Cane che vomita giallo: che succede?

Perché il mio cane vomita giallo e come intervenire tempestivamente per non rischiare di peggiorare la sua salute

cane-che-vomita-giallo

Tutti gli essere viventi, cani compresi producono bile, che è un liquido di colore giallo o verde che prodotto dal fegato. Quando vediamo un cane che vomita giallo, dunque, in realtà sta vomitando bile.

I motivi sono tanti, tutti diversi. Oggi cercheremo di analizzarli e di capire quando si tratta di un malessere passeggero e quando, invece, è meglio prendere delle precauzioni in più.

Cane che vomita giallo: che succede?

La bile nel cane

Partiamo dal tanto odiato liquido giallo: la bile. Come negli umani, la bile ha due funzioni principali: la prima riguarda la fase digestiva e l’assorbimento di grassi alimentari.

Cane che vomita giallo: che succede?

La seconda, fondamentale, è quella che espelle dall’organismo quei prodotti che accumulati, possono creare problemi. Si tratta di grassi cattivi, di residui di farmaci o di sostanze tossiche.

Questo fa già capire perché, alle volte, il cane vomita giallo: spesso è solo un bisogno di eliminare qualcosa di tossico. Ma vediamo tutto nel dettaglio.

Cause comuni del vomito giallo

Se il vostro cane vomita giallo, non necessariamente è una cosa grave. Una delle ragioni per cui potrebbe farlo è aver mangiato delle erbe, delle sostanze che non riesce a digerire o qualcosa che l’organismo riconosce come tossico e provvede subito ad espellere.

Se si tratta di un episodio isolato, lasciate che il cane si riprende a osservate come si muove e cosa fa: se riprende le sue normali attività non c’è nulla da temere.

Cane che vomita giallo: che succede?

Un’altra causa comune del cane che vomita giallo è il digiuno. Lo stomaco vuoto è spesso la ragione del perché il cane vomita bile. Essendo la bile una sostanza che infiamma l’apparato gastrico, la risposta immunitaria prevede che questa venga espulsa attraverso il vomito.

Cause gravi del vomito giallo

Purtroppo esistono anche dei motivi più particolari e gravi del perché il vostro cane vomita bile. Si tratta di ragioni che non sono assolutamente da sottovalutare.

Tra le malattie più gravi sono annoverate:

  • pancreatite, cui al vomito viene associata anche l’inappetenza;
  • malattia epatica, con vomito frequente, letargia e dolori addominali;
  • infiammazione all’intestino i cui sintomi sono vomito, diarrea, coliche, feci sanguinolente e inappetenza;

Purtroppo questo sintomo è correlato anche a malattie come il cancro, ulcera e la giardiasi, un’infezione dell’intestino tenue, causata dalla presenza di parassiti nel tratto gastrico del cane.

Cane che vomita giallo: che succede?

Vomito giallo e parassiti

Le malattie non sono l’unico motivo per cui il vostro cane vomita giallo. I parassiti purtroppo si annidano anche nell’intestino creando non pochi disagi al vostro amico peloso.

Cane che vomita giallo: che succede?Inoltre esistono svariati parassiti, quindi è necessario consultare il proprio veterinario per iniziare la cura più adeguata.  In caso di vomito causato da parassiti subentrano altri sintomi come la diarrea, inappetenza, sonnolenza continua e dolori addominali.

Cosa faccio se il mio cane vomita giallo?

Se il vostro cane vomita giallo, cercate inizialmente di monitorarlo. Se il vomito si presenta la mattina, potrebbe essere il digiuno notturno che ha provocato il problema.

In questi casi l’unica cosa fare è dar da mangiare al vostro affinché la bile riparta autonomamente. Se, tuttavia, il problema dovesse persistere, è necessario consultare il medico.

Cane che vomita giallo: che succede?Prima però di recarvi dal medico controllate il vomito del vostro cane e in particolar modo controllate se vi è presenza di cibo o sangue.

Inoltre sarebbe preferibile, se possibile farlo, di prelevare una dose di vomito, metterlo in un barattolo, bicchiere o contenitore sterile e sottoporlo al giudizio del veterinario che prescriverà la cura più adeguata in base al tipo di problema.

Se il vomito altresì dovesse presentarsi solo la mattina è comunque consigliabile sottoporre il vostro cane ad un’adeguata visita affinché possano essere escluse patologie ben più gravi