Come accogliere un cane timoroso in casa

Può capitare di accogliere un cane timoroso in casa e non sapere come comportarsi per aiutarlo a trovarsi a suo agio. Ecco i nostri consigli

Il molti decidono di allargare la famiglia con un animale domestico e il più delle volte basta davvero poco per rendersi conto di aver fatto proprio la scelta giusta. I nostri amici a quattro zampe riescono a riempire la casa e portare il buon umore. Tutto questo però richiede delle responsabilità, dal momento che ogni animale ha delle esigenze particolari.

Ogni cane ha il proprio carattere. Anche se ci sono delle caratteristiche che ritroviamo in animali della stessa razza, poi ogni esemplare è unico e irripetibile. Così può capitare di accogliere un cane timoroso in casa e non sapere come comportarsi per aiutarlo a trovarsi a suo agio. In questo articolo cercheremo di capire quali sono le principali paure del cane, da cosa hanno origine e come fargliele superare. Se però vedete che il vostro cane continua a comportarsi in modo strano, allora è meglio consultare un veterinario che possa fornire una diagnosi corretta e darvi la giusta soluzione per risolvere il problema in questione.

Che cosa rende il cane timoroso? Di che cosa ha paura?

Vi sarà sicuramente capitato di assistere a scene in cui il vostro cane, in un momento apparentemente tranquillo, improvvisamente si agiti, cominci ad abbaiare o addirittura scappi via. Questo capita quando c’è qualcosa che lo spaventa e reagisce così a causa dello stress e della paura.

A volte voi non vi rendete conto di quello che sta succedendo, probabilmente state semplicemente guardando la tv. Non sempre però ciò che va bene per voi, va bene anche per il vostro cane.

I cani hanno paura dei volumi troppo alti, dei rumori improvvisi, delle frequenze disturbanti che con il loro udito molto sviluppato riescono a cogliere. Non deve sembrarvi strano se voi non sentite alcun rumore ma il vostro cane si mostra spaventato. Lui riesce a sentire meglio di voi, anche cose che l’orecchio umano non percepisce. Ecco perché a volte ci si chiede se i cani sentono il respiro o se i cani sentono l’ecolocalizzazione del pipistrelli.

Se vi fermate per un attimo a pensare al fatto che i vostri amici a quattro zampe percepiscano rumori che per voi non esistono, immaginate cosa sentono quando arriva un botto, uno scoppio o un forte rumore improvviso.

Alcune paure dei cani sono razionali. È facile infatti comprendere che il vostro pelosetto avverta come una minaccia una persona sconosciuta o un animale che non ha mai visto. Infatti, se non vi conoscete da prima, per voi risulterà difficile accogliere un cane timoroso in casa. Ma tranquilli perché non è impossibile. Dovete instaurare con lui un rapporto di fiducia e fargli capire che non siete un pericolo.

In altri casi invece il cane ha paura di cose che in realtà non rappresentano in alcun modo una minaccia per lui. Tra questi ci sono, per esempio, rumori, la presenza di altri cani e cambiamenti climatici improvvisi come un temporale.

Qual è l’origine delle paure nel cane?

Sono tanti i motivi per cui i cani possono sviluppare delle paure e a volte conoscerli è il primo passo verso la soluzione al problema. Tuttavia, quando si adotta un cane, non sempre è possibile conoscere la sua vita precedente e ci si ritrova a dover accogliere un cane timoroso senza sapere come fare. Vediamo allora di capire quali possono essere le cause scatenanti delle paure del cane.

In alcuni casi non c’è una vera e propria ragione a monte di un timore del cane. Spesso i loro comportamenti anomali, come quando cominciano ad abbaiare o quando scappano via, sono solo uno stratagemma per attirare la vostra attenzione.

Altre volte invece il cane sviluppa e manifesta una paura perché lega un oggetto o una situazione ad un’esperienza negativa vissuta in precedenza. Con il passare del tempo infatti i cani diventano sempre più sensibili, quindi anche da adulti possono manifestare una paura legata ad un momento passato o a un trauma che hanno vissuto da cuccioli.

Cane timoroso, quali sono i segnali che il cane ha paura?

Se vi capita di accogliere un cane timoroso in casa, vi accorgete subito del suo disagio. Ci sono infatti dei segnali ben precisi che fanno capire che un cane ha paura di qualcosa. A volte non è facile capire subito l’origine della paura, ma se prestate le giuste attenzioni al vostro amico a quattro zampe, riuscirete anche ad aiutarlo in caso di necessità.

I cani non sono tutti uguali tra di loro. Come abbiamo detto prima, ci sono delle caratteristiche che si ritrovano uguali in cani della stessa razza, ma poi ogni esemplare è unico. Allo stesso modo può capitare di avere a che fare con un cane coraggioso oppure con uno pauroso. Il cane timoroso reagisce con diffidenza a tutto ciò che per lui è nuovo o sconosciuto. Anche voi, se adottate un cane che non vi conosce, potreste rappresentare una minaccia ai suoi occhi.

Un cane che ha paura tiene la coda retratta, è rigido, teso e assume una postura vigile. Le sue orecchie sono dritte e cerca di captare ogni possibile movimento o suono intorno a lui. A volte abbassa e piega la testa oppure il cane guarda di sbieco e distoglie lo sguardo. Ci sono casi in cui si agita, abbaia insistentemente, non si lascia avvicinare o addirittura scappa via alla ricerca di un rifugio sicuro. In situazioni di paura estrema, il vostro amico a quattro zampe potrebbe cominciare ad ansimare e a tremare. Il suo livello di stress e ansia è davvero altissimo in questi momenti, tanto che potrebbe arrivare a mordere andando completamente fuori di testa.

Aiutare un cane a superare le sue paure: come fare

Accogliere un cane timoroso non è facile ma neanche impossibile. La prima cosa da fare è conoscere paure e fobie del cane per capire come agire. Ci vogliono del tempo e anche pazienza a volontà. Non è detto infatti che riuscirete nel vostro intento dopo i primi tentativi ma non demordete. Il vostro affetto farà miracoli. Ecco alcuni consigli per aiutare un cane a superare le sue paure.

Per prima cosa non incoraggiate la paura. La cosa più immediata, quando si vede che il proprio cane ha paura, è quella di confortarlo. Viene quasi naturale. Questo comportamento però può far nascere un’idea sbagliata nella testa del vostro amico a quattro zampe. Potrebbe infatti percepirlo come un incoraggiamento a continuare a manifestare la sua paura, dal momento che così facendo ha ottenuto la vostra attenzione.

Un’altra cosa che potreste fare è scatenare una reazione di paura ma sotto il vostro controllo. Per esempio, se sapete che il vostro cane ha paura di un determinato rumore, provate a ricrearlo in maniera non esagerata e soprattutto in un ambiente controllato. Fatelo poco alla volta finché il cane si sarà abituato a quel rumore e non ne avrà più paura.

La strada più efficace è quella di affidarsi ad veterinario. Sicuramente un esperto sarà in grado di individuare con più facilità di voi la causa della paura del vostro cane. Ma soprattutto saprà anche indicarvi il metodo giusto per aiutare il vostro pelosetto a ritrovare la serenità.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati