Pulire il sedere del cane: perchè va fatto (e come si fa)

Ogni tanto capita che il cane, nonostante i lavaggi, emani cattivo odore, per questo risulta necessario riuscire a pulire il sedere del cane

cane coricato

Pulire il sedere del cane in maniera corretta vi eviterà di sentire degli sgradevoli odori. Purtroppo anche dopo i lavaggi è possibile che il cane emani ancora dei cattivi odori.

Questi infatti sono causate dalle ghiandole che si trovano nell’ano, che non riuscendo a scoppiare correttamente durante la defecazione, accumulano liquidi che hanno un odore nauseabondo. Riuscire a svuotarle non solo farà in modo che i cattivi odori possano cessare, ma sarà, soprattutto, un sollievo per il peloso.

Pulire il sedere del cane: perchè va fatto (e come si fa)

Premessa

Spremere le ghiandole anali e di conseguenza pulire il sedere del cane è un processo che normalmente fa il veterinario; ciò però non significa che non si possa fare anche a casa. Ovviamente con i cani più piccoli risulta più semplice, mentre con i cani più grandi risulta necessario un aiuto per tenere fermo il peloso, in questi momenti così fastidiosi per i cani.

Pulire il sedere del cane: perchè va fatto (e come si fa)

Inoltre c’è da sottolineare che i cani di piccola taglia sono molto più inclini a contrarre questo fastidio, ma in fondo nessun cane è escluso. Inoltre quotidiano esercizio fisico e un incremento delle fibre nella dieta per il cane, possono alleviare la problematicità delle ghiandole perianali del cane.

Cominciamo

Per riuscire correttamente a pulire il sedere del cane, saranno necessari dei guanti in lattice e dei tovaglioli di carta. Indossate quindi i guanti (i guanti sono importanti perché dovrete spremere le ghiandole con le mani ) e inumidite qualche salvietta.

Cercate di tranquillizzare il vostro peloso, che si sentirà ovviamente particolarmente agitato. Accarezzatelo e ditegli qualche parola dolce, in modo tale che si senta confortato; dopo di ciò spostategli e sollevategli la coda, in modo tale da poter vedere chiaramente l’apertura anale.

Pulire il sedere del cane: perchè va fatto (e come si fa)

Mettete il vostro pollice e il vostro indice lungo i due lati della suddetta apertura. Premete quindi verso l’alto, con una pressione delicata ma decisa e continuate a pressare fino a quando non vedete fuoriuscire dall’ano un fluido nero-grigio e marrone. Questo fluido è quello contenuto all’interno delle ghiandole; lo stesso che creava fastidio al cane e lo stesso che emanava la puzza nauseabonda. Con le salviette pulite tutta la zona anale.

Conclusione

Pulire il sedere del cane non risulta una manovra complicata, ma può migliorare la qualità di vita del vostro cane e anche la vostra, che non sarete più costretti a sentire la puzza che questo liquido emana. La pulizia delle ghiandole non avviene una volta sola; queste infatti tendono sempre a riempirsi e per questo sarà necessario pulire ogni qualvolta il problema dovesse presentarsi.

Inoltre, se non doveste sentirvi sicuri o se avete paura di fare male al vostro peloso, è consigliabile che chiediate al vostro veterinario di darvi una dimostrazione visiva su come si svuotano le ghiandole. Come accennato, solitamente la pulizia viene fatta dal veterinario, ma ciò non significa che anche voi non possiate farla.

Pulire il sedere del cane: perchè va fatto (e come si fa)

Infine il cane si sentirà meno ansioso, nel caso in cui doveste pulirle voi, e si sentirà più tranquillo. Per qualsiasi altra informazione o dubbio è sempre necessario il parere del veterinario, che conoscendo il vostro cane, potrà rispondere con più precisione ad ogni vostra domanda.