Cane che cambia proprietario: ecco cosa gli succede

Cane che cambia proprietario: Ecco i consigli per farlo abituare a nuove regole, ad un nuovo ambiente e ad un nuovo padrone.

Cane che cambia proprietario: cosa comporta in lui tutto ciò? Senza dubbio il cane dovrà abituarsi a nuove regole, ad un nuovo ambiente e soprattutto ad un nuovo padrone. Questo potrebbe voler dire che l’amico a quattro zampe avrà bisogno di tempo.

Per abituarsi infatti potrebbe volerci un po’. Tale tempistica è variabile a seconda del tipo di cambiamento che subisce il cane: se è stato abbandonato dal suo vecchio padrone, allora ci vorrà un tempo abbastanza lungo, affinché il cane riprenda la fiducia nell’uomo.

Abituarsi

Un cane che cambia proprietario dovrà semplicemente abituarsi alle sue nuove regole, ai nuovi comandi se verrà addestrato, a un nuovo tipo di approccio, a tutto quanto. Anche l’ambiente sarà diverso, perché il cane avrà una nuova casa. In generale, questo potrebbe anche suscitare nel cane qualche trauma.

Cane che cambia proprietario

Il trauma è presente se il cane viene abbandonato, e quindi questo dovrà spingerlo a riprendere la fiducia nell’uomo e nel suo nuovo padrone. Quello che può succedere almeno all’inizio è quindi una sorta di chiusura del cane, ovvero un atteggiamento quasi di isolamento e soprattutto di diffidenza.

Tale diffidenza è più che normale: dovrà prima testare che il suo padrone sia una persona affettuosa, prima di fidarsi di lui pienamente. Soprattutto se il cane è stato picchiato dal vecchio padrone o comunque è stato trattato male, servirà del tempo. Senza dubbio non vi sarà bisogno di parlare di emergenza canina, dato che l’atteggiamento del cane sarà normalissimo.

Altri consigli

Per cercare di far abituare il cane il prima possibile e soprattutto cercare di fargli dimenticare le vecchie abitudini oppure i vecchi traumi, l’ideale è trattarlo in modo affettuoso. Questa quindi è la prima cosa da fare. L’altra è anche cercare di educarlo.

Cane che

Se infatti il cane era abituato ad esempio a saltare sul letto oppure ad abbaiare mentre una persona stava al telefono, lo si deve educare. Per esempio lo si può addestrare, se nessun padrone lo aveva già addestrato prima, e magari si può insegnare al cane a non abbaiare al telefono, oppure anche ad eseguire i comandi principali.

Altri dettagli

L’ideale sarebbe anche farlo socializzare il prima possibile con tutti gli inquilini della casa e anche con gli altri animali, se vi sono. Oltre a questo, meglio abituarlo fin da subito a tutti i tipi di atteggiamento che dovrà avere.

cane nel canile

Se ad esempio si vuole che sia socievole, abituarlo fin da subito a farlo stare tra tante persone, anche se il vecchio padrone potrebbe non averlo abituato a fare. Insomma, si devono subito mostrare le regole al cane, ma sempre con molto affetto e pazienza, soprattutto se il vecchio padrone lo trattava male. Si deve mirare a far stare bene il proprio cane, nella sua nuova casa.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati