Gengivite nel cane: cause sintomi e trattamento

Anche i cani, come gli uomini possono incorrere in problemi dentali. Ecco come riconoscere una gengivite nel cane prima che questa peggiori

I cani come gli uomini possono avere diversi problemi di salute. Questi possono riguardare anche i denti, per questo è importante riconoscere una gengivite nel cane prima che questa possa peggiorare irrimediabilmente e risulta difficile salvare la dentatura del cane affetto da tale disturbo.

cane con la bocca aperta

Cos’è la gengivite

La gengivite è un’infiammazione che coinvolge le gengive. Sia gatti, che cani che uomini possono contrarre questo fastidio. Pulire i denti al cane in maniera corretta potrebbe prevenire l’insorgenza della gengivite nel cane ed evitare una serie di situazioni sgradevoli.

spazzolino denti cane

Inoltre la prevenzione risulta indispensabile per cercare non solo di incombere in questo problema, ma anche in problemi più gravi che potrebbero compromettere la salute dentale del vostro cane.

Cause

La gengivite nel cane è causata da una serie di fattori; la mancata o parziale igiene dei denti provoca inevitabilmente la comparsa di placca e tartaro che non si insinuano tra i denti e le gengive, causando quindi il fastidio e la comparsa del problema.

denti fradici

Il sovraccarico della placca e del tartaro dà vita ad una proliferazione di batteri, tale per cui risulta necessario un intervento rapido per cercare di non fare perdere i denti al proprio cane.

Sintomi

La gengivite nel cane e altre malattie dentali che si manifestano su un cane sono difficili da individuare. Solo attraverso le posizioni del cane quando sta male è possibile riconoscere se il vostro cane sta bene o meno, ma comunque risulta impossibile, almeno all’inizio, individuare nei denti la causa del dolore. In ogni caso è consigliabile portare il vostro cane dal veterinario, se questo manifesta la seguente sintomatologia:

  • Inappetenza con conseguente perdita di peso;
  • Alito cattivo;
  • Salivazione eccessiva;
  • Difficoltà nella masticazione;
  • Cambiamento nell’umore o nel comportamento;
  • Dolore in bocca;
  • Assenza di contatto con gli umani e altri cani

cane del bocca apertaL’avanzare della sintomatologia denota inevitabilmente un procedere dell’infezione. Questa può arrivare in profondità e riuscire ad intaccare l’osso mandibolare del cane, provocando quello che prende il nome di malattia paradentale del cane. Se il vostro cane dovesse arrivare a questo punto, è probabile che perda tutti denti, provocando così una serie di problemi a catena.

Come curare la gengivite nel cane

Se vi rendeste conto che il vostro cane manifesta i sintomi sopraelencati, è il caso che lo facciate controllare dal vostro veterinario. Dopo un’accurata visita, prescriverà al cane alcuni farmaci che riescono a migliorare non solo i sintomi, ma riescono anche a curare totalmente il fastidio. La cura consiste nella somministrazione di analgesici e antibiotici.

denti del cane

Inoltre per riuscire a guarire completamente, il vostro cane dovrà essere sottoposto ad una pulizia approfondita dei denti; questa avviene con il cane anestetizzato e solitamente il tempo impiegato per la pulizia è di massimo un’ora, tranne in caso di insorgenze di problemi inaspettati.

Rimedi naturali

Esistono anche dei rimedi naturali per combattere i sintomi della gengivite nel cane. È possibile ricorrere all’uso di un’alga per combattere l’alitosi; la malva è utile perché è possibile fare un decotto da passare sulle gengive del cane. Questa è ottima per combattere le infiammazioni.
Calendula e altre piante hanno inoltre la capacità di migliorare il bruciore, il gonfiore e il conseguente rossore.

Il vostro veterinario inoltre potrebbe indicarvi altre piante o spezie che, se trattate, possono migliorare notevolmente il problema gengivale. È bene precisare che i rimedi omeopatici devono essere sempre dati al cane su consiglio del veterinario. Alcuni di questi ingredienti, anche se naturali possono creare allergie al vostro cane. Inoltre un’eventuale cura omeopatica deve essere sempre accompagnata dalla cura farmacologica prescritta dal veterinario.

cane che sbadiglia

Infine il cibo secco può peggiorare una condizione già avviata di gengivite nel cane; potete per questo parlare con il veterinario che potrà consigliarvi di fare assumere un cibo differente da quello finora dato al vostro cane. Per qualsiasi altra informazione è necessario che vi avalliate del parere del veterinario, il quale potrà darvi consigli sulla prevenzione e su come evitare di incorrere in altri problemi di tipo dentale.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati