Quante volte può partorire un cane nel corso della sua vita?

La gravidanza di un cane è sempre un momento magico, ma quante volte può partire un cane? Esiste un limite di gravidanze? In realtà sì

La gravidanza, non possiamo negare, che sia uno dei momenti più incredibili della vita di ognuno di noi.
E lo è anche per i cani, sicuramente lo è in modo diverso, sia dal punto di vista fisico, che mentale, ma è comunque un momento incredibile.
Se poi abbiamo la fortuna di avere un cucciolo femmina che aspetta i piccoli è anche quello un grandissimo momento per noi che assistiamo.

Se avete avuto la fortuna di assistere un cane in gravidanza, o se lo farete a breve, sappiate che porterete addosso una grandissima emozione.
Certo, la gravidanza di una cane è una questione alquanto delicata perché sono necessarie cure e attenzioni in più.
Ma come funziona la gestazione di un cane, ma sopratutto quante volte può partorire un cane? Esiste un limite alla gravidanza?
Scopriamolo insieme!

La gravidanza di un cane: come funziona?

cuccioli addormentati

Prima di affrontare la questione sul quante volte può partorire un cane è bene chiarire come funziona la gravidanza di un cane, quali sono i sintomi, e come poter affrontarla al meglio.
La gestazione di un cane non è una cosa inaspettata, ci sono sintomi inequivocabili di una possibile gravidanza in corso.

Il periodo della fertilità nei cani matura qualche mese dopo rispetto a quella dei gatti, ciò significa che un cane è fertile tra i 7 e 9 mesi di vita.
E il calore, il periodo di maggiore fertilità nel cane, si manifesta solo due volte l’anno.
Se quasi alla fine del calore, che corrisponde alla fine delle mestruazioni, avviene l’accoppiamento, è molto alta la probabilità che il cane rimanga incinta.
Ma quali sono i sintomi più comuni che fanno immediatamente pensare che ci sia una gravidanza in corso?

Capezzoli: i capezzoli del cane incinta sono più pronunciati rispetto al solito? Si tratta di un chiaro segnale di una possibile gravidanza.

Ventre: se guardando il suo ventre notate un certo rigonfiamento, sì, è incinta!

Atteggiamento quotidiano: un cane durante la gravidanza muta i suoi comportamenti, soprattutto nei riguardi del suo padrone.
Se è più affettuosa ad esempio, è molto probabile che sia incinta.
Oppure se è particolarmente stanca potrebbe essere un sintomo molto chiaro.

La gestazione del cane inoltre dura 65 giorni, durante i quali è opportuno confrontarsi costantemente col veterinario per darle tutte le cure e le attenzioni di cui ha bisogno.

Prepararsi al parto nel migliore dei modi

cucciolo di carlino

Quando si avvicina il momento del parto si comprende dal modo in cui il cane si isola.
Cercherà un luogo appartato dove prepararsi al grande evento.
Quello che dovete fare voi, oltre a darle assistenza, è prepararle un luogo tranquillo, lontano da occhi e rumori indiscreti, dove poterle permettere di partorire in serenità.

Il momento del parto si percepisce, soprattutto dalla temperatura che nel cane, in quel momento, arriva ad 1°.
Il parto del cane avviene in tre fasi distinte: rilassamento dell’utero, parto ed espulsione della placenta.
In tutte e tre le fasi è opportuno che le stiate vicino, ma senza irritarla.

Il cane può arrivare a partorire dai 5 ai 6 cuccioli, ovviamente tutto dipende dal cane, dalla razza, ma soprattutto dalla stazza del cane.
Il dopo è assolutamente tutto normale, il cane sa prendersi cura dei cuccioli già da subito, riconosce di cosa hanno bisogno e fa di tutto per darglielo.

Solo in casi rari ci sono complicazioni, ad ogni modo, tenete un filo diretto con il vostro veterinario sia prima, durante e dopo il parto.

Quante volte può partire un cane?

cuccioli

In teoria un cane potrebbe rimanere incinta a distanza di 6 mesi da una gravidanza all’altra, ma i veterinari raccomandano fortemente di limitare le gravidanze a massimo una per evitare di indebolire il cane troppo precocemente.

Raccomandano anche di pensare ad una gravidanza per il cane nell’arco, e non oltre, dei primi suoi tre anni di vita.
Momento in cui il cane, per la sua giovane età, può senza complicazioni, portare a termine una gravidanza.

Più si va avanti con l’età e più il cane potrebbe non solo avere difficoltà a rimanere incinta, ma è altamente probabile che la gravidanza non vada avanti e che si interrompa molto prima.
Per questo motivo, i veterinari consigliano inoltre di pensare ad una sterilizzazione, subito dopo l’allattamento della prima cucciolata per evitare complicazioni.
Purtroppo con l’andare del tempo i cani soffrono di più e potrebbero non reggere in serenità una gravidanza.

Per questo motivo è meglio pensarci nei primi anni della sua vita, per permetterle di godersi a pieno il momento.

Cosa succede dopo il parto?

cucciolo

Il post parto è sempre un po’ complicato, non si comprende quanto e se il nostro cane ha bisogno di noi, se sta bene o meno.
Per questo è meglio programmare una visita subito dopo.

Ad ogni modo state certi che il cane saprà bene cosa fare e se qualcosa non va ve lo farà comunque capire.
Quello che accade dopo il parto è una cosa meravigliosa: i cuccioli iniziano a conoscere la loro mamma e a relazionarsi col mondo esterno.
La mamma produce il latte per sfamare i suoi cuccioli e procedere con l’allattamento.

Questa è una fase davvero delicata in cui i cuccioli non devono mai lasciare la madre.
La cosa più importante però da fare subito dopo il parto è comprendere se ci sono state delle complicazioni e capire quali.
Il veterinario infatti verificherà la presenza di infezioni o febbre, che non esistano mastiti e se sta producendo il giusto latte per i suoi cuccioli.
Importante poi comprendere come gestire i cuccioli che sono nati.

Adottare un cane è una grande responsabilità, soprattutto se femmina, è quasi naturale domandarsi quando e se avrà dei cuccioli.
Quello che sentiamo di consigliarvi è di valutare bene questa ipotesi e capire se avete pazienza e amore per gestire una gravidanza.

Se avete intenzione di tenerli tutti, e ce lo auguriamo, sarà una cosa splendida.
Viceversa avete anche la possibilità di darli in adozione.
In questo caso però è opportuno che attendiate la fine dello svezzamento e che valutiate bene i futuri padroni: è importante che gli diano lo stesso amore che finora avete dato voi a loro!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati