Come somministrare farmaci liquidi al cane

Somministrare dei farmaci liquidi al cane è davvero semplice, basta sapere come fare: ecco qualche consiglio utile per non sbagliare

dare le medicina al cane

Può capitare che Fido stia male e abbia bisogno delle sue medicine, per questo è importante sapere come somministrare i farmaci liquidi al cane nel modo giusto e senza problemi.

I farmaci ormai si trovano in tantissimi formati anche per i nostri amici a quattro zampe e, anzi, quelli liquidi sono un vero aiuto per chi ha un cagnolino dal palato un pochino “esigente”.

Naturalmente – e non è scontato dirlo – seguiamo sempre le indicazioni del nostro veterinario prima di dare qualsiasi medicina al nostro cane.

La maggior parte dei farmaci richiedono la prescrizione, ulteriore garanzia per andare sul sicuro. In ogni caso facciamo attenzione alle dosi e alla posologia, senza mai sforare il tempo di somministrazione.

Vediamo insieme come somministrare i farmaci liquidi al nostro cane in modo semplice e veloce, evitando il rischio che Fido faccia i capricci e non prenda la sua medicina!

Somministrare farmaci liquidi al cane: cosa occorre

Come somministrare farmaci liquidi al cane

Proprio come noi anche i nostri amici a quattro zampe possono stare male e avere qualche problemino di salute (non necessariamente troppo grave) per cui hanno bisogno di seguire una terapia.

In questi casi il veterinario prescrive un trattamento a base di farmaci per curare il nostro Fido che possono essere di vario tipo dalle compresse alle capsule, dalle iniezioni fino ai farmaci liquidi da somministrare per via orale.

Somministrare al cane dei farmaci liquidi è davvero semplice se sappiamo come fare, molto di più rispetto a quando ci tocca dargli delle pillole.

Compresse, pastiglie e pillole possono essere di varie dimensioni e spesso Fido fa i capricci perché non vuole ingerirle, si innervosisce e le sputa via.

Medicine come sciroppi e soluzioni orali sono l’ideale per aggirare questo inconveniente. Ma naturalmente dipende dal farmaco!

Per somministrare al cane delle medicine liquide per via orale occorrono rapidità e una semplice siringa di plastica (senza ago).

Perché il cane non vuole la medicina

Come somministrare farmaci liquidi al cane

Quando Fido sta male ha bisogno delle sue medicine ma si trova anche in una situazione che non lo fa stare tranquillo.

I cani che stanno male e provano dolore spesso non si lasciano avvicinare facilmente, sono spaventati e temono il contatto diretto. Si tratta di un naturale istinto di sopravvivenza che li spinge a preservare la propria incolumità nel momento di maggiore debolezza, quando non possono difendersi e reagire come farebbero normalmente.

Ecco perché per somministrare al cane che sta male dei farmaci liquidi occorre prima di tutto coccolarlo e tranquillizzarlo.

Ciò ci serve per due motivi strettamente correlati: prima di tutto perché dobbiamo fare in modo che Fido non si innervosisca, poi perché deve stare fermo in modo da non far cadere la medicina per terra e che soprattutto non si faccia male.

Rapidità e coccole

Il segreto per somministrare farmaci liquidi al cane – oltre a mantenerlo tranquillo e sereno – è la velocità!

Più saremo precisi e rapidi nei movimenti e più avremo probabilità di non sprecare farmaco (che comunque ha un costo!) e di non fare innervosire il nostro Fido. Anzi, facendolo nel modo giusto quasi non si accorgerà neanche di aver ingerito la medicina!

Prima di tutto prepariamo la siringa con il farmaco liquido mettendo la dose esatta indicata dal veterinario. Naturalmente dopo togliamo l’ago, non dobbiamo fare un’iniezione e metterlo in bocca al cane potrebbe fargli molto male!

Fatto ciò, scegliamo una stanza tranquilla possibilmente priva di rumori e fonti di distrazione e mettiamoci insieme al cane sul pavimento, in un punto comodo per entrambi.

A questo punto iniziamo con le coccole e le carezze, cerchiamo di farlo sentire completamente a suo agio e al sicuro.

Ricordiamo che i cani sono molto sensibili alle nostre emozioni e sentendoci nervosi non facciamo altro che trasmettergli queste vibrazioni negative!

Somministrare farmaci liquidi al cane: ecco come fare

Come somministrare farmaci liquidi al cane

Quando Fido è calmo e tranquillo, prendiamo la siringa di plastica con il farmaco con una mano mentre con l’altra teniamo fermo il muso.

Dato che i farmaci possono provocare delle reazioni anche al semplice contatto con la pelle meglio utilizzare dei guanti sterili per maneggiarli.

Per facilitare l’ingestione del farmaco dobbiamo aprire leggermente la bocca di Fido facendo una leggerissima pressione con indice e pollice ai lati della mandibola.

Vedrete che la bocca si apre automaticamente, quasi come se avessimo azionato un pulsante! A questo punto in modo molto rapido dobbiamo infilare la siringa nella bocca del cane da uno dei due angoli e schiacciare lo stantuffo per far uscire il prodotto.

Se Fido scuote la testa o la ritira e non riusciamo a dargli la medicina tutta in una volta  (cosa che capita spesso), dobbiamo ripetere la stessa operazione una seconda volta.

L’ideale è evitare questo inconveniente perché ripetendo più volte certi movimenti il cane inizia ad agitarsi e a quel punto diventa impossibile gestirlo con calma e somministrargli il farmaco.

Semplice, no? Mantenendo la calma e con movimenti delicati e rapidi allo stesso tempo possiamo somministrare un farmaco liquido al nostro cane in modo davvero facile!

Qualche consiglio utile

Come somministrare farmaci liquidi al cane

Abbiamo visto come somministrare al cane un farmaco liquido in modo rapido e semplice, adesso concentriamoci su qualche consiglio utile da seguire e soprattutto su cosa non dobbiamo mai fare in questi casi.

Innanzi tutto quando completiamo la nostra “operazione farmaco” continuiamo ad accarezzare e coccolare il nostro amato Fido. Anche se è stato bravo e ha mangiato tutta la medicina sarà un pochino contrariato, perciò calmiamolo e facciamogli capire che è stato davvero un campione!

Non sempre però è tutto rose e fiori e può capitare di avere a che fare con cani particolarmente aggressivi che non si lasciano manipolare in alcun modo.

C’è una tecnica da seguire anche in questi casi più estremi. Basta mettere la museruola al cane, una di quelle a gabbia con gli spazi da cui far passare la siringa.

Perciò è molto importante non solo possederne una (cosa che dovrebbe fare qualsiasi padroncino dotato di buonsenso) ma soprattutto abituare il cane a indossarla.

Ci sono poi delle cose che non dobbiamo mai e poi mai fare quando dobbiamo somministrare un farmaco liquido al cane:

  • Mischiare il farmaco all’acqua della ciotola: in questo modo non sapremo mai se Fido ha preso tutta la medicina di cui ha bisogno;
  • Aggiungere il farmaco alla pappa: sentendo un sapore diverso dal solito non solo Fido non prenderà la sua medicina ma salterà il pasto, rimanendo digiuno;
  • Mescolare il farmaco a succhi di frutta e altri alimenti saporiti: all’apparenza è un’ottima soluzione, nei fatti alcuni alimenti possono interferire con l’effetto della medicina.

Magari potrebbero sembrarci tutte delle ottime idee, ma alla fine si rivelerebbero un vero disastro!