci sono alcune razze che sono più portate di altre a sbavare eccessivamente.
Un po’ dipende da fattori esterni: come la fame, l’eccitazione o questioni legate alla sua salute.

In realtà i cani possono anche sbavare in situazioni del tutto insolite e non riusciamo a capirne le cause e se dobbiamo preoccuparci eccessivamente.
Per esempio perché il cane sbava al parco?

Il cane sbava, perché?

lingua di cucciolo

Prima di approfondire perché il nostro cane sbava eccessivamente quando lo portiamo al parco, proviamo a capire qualcosa in più di questa particolare tendenza.
Nonostante il nostro amore nei  suoi riguardi sia totalmente incondizionato, dobbiamo ammettere però che alcuni comportamenti non ci fanno troppo piacere.

Soprattutto quando questi atteggiamenti sono particolarmente fastidiosi per noi.
Se il cane sbava dipende dall’eccessiva salivazione dovuta a determinate situazioni: ha troppo sete, oppure è agitato per qualcosa o è eccessivamente eccitato.
In tutte le situazioni possibili potete stare assolutamente tranquilli, se il cane sbava è assolutamente normale e non c’è nulla di cui preoccuparsi.

Soprattutto per alcune razze, sbavare è un atteggiamento tipico: la particolare struttura molto larga della bocca permette una salivazione che è più abbondante rispetto ad altri cani.
Quando e se il vostro cane sbava in modo eccessivo anche se non è solito farlo, è bene monitorare questo comportamento e approfondire le cause di questa tendenza.

Il mio cane sbava: quando devo preoccuparmi?

cane con la lingua penzolone

In realtà non si tratta di un comportamento per il quale preoccuparsi in maniera eccessiva, ma è bene prestare attenzione quando capita.
Vediamo di seguito perché un cane sbava troppo e quali sono le cause.

Sta masticando qualcosa che gli dà fastidio: magari ha ingerito qualcosa che non avrebbe dovuto prendere e mettere in bocca, ma ormai è troppo tardi.
In questi casi cercate sempre di monitorare i suoi comportamenti quando è in giro con voi, perché un oggetto va bene, ma potrebbe, senza accorgersene prendere qualcosa di pericoloso e farsi male.

Eccitazione: un particolare stato di eccitazione che potrebbe riguardare sia il cibo, ma anche eccitazione per aver visto una cagnolina, potrebbe farlo sbavare eccessivamente.
In questi casi non c’è proprio nulla di cui preoccuparsi.

Cattiva alimentazione: anche un’alimentazione sbagliata o una cattiva digestione potrebbero procurargli una salivazione eccessiva.
Cercate di tenere sotto controllo la sua dieta, fate in modo che sia varia ed equilibrata.

L’eccessiva salivazione, come avete potuto constatare non deve mettervi in allarme.
Non ci sono situazioni particolarmente pericolose da dover monitorare.
Tuttavia se sbava troppo e se avete notato che spesso succede al parco, potrebbero esserci motivazioni specifiche, vediamo quali.

Perché il cane sbava quando è al parco?

cane al parco

La salivazione troppo evidente potrebbe capitare ovunque, in casa, durante le passeggiate e anche al parco.
Nulla di strano, se succede al parco, molto probabilmente è molto emozionato di trovarsi lì, a breve giocherà con i suoi amichetti e non sta più nella pelle.
Ma durante le vostre tranquille passeggiate al parco potrebbero nascondersi pericoli ovunque.

Insetti: gli insetti si trovano dappertutto e senza che ve ne accorgiate potrebbero mordere il vostro cane.
Se succede vicino la bocca, questi morsi causano una salivazione eccessiva.
State sempre in allerta e cercate di portare dei disinfettanti sempre con voi.

Avvelenamento: purtroppo capita sempre più spesso che per strada e nei parchi ci siano sostanze tossiche in grado di avvelenare i nostri cuccioli.
Monitorare sempre il comportamento del vostro cane e cercate, per quanto possibile, di evitare che ingerisca sostanze strane la cui provenienza è dubbia.

Ptialismo: è lo stato di eccitazione del cane.
Se arrivati al parco notate che sta sbavando troppo, significa che è molto felice oppure ha trovato l’amore.

Ad ogni modo l’eccessiva salivazione, come vi abbiamo raccontato finora, non deve mettervi in allarme.
Ma è sempre opportuno approfondire e analizzare le varie situazioni.

Il mio cane sbava troppo: quando devo preoccuparmi?

cane felice

La salivazione, quando è davvero eccessiva, potrebbe nascondere alcuni problemi fisici e di salute del cane.
Vediamo quali:

Tumore alla bocca: purtroppo è un segnale che qualcosa non va.
Confrontatevi col vostro veterinario di fiducia se non vi sentite particolarmente tranquilli.
Esami approfonditi potrebbero sfatare ogni dubbio.

Problemi ai denti: alcune patologie legate ai denti del cane potrebbero provocare una salivazione abbondante.
Malattie come la stomatite potrebbe essere solo una delle cause più frequenti che intacca la bocca del vostro cane.
Programmate dei controlli periodici per evitare ulteriori complicazioni ed infezioni alla bocca.
Tuttavia è opportuno osservare e analizzare complessivamente lo stato del cane e preoccuparsi quando ci sono più sintomi e tutti insieme, come l’alitosi, inappetenza e nausee e anche sintomi di spossatezza e problemi respiratori.

Il mio cane sbava troppo: come farlo smettere?

cane nero

Se il vostro cane sbava eccessivamente è improbabile che smetta, a meno che non abbiate indagato e abbiate trovato la causa scatenante e quindi potete intervenire attraverso azioni mirate per risolvere il problema.
Ad ogni modo una corretta igiene orale potrebbe risolvere alcune situazioni più scomode.

Esistono in commercio dentifrici e spazzolini adatti per i nostri cuccioli.
Sono altresì importanti una dieta equilibrata e il saper variare cibi secchi da cibi umidi.
Potete anche acquistare degli ossi crudi che gli serviranno per rafforzare l’intera  dentatura.

Esistono in commercio anche dei giochi adatti a rimuovere eventuali residui di cibo che è complicato eliminare.
Non è molto semplice cercare di abituare il cane ad una corretta igiene orale, ma è opportuno che si inizi molto presto con questa sana e quotidiana abitudine.

I denti iniziano a crescere già a partire dai 6/8 mesi di vita del cane e purtroppo il tartaro è un’insita da tenere sotto controllo.
Se non curati, il tartaro potrebbe attaccarsi ai denti causando quella placca di colore nero così evidente nei cani adulti.

Col lungo andare, purtroppo il cane potrebbe iniziare a soffrire di gengivite, che se non curata causa ulteriori complicazioni.
Le buone abitudini sono il segreto per mantenere dei denti sani e la bocca altrettanto fresca e pulita.
Così come siamo soliti fare noi umani è opportuno procedere con una corretta routine e pulizia quotidiana, una dieta corretta e varia ma soprattutto molta prevenzione.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati