Wolfdog, curiosità su questa razza non riconosciuta (ma bellissima)

Un cane bellissimo! Il Wolfdog è un quadrupede fantastico, tutto da scoprire: ecco tutte le curiosità su di lui

Sul Wolfdog le curiosità sono tante: cosa dobbiamo sapere di questa splendida razza che non ha ancora ottenuto il riconoscimento ufficiale? Cerchiamo di descrivere in breve il suo aspetto e vedere qualcosa su temperamento e carattere.

Wolfdog curiosità: cosa bisogna sapere su questo cucciolone?

Wolfdog, curiosità su questa razza non riconosciuta (ma bellissima)

Il Wolfdog è un cane nato e cresciuto in America, sia nella zona degli Stati Uniti che in quella del Canada.

La sua comparsa risale agli anni ’50 circa, quando ci fu un incrocio praticamente naturale fra i cani da slitta selvatici e primitivi con i lupi che popolavano il nord America. Non ancora riconosciuta perché non ritenuta una razza pura, il Wolfdog nel corso del tempo si è comunque diffuso moltissimo, soprattutto nella sua zona d’origine.

Rimane sicuramente una fra le più belle razze di cane lupo esistenti. È probabile che la sua nascita sia stata dovuta all’accoppiamento fra i lupi e altri particolari tipi di cani a loro simili, che vivevano nelle fredde zone del nord.

Fra queste razze, sono state riconosciute quasi sicuramente l’Alaskan Malamute e il Siberian Husky, entrambi cani molto grandi, dall’aspetto fiero e del temperamento forte e audace, adatti a combattere il freddo e il fitto bosco americani o candesi.

Caratteristiche fisiche

Wolfdog, qualche curiosità: cosa sappiamo di lui? Ecco prima di tutto una breve descrizione fisica. A primo impatto, sarà facile scambiare questo cane con un vero e proprio lupo: i caratteri di tale animale selvatico sono di certo dominanti rispetto a quelli di un semplice cane.

La corporatura è tosta, tonica e possente: a guardarlo, mette una certa soggezione! Il suo atteggiamento fiero, sicuro di sé e superbo lo rende quasi inavvicinabile.

Le zampe sono possenti, lunghe abbastanza da balzare qua e là senza mai stancarsi. La tonicità dei muscoli e la forza dell’intero corpo gli permette di poter competere con qualunque altro animale, anche con il suo antico antenato, il lupo. Non ha nulla da invidiargli!

È un cane sicuramente di taglia grande: arriva a pesare intorno ai 50 kg circa! Di certo, non è facilmente gestibile per l’uomo: bisogna avere polso, rigore, pazienza ed esperienza.

Dal pelo folto e abbastanza lungo, i colori del Wolfdog possono soltanto essere il bianco, il nero e il grigio. Non ci sono altre possibili varianti.

Temperamento e carattere

Wolfdog, curiosità su questa razza non riconosciuta (ma bellissima)

Qualche altra curiosità sul Wolfdog? Per conoscerlo meglio è bene capire com’è fatto: qual è il suo carattere? Come si pone con il resto del mondo? Ecco quello che bisogna sapere su questo splendido cane-lupo.

Il Wolfdog, come recita il suo stesso nome, è in parte un lupo. Rimangono sicuramente alcune caratteristiche che acquietano il suo temperamento, perché i suoi antenati sono e restano comunque anche i cani. A livello di educazione, però, dobbiamo tener presente che non sia un cane facile da gestire.

Il carattere tende ad essere molto forte, orgoglioso e imperioso, sempre pronto a buttarsi nelle avventure più pericolose, con tanto di grinta, combattività e, a volte e all’occorrenza, aggressività.

Quello che bisogna sapere dunque per un addestramento perfetto di un Wolfdog è: saperci fare e prenderlo fin dai primissimi giorni di vita! Se si abitua fin da giovanissimo a vivere in compagnia di persone, la sua indole che risponde naturalmente al concetto di “branco” potrebbe tornarci utile e facilitarci la questione.

Una buona socializzazione è l’unica chance che abbiamo per entrare in contatto con lui. Facciamo però attenzione ad una cosa fondamentale: non dobbiamo MAI essere aggressivi, anzi dobbiamo assolutamente evitare il più possibile questo atteggiamento. Altrimenti, lui reagirà di conseguenza e potrebbe perdere facilmente le staffe: come si gestisce poi? È un problema.

L’addestramento quindi è imprescindibile quando si tratta di un cane-lupo di taglia grande come il Wolfdog. Quale deve essere l’obiettivo da raggiungere quando si tratta di questo cane? Entrare in confidenza con lui, farlo sentire parte del “nostro branco”, dargli la possibilità di sentirsi protetto e non minacciato. La prima cosa che lui cercherà sarà un capo branco da cui dipendere e a cui fare pieno riferimento.

Quali sono le tecniche migliori per addestrare un cane? Cos’è la riprova nell’addestramento? Ecco qualche informazione.

Con tanto tempo e pazienza, pian piano si riuscirà a instaurare un bel rapporto con lui. Una volta conquistata la sua fiducia, tutto sarà in discesa libera. Il Wolfdog ci prenderà come punto d’appoggio e rimarrà fedelissimo a noi, giurerà con noi un atto di fede che non tradirà mai.

Quando si affeziona, si attacca tantissimo alla famiglia, la quale diventerà la sua sicurezza, il suo obiettivo, il suo unico pensiero da difendere.

Ricordiamoci però che il Wolfdog non può essere tenuto dentro un appartamento: ha bisogno di grandi spazi dove sfogare tutte le sue energie e dove sentirsi libero e a suo agio. Può, insomma, essere un cane domestico, ma assicuriamoci di avere tutto lo spazio che gli serve per stare bene e per non farlo sentire costretto.