Bandog

Bandog
esemplare di Bandog

Esemplare di Bandog

Dati generali
Etimologia Dal termine anglosassone che indica la catena per tenere attaccati i cani.
Genitori Pit Bull Terrier × Mastino Napoletano x Mastiff
Presente in natura No
Longevità 8-10 anni
Impieghi Cane da guardia
Taglia Grande/Gigante

Quando parliamo di Bandog ci riferiamo a cani mezzosangue tipo molossoidi selezionati per la protezione e per la guardia.

Questa razza canina, conosciuta anche come Bandogge proviene dagli Usa e al momento non è riconosciuta né dalla FCI, né da altre Federazioni e organizzazioni.

Questi cani nascono dall’incrocio di varie razze con l’obiettivo di avere un animale domestico da impiegare nella guardia.

A causa dei molti incroci che vengono sperimentati da anni per la
creazione di questa razza, il Bandog non è mai stato riconosciuto in quanto sembra sia impossibile definire gli standard dei cani.

Scheda informativa del Bandog
Anallergico No
Per bambini Sì, con la dovuta attenzione: molto protettivo con la famiglia ma comunque un cane dalla grande forza
Per anziani No, per il bisogno di esercizio e la notevole forza fisica
Con altri cani Se educato sin da cucciolo alla compagnia dei suoi simili potrebbe andare d’accordo con loro. Bisogna comunque stare attenti al rapporto tra maschi non castrati.
Con gatti Sconsigliato: razza dal carattere molto territoriale, il rapporto con loro va condotto con notevole attenzione e devono essere cresciuti insieme
Rumoroso Moderatamente, intimorisce già con la sua stazza imponente durante la guardia
Sport Passeggiate frequenti ed esercizio fisico intenso e frequente

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Il Bandog nasce dall’obiettivo di creare dei cani da guardia e da protezione per la famiglia.

Il termine Bandogge, con il quale questi cani sono conosciuti, probabilmente da riferimento alla natura stessa di questi esemplari. Si ipotizza che la parola infatti derivi dalle catene utilizzate per legare i cani da guardia.

Gli incroci preferiti e popolari sono quelli che prevedono l’accoppiamento del maschio di Pit Bull Terrier con il cane femmina della razza Mastino Napoletano. Con questa unione nasce quello
che viene definito il Swinford Bandog, anch’esso non riconosciuto.

La scelta viene fatta per unire la forza del Pit Bull all’innato istinto di protezione e al coraggio del Mastino. Viste le sue origini è
impiegato soprattutto per la guardia e non è molto propenso alla vita domestica.

Gli incroci sono diversi tra loro e possono generare molta confusione, motivo per il quale la razza non è mai stata riconosciuta come tale.

Il Bandog può essere creato con Pit Bull e Mastiff, oppure con Pit Bull e Mastino e ancora il Bullmastiff.

Non si riscontrano mai Bandog tra loro simili proprio per i diversi incroci da cui questo cane è generato; solitamente comunque ha un aspetto molto massiccio caratterizzato da un’ossatura pesante.

Il termine Bandog ha origine attorno al 1200 in Inghilterra e richiama il termine anglosassone che si riferisce alla catena a cui si attaccano i cani da guardia.

Le prime menzioni di questi cani appaiono in alcuni documenti del 1500 quando il Dottor Caius parla di un Bandoggee riferendosi a
un cane che protegge diverse proprietà. Qualche anno dopo si è continuato a parlare di lui come un cane enorme e testardo ma terribile e spaventoso.

Per secoli non si hanno più notizie del Bandog fino al 1960 quando un veterinario decide di creare il cane da guardia perfetto con l’incrocio di varie razze molossoidi.

Il suo esperimento però fu interrotto dalla sua morte e così in molti continuarono il suo lavoro fondendo nuove razze a proprio piacimento: Pit Bull, Mastiff (già utilizzati dal veterinario), Mastino Napoletano, Alano e Tosa.

PREZZO

Essendo una razza non riconosciuta ufficialmente la vendita dei Bandog non è registrata, in quanto appunto considerata un incrocio e non pura.

CARATTERE

I cani Bandog sono perfetti cani da guardia, del resto la loro origine risale proprio a questa funzione. Ogni cane però presenta dei tratti caratteriali che differiscono uno con l’altro data la varietà degli incroci utilizzata per creare la razza.

In generale però possiamo descrivere il Bandog come un cane protettivo che difende il suo territorio con coraggio. Presenta poi caratteristiche di agilità ed estrema intelligenza.

È inoltre un cane molto possente destinato alla vita da guardia. Nonostante con la sua famiglia e con le persone che conosce è piuttosto socievole non è adatto alla vita domestica ed è molto diffidente nei confronti degli sconosciuti.

ADDESTRAMENTO

I cani che appartengono a questa razza ibrida sono molto devoti e ubbidienti ai loro padroni, tuttavia è necessario un ferrato addestramento affinché il cane impari a rispondere ai comandi del suo proprietario.

Essendo infatti un cane da guardia e particolarmente propenso alla protezione del suo territorio, potrebbe mostrare segni di aggressività nei confronti degli sconosciuti.

Il fatto poi che nasca da uno o più incroci rende ancora più difficile la comprensione del suo carattere per cui bisogna addestrare questi cani fin da cuccioli.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Bandog è un molossoide con un aspettativa di vita dagli 8 ai 10 anni. Il suo aspetto è riconducibile all’unione delle caratteristiche delle razze impiegate per la sua creazione.

Solitamente comunque si tratta di cani caratterizzati da un aspetto possente di massa importante. Questi cani hanno solitamente una muscolatura forte e una corporatura atletica.

ZAMPE

Le zampe dei Bandog sono sempre molto robuste o muscolose, la loro altezza varia poi in base alle razze utilizzate per creare l’animale.

CORPO

Così come il resto delle altre caratteristiche fisiche, anche il corpo può variare anche se generalmente richiama quello del Pit Bull, razza utilizzata quasi sempre per gli incroci che creano il
Bandog.

PESO E ALTEZZA

L’altezza del Bandog non supera quasi mai i 70 cm, mentre il peso può variare in base alle razze impiegate per la sua creazione.

L’ideale comunque per chi cerca degli standard in questo cane si aggira tra i 35 e i 50 kg per i maschi e un massimo di 40 per i cani femmine.

TESTA

La testa solitamente è piuttosto massiccia e il muso è schiacciato, di evidente eredità del Pitbull.

CODA

La coda è solitamente appesa, non molto lunga né troppo spessa.

PELO

Il pelo di questa razza ibrida è corto, fitto e abbastanza fine. Ma come il resto delle caratteristiche estetiche tutto dipende dalle altre razze utilizzate per creare il Bandog.

COLORI

Per quanto riguarda i colori le variabili sono tantissime. Solitamente il manto è caratterizzato dal color pesca oppure marrone, nero o misto.

CUCCIOLI

Essendo questa una razza creata principalmente per il ruolo da guardiano, il carattere dei cuccioli di Bandog può variare dagli incroci che lo hanno creato.

Quando sono piccoli questi cani sono comunque molto giocherelloni, soprattutto nei contesti familiari. È opportuno comunque, vista la potenza che mostrano sin da cuccioli, addestrarli affinché svolgano il loro ruolo senza mostrare aggressività nei contesti sociali.

SALUTE

I cani che appartengono alla razza Bandog sono molto forti e robusti e non presentano particolari problemi di salute a livello fisico.

Attenzione invece bisogna prestarla nei confronti della salute mentale del cane che potrebbe risentire dei vari incroci creati per dar vita al cane in questione.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Trattandosi di un cane da guardia, l’alimentazione gioca un ruolo importante per mantenere in forma questa razza.

La carne, soprattutto il manzo deve essere costantemente presente nella dieta perché si tratta di un alimento ricco di ferro, vitamine e oligoelementi essenziali.

Insieme alla carne è opportuno inserire nella dieta nel cane anche verdure, cereali, frutti di mare e uova.

TOELETTATURA

La toelettatura di questi cani solitamente è semplice data la caratteristica del pelo corto. Occorre
quindi eseguire una spazzolatura a secco periodicamente.

ALLEVAMENTI

Trattandosi di un cane non riconosciuto ufficialmente da alcuna federazione, non sono presenti in Italia allevamenti di Bandog.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il bandog nasce come cane da guardia e il suo aspetto e le sue caratteristiche fisiche e comportamentali lo confermano.

Nonostante sia un cane in grado di socializzare anche con i bambini, non è una razza adatta alla vita di appartamento perché non è quello lo scopo per cui è stata creata.

CURIOSITÀ

Il Bandog, non è una vera e propria razza ma un incrocio di diverse razze utilizzato per la protezione delle proprietà private.

È un incrocio di taglia gigante che pur di difendere il suo padrone o il suo territorio scatena tutta la sua aggressività.

Non essendo una vera e propria razza non c’è un divieto sul Bandog, ma sulle razze da cui lui discende.