Canine cross training: che cos’è e come funziona questo allenamento per cani?

Il canine cross training è un approccio innovativo all'allenamento del nostro amico a quattro zampe. Cambia a seconda delle esigenze. I dettagli

cane su ponte

Il canine cross training è un allenamento a 360 gradi che si può svolgere a 365 giorni l’anno, anche se quando ci sono le belle giornate e si possono sfruttare gli spazi all’aria aperta è tutta un’altra cosa.

Perché il nostro amico a quattro zampe cresca sano e forte, insieme a una dieta bilanciata, le visite periodiche dal veterinario – che conosce eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza -, le vaccinazioni cadenzate e i richiami dell’antiparassitario, ha bisogno di una corretta attività fisica. Come dicevano i latini: “Mens sana in corpore sano”. E questo non è mai stato così vero.

Uno sguardo d’insieme

Canine cross training: che cos'è e come funziona questo allenamento per cani?

Durante tutto l’anno il nostro obiettivo è mantenere in forma e allenato Fido. C’è chi lo fa con un fine preciso e chi per puro divertimento. Il canine cross traning serve proprio a questo e può essere una soluzione per qualsiasi amico a quattro zampe, se seguito da un esperto in materia. Va bene sia per gli sportivi e sempre in prima fila nelle gare di agility e canicross, che per i più pigri e sedentari.

Anche se si tratta di un allenamento versatile, ridurlo solo ed esclusivamente a un’esperienza in palestra potrebbe risultare quantomeno limitante e un vero peccato. Le risorse a cui possiamo attingere, infatti, sono davvero tante.

Allenamento a 360 gradi

Si tratta di una metodologia volta alla sensibilizzazione e all’educazione alla salute fisica. Studiata per andare incontro alle diverse esigenze di tutti gli attori in gioco: dall’esemplare nel pieno della sua crescita fino al vecchietto che soffre di dolori articolari. Si tratta di un modo per permettere al nostro amico a quattro zampe di esprimere pienamente le proprie potenzialità, siano esse sia fisiche che mentali. Ci si adatta alle caratteristiche del quadrupede, senza forzature o rischi di qualche tipo.

Il Canine cross training non è uno sport, piuttosto un allenamento che si pone in posizione di subordinazione rispetto ai pelosi e ai loro proprietari. Il fine è una bilanciata e progressiva crescita fisica, relazionale e cognitiva. Nulla a che vedere con la fisioterapia, però: si rivolge a esemplari sani che devono migliorare la propria forma fisica e mentale.

I capisaldi

Canine cross training: che cos'è e come funziona questo allenamento per cani?

Si tratta di una maggiore consapevolezza del corpo, dell’equilibrio, della resistenza, della precisione e della fluidità dei movimenti per arrivare a prestazioni migliori e al benessere a tuttotondo di Fido. A tal proposito, potrebbe tornare utile saperne di più sul dog balance fit. I piani di allenamento e i programmi in genere vengono studiati per uno sviluppo bilanciato di cinque differenti aree di lavoro:

  • Mental: concentrazione e apprendimento;
  • Balance: equilibrio e propriocezione;
  • Cardio: resistenza e supporto dell’apparato cardiocircolatorio;
  • Strength: potenziamento muscolare e forza;
  • Flexibility: mobilità articolare e flessibilità.

Grazie al grande impegno richiesto a livello mentale durante una sessione di canine cross traning, dovuto alla tecnica di lavoro e all’attrezzatura propriocettiva, è possibile insegnare al cane (e allenare) la capacità di trovare e mantenere la concentrazione, la motivazione nel corso delle attività di tutti i giorni e in quelle sportive. Non bisogna mai tralasciare, inoltre, la relazione e la collaborazione che nasce e si rafforza. Il rapporto tra bipede e quadrupede diventa molto più profondo.

Questione di equilibrio

Con il canine cross training è possibile incrementare l’equilibrio, la propriocezione e la coscienza del proprio corpo. In questo modo si aiuta il proprio amico a quattro zampe a evitare di incorrere in spiacevoli infortuni, indipendentemente dal fatto che questi possano avvenire in ambito sportivo o nella quotidianità.

Il focus è sul raggiungimento di un migliore controllo dei movimenti, un training specifico dei muscoli posturali e una gestione consapevole del gesto atletico. Il nostro adorato Fido sarà più agevolato e ce ne sarà grato. Provare per credere.

Cardio e potenziamento muscolare

Canine cross training: che cos'è e come funziona questo allenamento per cani?

Attraverso un allenamento cardiovascolare mirato è possibile migliorare lo stato di salute generale della nostra piccola e agile palla di pelo, garantendole un migliore apporto di ossigeno a muscoli e tessuti. Di conseguenza ci saranno maggiori benefici dal punto di vista delle performance atletiche e meno possibilità di incorrere in malattie cardiache.

Un aumento della forza e della resistenza muscolare, permette anche una gestione dei movimenti più precisa e veloce. Inoltre, l’organismo sarà più preparato a fronteggiare eventuali movimenti bruschi e omprevisti, potenzialmente pericolosi e traumatici. L’obiettivo è ridurre al minimo gli infortuni e salvaguardare la salute psicofisica del nostro amico a quattro zampe.

Mobilità e flessibilità

Un più ampio range di movimento delle articolazioni permette una più fluida transizione tra le differenti andature tipiche del cane. Sarà in grado di fronteggiare anche movimenti più complessi e non previsti che possono essere richiesti durante le attività sportive, siano esse agonistiche o meno.

Non solo il nostro amico a quattro zampe apparirà decisamente più in forma e atletico, ma i risultati nelle gare di agility, canicross, disc dog e tante altre saranno decisamente più apprezzabili.

Consigli utili

Canine cross training: che cos'è e come funziona questo allenamento per cani?

Attraverso il canine cross training si trova un equilibrio nel percorso di allenamento tra queste cinque aree. Il risultato è una nuova formula di lavoro, ma anche di gioco e di confronto all’interno del rapporto tra bipede e quadrupede. Si tratta di una vera e propria rivoluzione del modo di concepire l’allenamento, il gioco e la comprensione del nostro amico a quattro zampe.

Sono esercizi mirati, che vanno al di là delle normali sessioni di addestramento. Servono a testare nuove situazioni, migliorarci e conoscerci meglio. È un approccio che riguar tutti gli attori in gioco, esseri umani e cani.

Conclusioni

In conclusione, vediamo nello specifico le regole del canine cross traning e partiamo dall’assunto che si tratta di una pratica per animali sani, non può quindi essere equiparata a una fisioterapia o a una riabilitazione.

La valutazione di un esemplare avviene attraverso alcuni esercizi che testano le competenze fisiche e mentali. Per fare questo, e poi eventualmente proseguire, è indispensabile la collaborazione di tutte le figure professionali che ruotano attorno al benessere del nostro amico a quattro zampe. Perché è l’equilibrio psicofisico al primo posto.

La simmetria e la precisione del movimento rappresentano uno dei capisaldi. Tutto dovrà essere ottenuto attraverso una elevata dose di consapevolezza, grazie a un’attenta e graduale tecnica che costruisce l’esercizio in ogni fase. Il nostro amato Fido non dovrà mai essere condotto sull’attrezzatura contro la sua volontà, con l’ausilio di guinzagli, pettorine oppure manualmente (nè dal conduttore nè dall’istruttore).

Lo stesso vale per la posizione statica su un prodotto propriocettivo. Dovrà essere assunta in modo naturale e mantenuta per un periodo di tempo limitato, soltanto se l’esemplare in questione dimostrerà di sapere gestire la situazione. I programmi di allenamento dovranno sempre essere bilanciati, sia per aree di lavoro fisico sia per tipologia di piani del movimento

Il canine cross traning, insomma, deve consistere in una attività complementare, che integra la disciplina principale praticata insieme al proprio compagno di avventure bipede e dovrà sempre essere strutturata in base alle esigenze di tutti gli attori in gioco.