Come fare stare attento il cane (per poi addestrarlo)

Prima di avviare l'addestramento, è necessario fare stare attento il cane. Quali sono i trucchi per catturare la sua attenzione? Scopriamoli.

fare stare attento il cane

Per addestrare il tuo piccolo Fido, bisogna prima riuscire a catturare la sua attenzione. Come si fa? Vediamo come fare stare attento il cane.

Instaurare una comunicazione base con il proprio cane è necessario per poter avviare il processo di addestramento. Se il cucciolo non si fida di noi, raramente ci darà ascolto. Vediamo come poter stimolare l’attenzione del nostro cane, per poi poter provare ad addestrarlo.

Socializzazione

Come anticipato, la comunicazione sta alla base del rapporto che si crea con Fido. Catturare la sua attenzione non è possibile se non vi è un minimo di complicità. Il primo step, affinché il cane sviluppi delle doti comunicative, riguarda la socializzazione.

Presenta il tuo cane ad altre persone e animali e lascialo socializzare in diversi contesti pubblici. Quando adotti un approccio pratico con il tuo cane, hai maggiori probabilità di incoraggiare la sua attenzione.

Come fare stare attento il cane (per poi addestrarlo)

Parte di questo processo di comunicazione include aiutare il tuo cucciolo a comprendere i comportamenti appropriati all’interno e all’esterno della casa, nonché quando è in contatto con gli altri.

La socializzazione ti dà l’opportunità di mettere in pratica le tue nuove abilità di addestramento all’obbedienza, impartendo comandi al tuo cane e correggendo adeguatamente i suoi comportamenti se i tuoi comandi vengono ignorati.

Gioco

Il gioco potrebbe rappresentare la chiave di tutto. È risaputo che Fido non rinuncerebbe mai ad un arco di tempo di divertimento col proprio padrone.

Per questo motivo, catturare la sua attenzione tramite il gioco, potrebbe essere l’idea vincente.

Come fare stare attento il cane (per poi addestrarlo)
gioco per cani da masticare

Associare il richiamo all’inizio di un gioco, per esempio, potrebbe far si che Fido, non appena sentito il suo nome, si giri in automatico, senza pensarci due volte.

Basterà questo per catturare la sua attenzione. Ovviamente è necessario che escogitiamo un piano per poterla anche mantenere questa attenzione catturata.

Ricompensa

Il sistema di ricompensa è infallibile, soprattutto per i cuccioli. Dare una ricompensa al cane quando svolge l’azione richiesta in maniera corretta, farà si che crei un’associazione positiva col nome utilizzato per identificare l’azione.

Una volta creata questa associazione positiva tra l’azione richiesta e quella svolta, Fido apprenderà il nuovo comando. Sa benissimo che se fa quello che gli si viene richiesto, lo snack o il gioco non tarderanno ad arrivare!

Come fare stare attento il cane (per poi addestrarlo)

Il sistema di ricompensa, però, non va utilizzato per sempre. Durante la crescita del cane, è bene iniziare a rallentare i ritmi riguardanti la premiazione.

Il cane, dovrebbe già aver appreso il nuovo comando e stabilito col padrone quel minimo di comunicazione affinché la sua attenzione venga richiamata.