Cane e buone maniere: esercizi utili per renderlo un piccolo Lord

Cane e buone maniere: esistono degli esercizi utili da poter eseguire, per insegnare al proprio cucciolo a comportarsi in modo educato.

insegnare al cane a essere educato

Cane e buone maniere a volte sono come due rette parallele: non si incontrano mai. Questo però non è un obiettivo impossibile, anzi. Il proprietario potrà educare il proprio amico Fido seguendo alcuni piccoli consigli.

In poco tempo, il proprio cane imparerà le buone maniere e saprà comportarsi bene. L’importante è di ricordarsi di non sgridarlo inutilmente: questo non servirebbe e non lo aiuterebbe.

Gli impulsi: un problema

Cane e buone maniere a volte non vanno d’accordo per via dei cosiddetti “impulsi”. Questi ultimi sono dei comportamenti che hanno anche i bambini e gli adolescenti: si tratta di una sorta di desideri che spingono a fare capricci.

Cane e buone maniere: esercizi utili per renderlo un piccolo Lord

I cani non sono così tanto diversi dagli esseri umani su questo lato: anche loro infatti possiedono gli impulsi che li spingono a non obbedire. Questo vale soprattutto per i cani che hanno tra i 6 mesi ed i 2,5-3 anni di età.

Per tutti, sia per umani sia per gli amici a quattro zampe, è possibile imparare a controllare i propri impulsi. Per farlo, occorre seguire degli esercizi e abituarsi a comportarsi in un certo modo.

Come educare il cane

Educare un cane non è sempre facile, ma il tutto si basa sulle ricompense. Quando infatti si vuole insegnare qualcosa al proprio cane, basterà dargli un premio se obbedisce alla richiesta che gli è stata posta, altrimenti niente regalo.

Cane e buone maniere: esercizi utili per renderlo un piccolo Lord

La ricompensa gli farà capire che ha svolto correttamente un esercizio o che è stato premiato perché ha reso felice il padrone. Questo atteggiamento provocherà nell’animale un meccanismo di memorizzazione: il cane sarà che ogni volta che compie una certa azione, riceverà qualcosa di buono.

La ricompensa, chiamata anche rinforzo positivo, può essere uno snack oppure anche un giocattolo. Nel primo caso, è bene non esagerare perché si rischia di far saltare i pasti al proprio amico Fido, generando in lui delle cattive abitudini alimentari.

Altri consigli utili

Per far capire al cane che ha assunto un atteggiamento sbagliato, basta allontanare il cucciolo oppure negargli la ricompensa. Spesso può essere utile anche un secco “No”. Non c’è bisogno di sgridare il cane: non capirà le nostre parole ed è un atteggiamento controproducente.

Cane e buone maniere: esercizi utili per renderlo un piccolo Lord

Per fare un esempio, per insegnare al cane il comando seduto, basterà chiederglielo mentre si tiene in mano uno snack. Se il cane non lo fa, nascondere il cibo dietro alla propria schiena. Solo quando il cane rimarrà seduto, allora dargli lo snack.

Lo stesso metodo può essere usato per insegnare al cane a salutare, oppure a dare la zampa, o a stare fermo in una certa posizione.