Come far capire ai cani che gli vogliamo bene?

Può capitare che ci si chieda come far capire ai cani che gli vogliamo bene. Ecco dei consigli base per rinforzare il legame con Fido.

Quando si decide di adottare un cane tutto diventa una scoperta. Il linguaggio del corpo e tanti altri piccoli dettagli ci dicono quanto affetto provi il nostro amico a quattro zampe nei nostri confronti. Ecco che, piano piano, ci appare chiaro come far capire ai cani che gli vogliamo bene, come essere certi che sappiano che il loro amore è ricambiato.

Impariamo a conoscerli

I cani sono cani, e chi ne possiede uno è facilitato a instaurare un rapporto di empatia e fiducia anche con altri quadrupedi. Se ci chiediamo come far capire ai cani che gli vogliamo bene, chi chiediamo come voler bene a… tutti gli animali, più o meno!

Ogni razza però ha le proprie peculiarità e ogni amico a quattro zampe ha il proprio carattere. Generalizzare quindi può essere un errore. Imparare a conoscere a fondo il nostro fedele amico ci farà rendere conto che si tratta di un essere unico.

Il primo passo è osservare il linguaggio del corpo: questo ci dirà cosa ama e cosa odia. Al tal proposito potrebbe essere utile sapere come si comporta un cane triste.

Come far capire ai cani che gli vogliamo bene?

Il cane è un meraviglioso comunicatore, parla con tutto il corpo. Durante la crescita, alcune peculiarità restano invariate altre invece cambiano con l’avanzare dell’età.

Ma come fare capire ai cani che gli vogliamo bene? Conoscerne bene le abitudini può aiutarci a riconoscere determinati cambiamenti fisici ed emotivi che possono essere sintomo di varie patologie.
Nel caso si abbiano dubbi del genere è bene chiamare il proprio veterinario di fiducia.

Educare è sinonimo di affetto

Perché la vita del nostro cane sia piena di stimoli, l’educazione dev’essere al primo posto. Possiede infatti molta energia che deve essere canalizzata perché non si trasformi in ansia e stress.

Per prima cosa bisogna che conosca i comandi base dell’addestramento, poi è bene che si passi alla socializzazione: così imparerà a interagire positivamente con le persone, gli altri animali e i suoi simili.

Come far capire ai cani che gli vogliamo bene?

Un modo per dimostrare affetto al cane è educarlo dedicando dieci/quindici minuti al giorno iniziando con l’addestramento di base.

È importante essere costanti e ripetere gli esercizi quotidianamente, così da essere sicuri che abbia appreso tutti i comandi. Fondamentale in questi casi è il cosiddetto rinforzo positivo, un premio che lo stimoli dal punto di vista cognitivo, che gli faccia capire che è stato bravo e che noi siamo felici di questo.

Ti voglio bene con il linguaggio canino

Il cane comunica con tutto il corpo, non solo abbaiando. Con le espressioni del viso dice moltissime cose, e stare lì a osservarlo è un vero toccasana per il cuore (il più delle volte).

I cani oltretutto ricorrono ai feromoni per comunicare cose che altrimenti non saremmo in grado di comprendere.

La coda, le zampe, le orecchie e gli occhi esprimono tante emozioni: i desideri, le paure, le emozioni e gli stati d’animo del nostro adorato amico a quattro zampe.

Come far capire ai cani che gli vogliamo bene?

Un gesto che dimostra affetto reciproco, per esempio, è condividere lo stesso letto. I cani si rilassano solo al fianco delle persone che amano e di cui si fidano. Quando questo accade vuol dire che si è una vera famiglia.

Dedicargli del tempo

Alle volte perdiamo molto tempo a chiederci come far capire ai cani che gli vogliamo bene, quando la risposta è semplice: passando del tempo con lui. Il nostro è un animale socievole e che odia la solitudine. Ecco perché a essa viene spesso associata l’ansia da separazione nei cani.

Come far capire ai cani che gli vogliamo bene?

È bene dedicargli almeno trenta/quaranta minuti a settimana, facendo insieme le cose che più si amano (dentro e fuori casa).
Quando capita, portiamolo anche con noi in vacanza: Fido ama le gite fuori porta.

Preparagli il suo piatto preferito

Quando gli prepariamo il cibo che più preferisce il nostro cane si sente un essere speciale.

Come far capire ai cani che gli vogliamo bene?

Dedicargli delle attenzioni, qualsiasi esse siano, lo fa sentire apprezzato e gratificato, al centro del nostro mondo (esattamente come noi siamo al centro del suo).

Viziare, ma con moderazione

Viziarlo è il modo più semplice per dimostrargli che lo amiamo. Attenzione però: bisogna farlo con criterio.

I cani non amano tutti i nostri modi di esprimere affetto: odiano essere abbracciati, i baci – mi raccomando – con moderazione. Oltretutto non dobbiamo rischiare di farlo sentire troppo protetto: un atteggiamento simile rischia di scatenare atteggiamenti possessivi.

Il cane deve essere libero di esprimersi, ma allo stesso tempo deve imparare a rispettare le regole di convivenza in casa per evitare problemi e incidenti domestici.

Come far capire ai cani che gli vogliamo bene? Rispettando la sua natura

Quando adottiamo un cane non dobbiamo pensare a lui come a un bambino. Un cane è un cane, e va trattato come tale.

Come far capire ai cani che gli vogliamo bene?

La sua natura è diversa da quella umana e, per questo motivo, ha esigenze ben precise date da caratteristiche precise.
Molti padroni rimproverano i propri cani quando questi seguono i propri istint. In circostanze del genere non si sta educando un cane ma si sta reprimendo la sua personalità. Impariamo ad amarlo così com’è e a dargli affetto con il loro linguaggio.

Per non fare errori potrebbe tornare utile sapere cosa i cani odiano di noi.