Bovaro del Bernese: carattere, a chi è adatto, cure e cosa sapere su questa razza

Quanto conosciamo il Bovaro del Bernese? Cosa sappiamo su di lui? Scopriamo qualche info a riguardo!

Chi è il Bovaro del Bernese? Quali sono le informazioni che lo descrivono al meglio? Cosa c’è da sapere di importante su questa elegante, simpatica e splendida razza? Sicuramente ci sono molti aspetti che vanno sottolineati per conoscere al meglio un cagnolone come questo.

Il Bovaro del Bernese è un cane di taglia medio-grande, dal pelo lucente e brillante, dalla stazza massiccia e potente, dallo sguardo dolcissimo e dal carattere che non può far altro che farci innamorare! La stazza, in realtà, potrebbe trarci in inganno: quando ci troviamo di fronte a circa 50 kg di cane, la nostra reazione potrebbe essere, almeno inizialmente, un po’ titubante!

In realtà, è tutta apparenza! Il Bovaro è un cagnolone davvero molto sensibile, docile, mansueto e disponibile nei confronti delle amicizie, dei rapporti e delle interazioni. Scopriamo quello che c’è da sapere sul suo carattere, sul legame che instaura con gli altri, sulle cure da offrirgli e sul suo stato generale di salute.

Indice

Bovaro del Bernese: origini

bovaro del bernese in mezzo alla neve

Da dove viene il Bovaro del Bernese? Cosa sappiamo riguardo la storia che ci racconta la sua vicenda? Qual è il suo luogo nativo? Prima di conoscere nello specifico il suo carattere e il suo temperamento, cerchiamo di capire qual è l’origine della sua specie.

Il Bovaro del Bernese nacque in un’antica regione situata nella zona delle Prealpi Bernesi, nel territorio appartenente alla giurisdizione della Svizzera. Nel particolare, come potrebbe suggerirci il nome stesso che gli venne attribuito nel corso del tempo, la razza appartiene al luogo specifico del Catone di Berna.

La sua prima comparsa avvenne in tempi davvero molto remoti. Inizialmente, infatti, era utilizzato come esemplare ottimo per svolgere la funzione di cane da guardia del bestiame o della proprietà.

In seguito, quando si scoprirono le sue eccezionali doti legate alla prestanza fisica, il Bovaro divenne anche un grande esperto di traino. A lui, infatti, venivano affidati determinati compiti per trasportare e, appunto, trainare ciò che più serviva alle comunità di cui faceva parte.

Per quanto riguarda l’etimologia di questo nome così particolare, bisogna sottolineare che fin dai primissimi tempi della sua diffusione, il Bovaro del Bernese era chiamato “Dürrbächler“. Il nome trasse spunto dalla specifica e omonima zona in cui era maggiormente ricercato e conosciuto. Divenne sempre più famoso col passare del tempo, fino a che, agli inizi del Novecento, non cominciò ad ottenere sempre più riconoscimenti ufficiali e a raggiungere un vero e proprio standard.

Storia più antica

bovaro si riposa

Quello che è certo è che il Bovaro del Bernese è considerato uno dei cani più antichi di cui la storia si ricordi. È un diretto discendente del lupo, animale da cui probabilmente derivano tutti gli esemplari di cani, ma è anche il vero antenato di tutti coloro che appartengono alla categoria dei “molossidi”.

Si hanno notizie dai tempi degli antichi Romani, quando il Bovaro del Bernese era già considerato uno dei migliori amici dell’uomo. Questo non solo perché la sua indole è sempre stata docile e disponibile nei confronti della collaborazione e delle amicizie: c’era anche un altro motivo! Lui, infatti, si è sempre prestato perfettamente per svolgere lavori anche abbastanza pesanti e faticosi con fedeltà, rispetto e determinazione.

Alcune testimonianze e documenti, sia scritti che reperti archeologici, hanno dimostrato l’assidua presenza di questo esemplare nella vita degli antichi Romani.

Sembra, infatti, che ci siano tracce assai chiare ed evidenti dell’attenzione che tale popolazione metteva nella ricerca costante di esemplari di Bovari. Essi erano perfetti per le avventure in montagna, per la cura e la protezione di bestiame, mandrie e greggi di ogni tipo e per la guardia del territorio e della proprietà.

Anche come compagnia per determinate spedizioni, il Bovaro svolgeva un compito davvero eccezionale. I soldati ricercavano sempre una tale fedeltà e caparbietà nei soci che si sceglievano per le varie avventure, specialmente per quelle in territori impervi e di difficile attraversamento. Rispetto e sicurezza erano le parole d’ordine che potevano meglio descrivere un cane così dedito al lavoro e agli impegni.

Quello che è certo è questo: dall’Antica Roma fino al periodo che comprende tutto il Medioevo, il Bovaro del Bernese ebbe una grandissima e sempre maggiore diffusione. Il suo successo era dovuto a tutte quelle qualità incredibili che hanno sempre contraddistinto un carattere e una perspicacia come i suoi.

Fu nel 1907 che il primo Bovaro del Bernese si presentò in una mostra canina in tutto il suo splendore: così, dunque, che ricevette tantissimi giudizi positivi e entrò a far parte del novero delle razze ufficialmente riconosciute.

Nel corso dei primi anni del Novecento, dunque, ci fu una grandissima diffusione della razza, tanto che oggi è ormai conosciuto e famoso in gran parte del mondo.

Chi tipo è?

bovaro si rilassa sul prato

Dopo aver analizzato nello specifico la storia e le origini del Bovaro del Bernese, dovremmo capire per bene che tipo di cagnolone abbiamo di fronte. Quali sono le qualità che più contraddistinguono questo esemplare dallo sguardo dolcissimo?

Sicuramente, quello che dobbiamo sottolineare prima di ogni altra cosa è l’affidabilità che caratterizza un qualsiasi esemplare di tale soggetto. Disponibile nei confronti di tutti, affabile, sensibile e molto socievole, il Bovaro del Bernese è un ottimo compagno di vita e di giornate.

Sempre pronto all’avventura, a stringere legami di amicizia e a fare in modo che tutti possano contare su di lui, il Bovaro si presta perfettamente per svolgere qualunque tipo di compito che possa dargli soddisfazione e rendere i suoi amici umani orgogliosi del suo lavoro.

Infatti, quello a cui punta in assoluto è proprio questo: essere un amico su cui poter sempre contare e da cui non essere mai delusi! Servizievole, giocherellone, simpatico e anche molto socievole, si presta in modo ottimo per diventare non solo un perfetto membro della famiglia, ma anche un grande lavoratore, pronto a faticare senza fare un fiato.

Anzi, è così ben disposto nei confronti dei compiti da svolgere che è sempre ben felice di procedere secondo quello che gli viene richiesto. Vive le sue giornate per accontentare il suo padroncino umano e per offrire il suo perfetto servizio nel modo migliore possibile. Infatti, adora soddisfare le esigenze e le richieste di coloro a cui vuole bene.

Tutta questa docilità, comunque, non implica necessariamente il fatto che il Bovaro del Bernese sia incline a qualunque tipo di richiesta. Si può affermare, infatti, che abbia un carattere davvero molto forte e particolare. Sicuramente, insomma, non si fa sottomettere da nessuno!

È vero che si rende sempre molto disponibile nei confronti di tutti, ma è altrettanto vero che vuole fare le cose a modo suo, quando e come vuole lui. Dunque, il carattere del Bovaro del Bernese non va fraintesa: questo enorme batuffolo di pelo è pronto a soddisfare qualsiasi richiesta, ma non è minimamente disponibile a stare ai comodi degli altri!

Per quanto la sua indole rimanga sempre molto tranquilla e rilassata, il Bovaro del Bernese si innervosisce e si impone in modo anche abbastanza autoritario qualora si dovesse accorgere di un qualsiasi tipo di maltrattamento.

Questo non significa che si pone in modo aggressivo (a meno che la situazione di particolare pericolo non lo richieda necessariamente). Tuttavia, se si dovesse accorgere che qualcosa non rispecchia al meglio le sue esigenze, potrebbe diventare un cagnolone pieno di iperattività e dinamicità vulcaniche ed esplosive, difficilmente gestibili.

Dunque, condizione necessaria e imprescindibile per entrare nella giusta confidenza con un Bovaro del Bernese è proprio quella di assecondare ogni sua richiesta e di permettergli di affrontare le specifiche situazioni nel modo che ritiene più opportuno.

A questo, però, deve sempre aggiungersi la giusta dose di regole da insegnargli e da spiegargli, al fine di fargli capire che non tutto può essere al suo servizio. La soluzione migliore, insomma, è sempre la solita: trovare il giusto equilibrio! Allora, cosa possiamo concludere?

Il Bovaro del Bernese è un cane molto disponibile e socievole, ma anche determinato e pronto a far valere le sue idee. Dobbiamo essere bravi noi padroncini, dunque, a spiegargli che il trucco per mantenere sempre dei rapporti rilassati e funzionali è questo: venirsi incontro.

A chi è adatto il Bovaro del Bernese?

bovaro nella neve

Dopo aver analizzato brevemente qualche dettaglio riguardo il suo carattere, passiamo ora ad un interrogativo: a chi è adatto questo cane? Il Bovaro del Bernese è sicuramente un ottimo amico e compagno di vita. Tuttavia, pretende assolutamente delle attenzioni particolari da parte di coloro con cui interagisce. Non deve mai essere trascurato, anche perché soffre facilmente di crisi di abbandono

Dunque, il suo carattere è molto particolare. Sempre pronto al gioco e al divertimento, il Bovaro del Bernese vorrebbe sempre compagnia durante tutto l’arco della giornata. Oltre a ciò, però, deve poter avere tutti quei momenti di privacy che servono per rendergli la vita più serena e più tranquilla.

Quello che più conta per lui, infatti, è fare in modo di rimanere sempre su di una linea di equilibrio: “io rispetto te, tu rispetti me”. Il suo addestramento, infatti, non deve mai avvenire in modo troppo autoritario, tanto meno imponente. Soltanto con calma, pazienza e delicatezza potremmo insegnare a questo immenso batuffolo di pelo cosa significa venirsi incontro e trovare i trucchi per un’ottima convivenza.

A chi è adatto il Bovaro del Bernese? Cosa sappiamo riguardo lo specifico atteggiamento che assume nei confronti degli altri? Partiamo dai più piccoli: con i bambini, il Bovaro è un grandissimo giocherellone. Nonostante la sua stazza sia molto grande e imponente, il suo carattere docile e sensibile lo rende un perfetto compagno di giochi, sempre pronto ad andare incontro agli altri e a proteggere coloro a cui vuole un bene sincero. 

Il suo temperamento è perfettamente compatibile con quello dei più piccoli, specialmente perché riesce a farglieli percepire come dei “cucciolI” di cui prendersi cura e da cui ricevere tanto amore e soddisfazioni. D’altro canto, noi, da bravi padroncini quali siamo, dobbiamo anche preoccuparci di insegnare ai bambini a non infastidire troppo il Bovaro, o meglio a non essere eccessivamente esuberanti verso di lui.

Questo non solo potrebbe infastidirlo…potrebbe anche farlo innervosire di brutto! Ma facciamo attenzione: questo non significa che, in tal caso, lui si porrà in modo aggressivo! Di indole, non è mai un cane “cattivo”. Tuttavia, potrebbe divenire ben presto scostante e poco disponibile al dialogo.

Quello che conta, dunque, è trovare la strada più giusta per rapportasi con lui: giocare, divertirsi e stuzzicarsi a vicenda è ciò che più lo stimola, ma il tutto deve sempre essere fatto con l’equilibrio corretto.

E con le persone anziane? Come si comporta un Bovaro? Come si può gestire? In realtà, la situazione in questi casi è un po’ più complessa. Questa razza, per sua propria indole, è molto mansueta e divertente, felice di interagire con tutti in ogni momento della giornata. 

C’è un elemento, però, che non può non essere sottolineato! Il Bovaro del Bernese, essendo di stazza medio-grande, ha tanto bisogno di movimento costante e quotidiano. Dato il peso abbastanza ingente, non è di certo un cane facile da gestire, specialmente per le persone un po’ avanti con l’età.

Questo non significa che non sia adatto a loro, ma semplicemente che va trovato il giusto compromesso. Qualora riuscissimo ad assicurargli la giusta dose quotidiana di movimento, allora il gioco è fatto!

Il Bovaro, insomma, può davvero convivere con chiunque: date le sue splendide doti di grandissimo lavoratore, disponibile e sempre pronto all’avventura e il suo carattere socievole e disponibile, sarà solo un piacere trascorrere la vita in sua compagnia.

Addestramento e educazione

bovaro corre

Come si addestra il Bovaro del Bernese? Quali sono le principali cose da seguire nel momento in cui decidiamo di educare un cagnolone di tale stazza? Sicuramente ci sono delle specifiche accortezze che devono essere tenute in considerazione al fine di addestrarlo come si deve. 

Di certo, la sua indole molto disponibile e docile ci può aiutare in questo percorso di socializzazione e di educazione. È chiaro, infatti, che il Bovaro del Bernese non sia un cane difficile da addestrare, anzi! Essendo molto disponibile al rapporto con l’uomo, non si fa mai grossi problemi di fronte alla questione “regole da seguire”. 

Tuttavia, dobbiamo sempre tenere in considerazione alcune parole d’ordine, le quali di certo lo aiuteranno a stare bene e ad abituarsi alla socialità. Queste sono: rispetto reciproco, pazienza, coccole, amore, disponibilità. 

Tendenzialmente, lui ha un carattere molto obbediente, tanto che non si fa alcun tipo di problema nel momento in cui gli viene chiesto di seguire determinati comandi. È nato per stare a contatto con l’uomo, dunque non si rende di certo scostante nel momento in cui gli si spiegano determinate regole.

L’importante è sempre non imporsi in modo troppo autoritario, tanto meno aggressivo o combattivo. Lui, infatti, è molto intelligente, quanto permaloso, da percepire perfettamente un atteggiamento poco raccomandabile nei suoi confronti. Questo, insomma, lo aiuta a riconoscere eventuali pericoli, situazioni di disagio o momenti in cui un umano non si dovesse porre in modo riconoscente nei suoi confronti.

Ecco, infatti, che il Bovaro del Bernese deve essere addestrato in modo sicuro, trasparente, sereno e tranquillo. Fra coccole, rinforzi positivi, equilibrio generale e benessere fra nuovi amici, non sarà poi così difficile prendersi cura di lui.

Stato di salute

bovaro grande

Il Bovaro del Bernese è un cagnolone dall’aspetto simpatico e docile, dallo sguardo simpatico e dal musetto molto dolce. La sua stazza, comunque, è massiccia e resistente, tanto che lo stato di salute generale può essere considerato davvero molto forte.

Questo, tuttavia, non significa che tale razza sia immune a qualunque tipo di malattia, anzi. Sicuramente, per prendersi cura al meglio di lui e del suo benessere generale è importante provvedere a farlo camminare molto, giornalmente e in modo frequente.

Infatti, per tenere un fisico ad hoc, è fondamentale farlo muovere sempre, al fine di mantenere non solo il peso forma, ma anche la tonicità necessaria ad affrontare le giornate lavorative al meglio.

Ci possono essere, infatti, delle problematiche che comunemente vanno a colpire nello specifico questa razza. Ad esempio, è risaputo che il Bovaro del Bernese possa avere delle difficoltà a livello digestivo.

Dunque, è importantissimo assicurarsi che riesca a mangiare le giuste quantità di cibo. Esso, infatti, deve sempre essere di ottima qualità, fresco e scelto appositamente per l’esemplare in questione.

Questo non solo contribuisce alla perfetta digestione, ma aiuta anche il cane a sentirsi perfettamente a proprio agio con il suo corpo e con il mondo che lo circonda. La giusta quantità di cibo, poi, affiancata al movimento costante e frequente aiuta il nostro splendido Bovaro del Bernese ad essere felice in ogni momento della sua vita.

Prezzo del Bovaro del Bernese

bovaro sul prato con lingua di fuori

Come ogni cane di razza pura degno di questo nome, anche il Bovaro del Bernese gode di un’ottima reputazione per quanto riguardo strutture che si occupano di portare avanti la specie e di selezionarla nel modo più funzionale e corretto. Dopo questa breve descrizione dell’esemplare, ci siamo innamorati di questo meraviglioso cucciolone? Potrebbe sembrare, in effetti, un animale davvero incredibile. Ci è venuta voglia di accoglierne un cucciolo in casa?

Cerchiamo di capire, prima di tutto, un elemento molto importante: per accogliere il Bovaro del Bernese, è necessario avere uno spazio sufficiente per fargli sfogare tutte le energie che accumula durante le giornate. Qualora tutte le condizioni necessarie fossero rispettate, dovremmo allora chiederci: è il cane che fa per noi?

Se la risposta è sì, possiamo cominciare a prendere tutte le informazioni che servono per scegliere il cucciolo giusto. Il pensiero principale a cui dobbiamo dare adito è questo: quali sono le strutture più adatte? Esistono degli ambienti sul nostro territorio che si occupano della selezione e dell’allevamento di esemplari di razza pura?

Cerchiamo di prendere in esame tutti i dettagli necessari per scegliere il luogo giusto da cui adottare: diffidiamo delle truffe! Una volta fatta una ricognizione generale degli allevamenti ufficialmente riconosciuti dagli enti appositi, passiamo alla questione prezzo.

Quanto costa un cucciolo di Bovaro del Bernese? Quale è il prezzo di questi esemplari? Quello che è certo è che non possiamo “fare di tutta l’erba un fascio”, come direbbe il proverbio! Il prezzo è orientativo e può variare da struttura a struttura, ma più nello specifico da esemplare a esemplare!

I fattori che contribuiscono a determinare il costo di un cucciolo sono moltissimi: età, stato di salute generale, eventuali difetti fisici o caratteriali, aderenza precisa allo standard oppure no. Insomma, bisogna considerare tantissimi elementi.

Possiamo, però, dare un prezzo sommario del Bovaro del Bernese. Esso, pur sempre molto variabile, solitamente si aggira fra i 1000 e i 1500€ circa. Dopo esserci assicurati che tutto sia al posto giusto, dobbiamo chiederci un’ultima cosa: siamo pronti per intraprendere questa avventura? Possiamo stare certi di una cosa: di sicuro, il Bovaro del Bernese non deluderà le nostre aspettative!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati