Addestrare il cane a prendere qualcosa: ecco come

Uno delle cose più divertenti da fare c'è sicuramente quella di addestrare il cane a prendere qualcosa. Ecco un metodo facile e veloce

Insegnare al proprio cane nuovi comandi è un modo come un altro per passare del tempo in sua compagnia. Addestrare il cane a prendere qualcosa è per esempio un comando non solo utile ma anche divertente che ci fa capire quanto il cervello canino sia sviluppato e capace di imparare sempre nuove attività.

Fase preparatoria

Dopo avere insegnato al pelosetto ad imparare i nomi degli oggetti, è arrivato il momento giusto per addestrare il cane a prendere qualcosa. Come sempre verificate che il cane riesca ad associare un nome ad un oggetto specifico.

un jack russel prende il guinzaglio

Se ciò non dovesse accadere non potrà mai imparare il comando “prendilo” perché non sarà capace di individuare l’oggetto. Per esempio, se non conosce le parole “pallina” e “guinzaglio” sicuramente non saprà cosa cercare e afferrare.

Come fare

In fase iniziale dovrete svolgere l’addestramento all’aperto tenendo il cane al guinzaglio. Lanciate quindi la pallina e quando il cane inizierà a tirare slegatelo accompagnando il gesto con la parola “prendila”. Se la riporta premiatelo e lodatelo.

un cane tira il proprietario

Se avrà svolto l’esercizio più volte e correttamente, vorrà dire che è arrivato il momento di spostarvi in casa. Per questa volta rimanete seduti e dite, indicandolo, “prendi il guinzaglio“. Se ve lo porta è davvero un buon segno quindi ricompensatelo con un biscottino. Provate quindi più volte sempre con la stessa parola e se eseguirà  bene il comando potrete passare alle altre.

Alternate quindi i nomi per esempio dicendo “prendi il gioco” oppure “prendi la pallina”. Il cane a questo punto avrà capito come svolgere correttamente il suo compito.

Consigli

Alcune razze sono facili ad addestrare a prendere qualcosa. Ci sono infatti cani da riporto come labrador o golden retriever che istintivamente sono capaci di recepire facilmente questo tipo di comando. In alcuni casi può accadere che il cane invece non abbia intenzione di svolgere questo tipo di attività.

Una delle cause principali risiede nel nostro atteggiamento quando vogliamo insegnargli qualcosa. Per esempio Fido può sentire se siamo frustrati e a sua volta reagirà con frustrazione. Per esempio potrebbe ringhiare ma voi ignoratelo perché prima o poi, con il tempo, capirà e afferrerà l’oggetto che gli avete indicato.

un cane riporta una pallina

Un altro trucco può essere quello di premiarlo anche per piccoli progressi. Per esempio, se si avvicina all’oggetto o lo tocca soltanto con il nasino senza afferrarlo, lodatelo comunque. È un buon inizio che progressivamente porterà il cagnolino ad impararerà ad prendere qualsiasi oggetto gli chiederete di portarvi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati