Polmonite interstiziale nel cane: ecco cosa sapere

Non appena hai saputo che Fido ne è affetto, ti sei preoccupato. Non temere, vediamo sintomi e cure per la polmonite interstiziale nel cane.

Le patologie che possono colpire Fido sono numerose. Nello specifico, esistono diversi tipi di polmonite. Vediamo cosa è la polmonite interstiziale nel cane.

Non è una patologia da sottovalutare. Con la diagnosi corretta, però, trovare un trattamento non è impossibile. Vediamo insieme cosa è la polmonite interstiziale. Scopriamo cause, sintomi e cure.

Cosa è

Per comprendere la natura della polmonite interstiziale nel cane, bisogna prima capire quale sia la sua differenza con gli altri tipi di polmonite. Col termine “polmonite” facciamo solitamente riferimento ad un’infiammazione dei polmoni.

Per quanto riguarda invece il termine “polmonite interstiziale”, il riferimento riguarda un tipo particolare di polmonite in cui l’infiammazione si verifica nelle pareti degli alveoli  o nell’interstizio.

polmonite interstiziale

Gli alveoli sono componenti cellulari delle vie aeree in cui vengono scambiati ossigeno e anidride carbonica. La polmonite interstiziale può essere diagnosticata in tutti gli animali domestici, cani compresi.

Proprio per quanto riguarda i cani, alcune razze risultano particolarmente sensibili alla patologia. Tra queste razze predisposte troviamo West Highland White Terrier, Bull Terrier e Bassotto.

Cause

La polmonite interstiziale può anche rappresentare una patologia idiopatica (non viene accertata nessuna causa scatenante). Vi è però una consistente parte di soggetti affetti, in cui le cause sono state accertate e possono essere numerose.

Una causa significativa potrebbe essere la bronchiolite obliterante. Si tratta di una forma di polmonite non infettiva. Spesso la bronchiolite obliterante è causata da una malattia infiammatoria cronica preesistente, come l’artrite reumatoide.

cane spaventato dal vet

Altra causa potrebbe essere identificata in un difetto congenito che si presenta con una notevole predisposizione alle infiammazioni polmonari. Poi, ancora, cause incisive e significative includono il cancro ai polmoni e disturbi metabolici come l’uremia.

A causa di quest’ultima compaiono nel sangue livelli in eccesso di urea e altri prodotti di rifiuto azotati che, normalmente, vengono escreti attraverso le urine. Anche l’esposizione a elementi tossici per inalazione di polvere, gas o vapore è sospetta nella diagnosi di fattori causali.

Sintomi

I sintomi da polmonite interstiziale nel cane, variano a seconda della gravità della malattia. Alcuni sintomi che possono apparire, comunemente riconosciuti, includono:

cucciolo di cane e stetoscopio

  • respirazione rapida;
  • tosse;
  • difficoltà respiratoria;
  • febbre lieve;
  • secrezione dagli occhi .

L’esposizione ad elementi tossici, ad esempio, può anche provocare segni gastrointestinali , come vomito, diarrea e una riduzione della produzione di urina.

Diagnosi

Per diagnosticare la polmonite interstiziale sono necessarie numerose analisi. Le analisi da effettuare sono tutte di natura diversa, ma forniscono un quadro clinico completo.

Il veterinario sicuramente effettuerà un’analisi delle urine, un esame del sangue. E ancora, una radiografia della cavità pleurica e un’elettrocardiografia (ECG).

visita del battito cardiaco al cane

L’ ECG è utilizzato per misurare gli impulsi elettrici del cuore e per rilevare ritmi cardiaci irregolari correlati all’aumento della pressione sui polmoni.

Altre due procedure diagnostiche comuni quando si sospetta la polmonite interstiziale sono un lavaggio tracheale e una broncoscopia. Il lavaggio tracheale comporta una raccolta di liquidi e sostanze che rivestono la trachea.

Mediante la broncoscopia un piccolo tubo con un una minuscola telecamera collegata viene inserita nella bocca e condotta nelle vie aeree bronchiali in modo da poter effettuare un’ispezione visiva.

Trattamento

I cani con sintomi gravi devono essere necessariamente curati in ospedale. La cura in ospedale è necessaria, quasi obbligatoria, se il cane presenta difficoltà respiratorie. In questo si utilizza una maschera di ossigeno per la somministrazione di ossigenoterapia. 

intervento chirurgico

Spesso vengono prescritti farmaci antimicrobici per prevenire l’infezione batterica secondaria. La prescrizione di ulteriori farmaci dipende dalla gravità della patologia e dalle possibili complicazioni che potrebbero verificarsi durante il trattamento.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati