Vista dei cani: vi siete mai chiesti come vedono i nostri cani?

Ecco che cosa dice la scienza riguardo alla vista dei cani

Vi siete mai chiesti come e cosa vedono i nostri amici a quattro zampe? La qualità della vista dei cani è da sempre al centro di numerosi studi e ricerche scientifiche.

Cercare di capire cosa vedono i nostri cani non solo è una curiosità, ma è anche un aspetto importante per imparare a conoscere e comprendere sempre meglio un animale così particolare. Vediamo insieme che cosa dice la scienza riguardo alla vista dei cani.

La vista dei cani

Vista dei cani: ecco come vedono

La vista dei cani è da sempre argomento di miti e leggende. Vedono in bianco e nero? Vedono solo alcuni colori? Riescono a vedere di notte? Sono queste le domande che almeno una volta nella vita, ogni proprietario di cani si è fatto.

Ebbene, la scienza finalmente sfata alcuni miti e alcune leggende. Iniziamo dicendovi che i nostri amici a quattro zampe hanno una vista completamente diversa dalla nostra.

Come è la vista dei cani

Tutte le cellule sensibili della retina dei cani, infatti non riescono a percepire tutti i colori che invece percepiamo noi. Perlopiù si tratta di sfumature, percezioni, ma non colori diversi come li vediamo noi umani.

Sicuramente, i cani non riescono a vedere né il rosso né il verde. Ad affermarlo è Priscilla Brabec, un veterinario responsabile dell’unità Ceva Animal Health Pet.

La percezione dei colori della vista dei cani

Nonostante vedano pochissimi colori, c’è da dire che però i cani hanno una visione periferica estremamente maggiore della nostra. Questi animali, infatti, riescono a vedere oggetti anche “fuori” dalla loro vista, soprattutto quando si stanno muovendo.

Secondo gli studi e le ricerche scientifiche, la visione periferica dei cani arriva fino a 250°. A rendere possibile una visione periferica così ampia è la costituzione fisiologica della retina degli occhi dei cani. Ed è proprio questa costituzione particolare che permette loro di vedere abbastanza bene anche di notte.

Vista dei cani

Gli studi dicono che un cane può percepire un oggetto in movimento, con poca luce, fino a 900 metri di distanza. Nel caso di oggetti fermi, invece, la loro capacità diminuisce fino a 500 metri.

Insomma, se da una parte non sono in grado di riconoscere i vari colori, c’è da dire che i nostri cani vedono molto meglio di noi umani!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati