Viaggiare con il cane in treno: tutto ciò che c’è da sapere

In estate si ha più voglia di viaggiare; questo potrebbe essere difficile con un cane. Ecco come viaggiare con il cane in treno e in serenità

cane in braccio

Con l’arrivo dell’estate è sempre un po’ complicato riuscire a partire, soprattutto se non si vuole lasciare il proprio cane in casa. Tuttavia con un po’ di pazienza è possibile viaggiare con il cane in treno, grazie ad alcune compagnie che accettano i cani a bordo.

Viaggiare in treno adesso risulta più facile con il proprio cane, soprattutto se si decide di non allontanarsi troppo da casa e di rifugiarsi in zone dove risulta non esserci bisogno della macchina.

Viaggiare con il cane in treno: tutto ciò che c’è da sapere

Il cane può entrare nel treno?

A questa domanda, la risposta è assolutamente positiva. Viaggiare con il cane in treno, adesso è una certezza, esattamente come è una certezza viaggiare con il cane in aereo. Le Ferrovie dello Stato e altre compagnie private consentono l’accesso al cane a patto e condizione che questi siano dotati di libretto o passaporto che certifichi la proprietà, i vaccini del cane e il suo stato di salute.

Viaggiare con il cane in treno: tutto ciò che c’è da sapere

Sono inoltre obbligatori museruola, trasportino e guinzaglio. La mancanza di uno di questi oggetti elencati, preclude inevitabilmente l’ingresso al cane.

Non solo ferrovie dello stato

Viaggiare con il cane in treno è possibile; le ferrovie dello stato accettano i cani di piccola taglia, all’interno di un trasportino le cui misure non devono superare i 70x30x50. L’accesso è altresì consentito a cani di taglia grande a patto e condizione che siano tenuti al guinzaglio e dotati di museruola.

Tuttavia per i cani di piccola taglia l’accesso al treno è totalmente gratuito. Per i cani di grande taglia è previsto il pagamento di un biglietto con un costo ridotto al 50% rispetto ad un biglietto normale. È possibile fare accedere i vostri cani anche nelle cuccette e nelle cabine letto a patto e condizione che il tutto venga segnalato da voi, prima della partenza, al momento dell’acquisto dei biglietti.

Viaggiare con il cane in treno: tutto ciò che c’è da sapere

I cani non possono entrare nel vagone ristorante e o nella zona bar; tale regola non vale però per i cani guida che possono viaggiare liberamente con il proprio padrone per tutto il treno.

Questa politica vale anche per queste compagnie: Italo, Frecciabianca, Frecciarossa, Frecciargento, Intercity e treni regionali di tutte le ore tranne in casi eccezionali. Ogni compagnia ha un prezzario differente che è possibile visionarie attraverso i rispettivi siti internet o alla stazione della vostra città nei punti dedicati alle varie compagnie.

Consigli utili

Portate tutto l’occorrente per fare viaggiare il vostro cane comodo e al tempo stesso per rispettare le regole stabilite dalla compagnia che avete scelto per effettuare il vostro viaggio. Cercate di fare scendere il vostro cane ogni volta che il treno si ferma per fargli fare i bisogni e non avere eventuali problemi all’interno del treno. Portate con voi il cibo per il cane, perché i treni sono sprovvisti di cibo canino.

Viaggiare con il cane in treno: tutto ciò che c’è da sapere

Se decideste di viaggiare con il cane in treno e superare il confine italiano è indispensabile che prima di partire vi informiate se la meta estera che avete scelto accetta i cani. Nel caso di esito positivo, per entrare in territorio estero, è bene ricordare, che è obbligatorio che il cane sia vaccinato contro la rabbia.

È importante che vi facciate lasciare dal vostro veterinario il documento che attesti che questo vaccino è stato fatto al vostro cane. È possibile che la polizia di frontiera vi chieda questo ulteriore documento, oltre al passaporto, che accerti che il vaccino è stato effettuato.

Conclusioni

Viaggiare con il cane in treno adesso non è più così complicato. È importante che prendiate tutte le precauzioni per garantire a voi e al vostro cane un viaggio sicuro e privo di ostacoli che potrebbero rovinarvi la vacanza.
Per maggiori informazioni o delucidazioni è il caso che vi informiate con il vostro veterinario che vi darà maggiori informazioni o consigli soprattutto riguardo alla meta che avete scelto per la vostra vacanza.