Cane ha mangiato biscotti glassati, gli effetti e quando preoccuparsi

Se il cane ha mangiato i biscotti glassati è bene chiamare subito il veterinario e monitorare la reazione. Determinanti sono le dosi ingerite. I dettagli

cane che vuole mangiare

Se il cane ha mangiato i biscotti glassati potrebbe avere anche gravi conseguenze gastrointestinali. Molto dipende dalle quantità di zucchero ingerito. Infatti, stiamo parlando di un alimento che non può assolutamente assumere perché il suo organismo non è in grado di sintetizzarlo.

Una alimentazione sana e bilanciata deve essere una nostra priorità, perché rappresenta il termometro del benessere della nostra piccola palla di pelo. Fondamentali sono anche le quantità e qualsiasi decisione in merito è bene che venga presa insieme al veterinario di fiducia – che conosce anche eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza che possono essere determinanti – e al nutrizionista.

I cani possono mangiare i dolci?

Cane ha mangiato biscotti glassati, gli effetti e quando preoccuparsi

Il cane che ha mangiato i biscotti glassati è a rischio, perché lo zucchero (e lo xilitolo in particolare) è tra i cibi proibiti per il cane e che mettono in pericolo la funzionalità di uno stomaco molto sensibile e delicato, che non sempre è in grado di sintetizzare gli alimenti che a noi invece non provocano nessun fastidio.

Al di là del fatto che si opti per un’alimentazione naturale o industriale, questa deve tenere conto di tutti i nutrienti di cui il nostro adorato Fido ha bisogno. Non dimentichiamo che siamo di fronte a un pet prevalentemente carnivoro e che, in primis, deve assumere proteine di origine animale. Queste devono essere seguire da minerali, vitamine e fibre (nelle dosi consentite dallo specialista).

Infatti, non ci stancheremo mai di ripetere che, a prescindere dall’alimento in questione, è meglio chiedere sempre al veterinario di fiducia una specie di benestare: soltanto lui conosce pregressi clinici e caratteristiche di razza che possono portare a controindicazioni anche poco conosciute e imprevedibili.

Cosa fare se il cane mangia dolci

Cane ha mangiato biscotti glassati, gli effetti e quando preoccuparsi

Prima di tutto dobbiamo monitorare la situazione e correre dal veterinario se rileviamo un malessere che colpisce il tratto digerente. A seconda delle dosi ingerite, le conseguenze possono essere di una certa gravità e il tempo deve essere un nostro alleato. Prima interveniamo, meno rischi correrà la nostra piccola palla di pelo.

Infatti, se i cani possono mangiare i biscotti di farina integrale solo in ridottissime quantità, è bene sapere che cosa rende questo alimento così prelibato altamente pericoloso. Per non parlare di quelli ricoperti dalla glassa. A renderli così golosi e invitanti sono anche le ragioni che provocano i malesseri:

  • Una notevole quantità di carboidrati, contenuta nello zucchero e nel grano, è nociva;
  • Fido rischia di diventare sovrappeso;
  • Di avere problemi dentali (legati a placca e tartaro nel cane);
  • Di ammalarsi di diabete.

Il nostro fedele amico è decisamente meglio che segua una alimentazione molto ricca e nutriente, e non potrà mai essere tale se prevede l’ingestione di biscotti. Oltretutto, episodi di diarrea persistenti e prurito a livello cutaneo sono sintomi di una reazione allergica in atto.

Chiediamo sempre consiglio allo specialista di fiducia ed evitiamo i cibi proibiti per i cani. In special modo se il nostro adorato Fido non ha mai ingerito questo tipo di alimento. Tutte le novità nella dieta devono essere prima approvate e poi testate con piccolissime quantità per scongiurare delle conseguenze anomale. Soltanto se non ha manifestazioni che preoccupano, si può procedere con le dosi consigliate dal veterinario di fiducia.

Il mio cane ha mangiato un pacco di biscotti

Cane ha mangiato biscotti glassati, gli effetti e quando preoccuparsi

Il cane che ha mangiato biscotti glassati, o biscotti in generale, deve essere visitato dallo specialista per scongiurare conseguenze di una certa entità. Non ci sono pericoli solamente se si seguono le indicazioni del veterinario. Se si tratta del dolce preferito dei nostri figli, e il nostro amico a quattro zampe ne ha ingerito una piccola quantità accidentalmente, preoccupiamoci solo se lo vediamo stare male e presentare i sintomi appena descritti. Teniamo sotto controllo le sue condizioni di salute per precauzione e portiamolo a visita solo se notiamo qualcosa di anomalo.

È bene applicare un limite rigoroso al consumo di questo alimento, almeno per quanto riguarda il nostro amico a quattro zampe. Evitiamo l’obesità con una dieta sana ed equilibrata, e con una corretta attività fisica (che lo aiuterà anche a incanalare correttamente le energie in eccesso). Ricordiamoci sempre che il sovrappeso è una condizione che porta con sé varie malattie correlate, anche di una certa entità. Se trascurate, inoltre, possono portare anche alla morte.

Il mio cane ha mangiato un biscotto al cioccolato

Anche il cioccolato è un altro ingrediente che non deve entrare nella dieta della nostra piccola palla di pelo nemmeno per errore e che può provocare dei malesseri anche importanti e pericolosi. Con il cane si arriva a parlare di avvelenamento da cioccolato, nei casi più gravi.

Gli alti livelli di zucchero, sale e conservanti possono causare non pochi disturbi allo stomaco sensibile dei nostri fedeli amici a quattro zampe. Se proprio vogliamo inserirli nella dieta, meglio optare per dei biscotti da tè, per esempio, o per quelli con zenzero e melassa per cani. In assoluto è sempre preferibile scegliere tra le ricette pensate appositamente per i bisogni specifici di Bau.

Il mio cane ha mangiato una torta

Cane ha mangiato biscotti glassati, gli effetti e quando preoccuparsi

Il cane che ha mangiato biscotti glassati o una torta non sta certo seguendo una dieta sana e bilanciata. Qualsiasi sia l’alimentazione del nostro amico a quattro zampe, non dimentichiamo mai che dobbiamo assicurargli tutti i nutrienti di cui ha bisogno giornalmente, e nelle giuste quantità. Se siamo alla prima esperienza e abbiamo qualche dubbio affidiamoci alla competenza del veterinario di fiducia.

Al giorno d’oggi ci sono in commercio alimenti confezionati di alta qualità, che danno il giusto apporto di ogni componente; ma nulla ci impedisce di cucinare del cibo espresso al nostro amato Fido. È sufficiente sapere in che modo non è nocivo. Se non vogliamo che rinunci al dolce, una volta ogni tanto, perché non cimentarsi nei waffle senza glutine per cani? Sono perfetti per ogni periodo dell’anno. Pensiamo al suo benessere, senza rischiare che abbia qualche problema all’apparato digerente.

Insomma, meglio cimentarsi in alcune valide alternative. Vi consigliamo di consultare anche la nostra sezione di ricette, sia dolci che salate, per variare l’alimentazione di Bau senza metterlo in pericolo. C’è solo l’imbarazzo della scelta per soddisfare il suo palato esigente.