Come pulire la cuccia per cani bene e senza fare danni

Mantenere le giuste condizioni igieniche del cane è importante per la sua salute. Ecco allora come pulire la cuccia del cane in base al tipo e senza rischi

Vivere con un cane significa anche prendersi cura di lui e soddisfare i suoi bisogni. Provvedere al cibo, alle passeggiate e agli accessori che gli servono – dalla pettorina al guinzaglio, dal collare ai giochi – sono sicuramente aspetti fondamentali. È necessario però porre attenzione anche all’igiene.

La salute del vostro amico a quattro zampe va presa sul serio e per garantire benessere, ci vuole anche pulizia. Il posto in cui il cane trascorre una buona parte del suo tempo è la cuccia, ecco perché è importante capire come pulire la cuccia del cane. Germi e batteri potrebbero annidarsi tra lo sporco, per non parlare dei parassiti. Immaginiamo che nessuno di voi abbia il piacere di dormire in un letto pieno di sporcizia. Le cucce per cani sono di diverso tipo e in questo articolo cercheremo di capire come renderle e mantenerle pulite.

Come pulire la cuccia del cane da esterno

Le cucce per cane da esterno sono davvero carine. Poterle utilizzare significa, ovviamente, avere uno spazio come un terrazzo o un giardino in cui il cane può vivere e rilassarsi e questo è molto importante per lui. È importante sistemare per bene le zone in cui il cane vive, sapere come organizzare la zona pappa del cane e soddisfare i suoi bisogni.

Generalmente questo tipo di cucce sono in legno e al loro interno vengono messi cuscini e coperte per tenere il cane al riparto dal freddo e dall’umido. Le parti in tessuto vanno lavate almeno una volta a settimana, potete metterle in lavatrice.

Per mantenere igienizzata e in buone condizioni la cuccia del cane da esterno potete usare specifici prodotti anti tarme e anti umidità, che curano e proteggono il legno dagli agenti esterni.

Per la pulizia basta del semplice sapone. Potete utilizzare sapone di Marsiglia o un sapone neutro da diluire nell’acqua. È importante che il sapone utilizzato non contenga elementi tossici al suo interno. Il loro odore infatti potrebbe risultare sgradevole al cane che entra nella cuccia o, a seconda dei casi, anche nocivo.

Passate per bene la spugna su tutte le pareti interne e poi sciacquate abbondantemente. Lasciate asciugare e riconsegnatela pulita e sicura al vostro cane.

Cuccia di stoffa, come pulirla

Quando il cane vive in casa, generalmente si utilizza una cuccia di stoffa. Può essere imbottita o formata da materassini o ancora da cuscini modellati o brandine.

È necessario spazzolare le cucce si stoffa ogni giorno. Potete anche usare un aspirapolvere per rimuovere tutti i peli lasciati dal vostro cane, eventuali escrementi o altre  cose del genere. Questa operazione va ripetuta anche prima di procedere al lavaggio in lavatrice. Di solito le cucce di stoffa infatti sono fatte in modo tale da poter essere lavate in lavatrice a basse temperature.

Non utilizzate ammorbidente, né detersivi troppo aggressivi o particolarmente profumati. Gli odori intensi infatti sono fastidiosi per gli animali e il vostro amico a quattro zampe potrebbe addirittura sviluppare e manifestare un’allergia.

Pulire la cuccia del cane in vimini

Le cucce in vimini sono utilizzate sempre più spesso. Se anche voi l’avete scelta perché vi piaceva tanto ma ora vi state chiedendo come pulire la cuccia del cane in vimini, tranquilli, la riposta è semplice. Basta utilizzare semplicemente acqua, sale e limone.

Riempite quindi con acqua, sale e limone una vasca che possa contenere la cuccia. Immergete la cuccia in vimini del vostro cane e lasciate in ammollo per un poco di tempo. Poi tiratela fuori e asciugatela con uno strofinaccio. Se la cuccia è molto grande si può anche immergere lo strofinaccio nel composto di acqua, limone, sale e pulire a più riprese.

Potete anche passare del’olio di lino al termine del lavaggio, per rendere la cuccia più lucida e confortevole. Naturalmente se al suo interno mettete coperte o cuscini, questi vanno lavati a parte.

Pulire la cuccia da pulci e zecche, disinfettare e disinfestare

La pulizia ordinaria della cuccia del cane non richiede particolari procedimenti. Dovete armarmi dei prodotti e degli attrezzi giusti e il gioco è fatto. Alcune volte, però, capita che sia necessaria una pulizia straordinaria che richiede passaggi più complessi: disinfettare e disinfestare.

La cuccia è il posto in cui facilmente si possono annidare batteri, funghi e virus. È il luogo sicuro per il vostro cane, quello in cui riposa, in cui nasconde anche le sue possibili “prede” e con il tempo possono proliferare agenti esterni.

Se volete sapere come pulire la cuccia del cane in presenza di batteri, sappiate che dovete munirvi di prodotti chimici. A seconda dei casi potrebbero servirvi prodotti chimici molto acidi o basici come i composti quaternari d’ammonio e cloro (alcalini) o la classica candeggina (acida).

Ricordate però che un trattamento del genere è molto forte e le sostanze di cui si impregna il materiale della cuccia possono causare problemi alle mucose e alle vie respiratorie del vostro cane. Ecco perché è opportuno che la pulizia della cuccia con prodotti chimici non venga fatta più di due o tre volte l’anno. Inoltre, dopo l’uso di queste sostanze, è bene aspettare il vuoto sanitario di almeno due giorni. Tenete il cane lontano dalla cuccia in questo arco di tempo e mettete la cuccia all’aria aperta, sciacquando spesso con acqua.

Potrebbe anche capitare che la cuccia sia infestata da pulci, zecche, pidocchi o acari. In questo caso vi serviranno prodotti antiparassitari per bloccare lo sviluppo degli infestanti. Ricordate però che sono molto tossici, quindi rispettate scrupolosamente le indicazioni sull’uso che sono indicate sulle confezioni.

Disinfettare la cuccia del cane in modo naturale

Se temete di utilizzare prodotti chimici che possono essere nocivi per il vostro cane, allora potete disinfettare la sua cuccia in modo naturale. Generalmente vengono utilizzati aceto e bicarbonato. Attenzione a rimuoverli bene con il risciacquo, se il cane ha mangiato il bicarbonato di sodio può essere pericoloso. Anche quello tra cane e aceto è un rapporto particolare.

Per pulire la cuccia del cane in modo naturale si usa spesso l’aceto di vino. Sia puro che tramite prodotti specifici, questo semplice ingrediente che si trova in tutte le cucine è ottimo per tenere lontane le pulci, sterilizzando le parti interessate contro insetti infestanti e non graditi.

È noto a tutti anche il potete igienizzante del bicarbonato, usato da tutte le nonne come antibatterico e disinfettante. Per eliminare batteri e parassiti, basterà cospargere la cuccia con una quantità media di bicarbonato. Poi lasciate che agisca per una decina di minuti e lavate con acqua.

Cura e manutenzione della cuccia

Fin qui abbiamo visto come pulire la cuccia del cane, sia da esterno che da interno, sia con prodotti chimici che con prodotti naturali. Ma come si può mantenere igienizzata la cuccia?

La pulizia è fatta di diversi passaggi. Ricordate infatti che ogni giorno bisogna togliere polvere e peli. Scuotete per bene i cuscini e le coperte oppure usate l’aspirapolvere. Almeno una volta a settimana è bene spruzzare un prodotto igienizzante e anti odore.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati