I cuccioli di cane possono venire aggrediti da altri cani?

Se i cuccioli di cane possono venire aggrediti anche da altri cani, dobbiamo fare in modo che non succeda. Ne parliamo in questo articolo.

Quando si prende con sé un cucciolo di cane ci si prende l’impegno di garantirgli una vita sana e felice; e questo comprende ovviamente anche quello di proteggerlo da qualunque rischio intravediamo sul suo cammino. Molti padroni fanno però fatica a pensare che, tra le tante minacce per un cagnolino, vi siano anche i suoi stessi simili.

Non dobbiamo però escludere nulla quando si tratta della sicurezza del nostro piccolo amico a quattro zampe. E in questo articolo ci porremo proprio questa domanda: i cuccioli di cane possono venire aggrediti da altri cani? E se è così, perché? E come possiamo fare ad arginare questo fenomeno almeno in casa nostra?

Le cause di questo comportamento

due cani giocano all'aperto

Sono tantissime le persone che amano i cani talmente tanto da prenderne più di uno in casa con sé; e molto spesso il nuovo arrivato è un cucciolo. A tutti piace immaginare i propri beniamini pelosi andare d’amore e d’accordo fin dal primo istante, senza alcun particolare sforzo da parte nostra. La realtà, però, può rivelarsi ben lontana da questo scenario idilliaco. È infatti molto più probabile che sia necessario un periodo di assestamento prima che la situazione si tranquillizzi.

Questo nella maggior parte dei casi avviene senza troppi problemi. In alcuni casi, però, le cose possono andare diversamente: il cane che già avevamo in casa, magari adulto e ampiamente a suo agio in quello che ha reclamato come suo territorio, potrebbe non vedere di buon occhio questa novità. Il cagnolino, dal canto suo, è completamente inesperto in ogni ambito: deve abituarsi a una nuova casa, a una nuova famiglia e a tutte le nuove esperienze che questa situazione comporta.

Il piccolo Fido potrebbe quindi non sapere come comportarsi con un cane estraneo e non immediatamente benevolo verso di lui; e potrebbe – anche involontariamente – prendersi delle libertà che non andranno assolutamente a genio al veterano di casa. Quest’ultimo potrebbe reagire in vari modi a questa intrusione nella sua vita e nei suoi spazi; e non è da escludere che si mostri apertamente aggressivo nei suoi confronti.

Un’esperienza da evitare a ogni costo

grosso cane annusa cagnolino

È in contesti come questo, dunque, che i cuccioli di cane possono venire aggrediti da altri cani. Va detto che in alcuni casi potremmo percepire come ostilità una serie di tentativi più o meno impacciati da parte del cane più esperto di redarguire il cagnolino: se proviamo a metterci nei suoi panni possiamo comprendere come alcuni episodi possano infastidirlo.

Un nuovo animale domestico appare dal nulla e diventa improvvisamente il centro dell’attenzione degli umani, che lo riempiono di coccole e gli riservano un trattamento privilegiato: già questo richiederà molta pazienza fa parte di Fido; e più lui è in là con l’età, più difficile sarà digerire la cosa senza diventare geloso, più o meno immotivatamente. Persino una mamma potrebbe vedere così i suoi stessi cuccioli! La situazione si complica ulteriormente se vede violati i suoi spazi e disturbate le sue abitudini: potrebbe infatti voler correggere dei comportamenti che vede come sbagliati. Il cucciolo imparerebbe così a reagire di conseguenza per evitare di spazientire i più grandi.

Tuttavia, a maggior ragione se il nostro cane è adulto, dovremmo conoscere a sufficienza il suo linguaggio del corpo da capire cosa sta comunicando a noi e al cucciolo: i momenti di gioco, le “lezioni” da impartire e gli attacchi veri e propri hanno dinamiche molto diverse che dobbiamo saper riconoscere; e questi ultimi non vanno né accettati né tantomeno incoraggiati. Non si tratta soltanto di tutelare l’incolumità fisica del nostro cucciolo, ma anche di risparmiargli dei possibili traumi che potrebbero turbare la sua crescita e il modo in cui si relaziona coi suoi simili.

Le giuste regole di convivenza

due cani giocano con un bastone

Se un cane non va d’accordo con gli altri potrebbe trattarsi di una questione caratteriale, che bisogna imparare a gestire nel modo migliore possibile; ma potrebbe anche trattarsi di una mancanza di socializzazione adeguata: il cane potrebbe insomma non essere stato abituato a sufficienza, da cucciolo, a relazionarsi con i suoi simili in modo corretto e positivo. Se così fosse, sarebbe probabilmente poco prudente da parte vostra accogliere un altro cucciolo in casa.

Se il cane è socializzato sarete decisamente avvantaggiati; ma per far funzionare questa convivenza servirà comunque il vostro intervento. Servono delle regole precise che entrambi i vostri amici a quattro zampe dovranno imparare a rispettare; per la sicurezza di entrambi, voi dovrete prestare attenzione a ogni loro reazione.

È normale che il cucciolo goda di attenzioni particolari; cercate però di non trascurare il resto della vostra famiglia canina: l’aggressività, del resto, può anche essere espressione di un disagio o di stress. Se ci sono dei problemi tra lui e gli altri cani di casa, il vostro compito è quello di fare da intermediario più che prendere le parti del più piccolo e indifeso. Soprattutto nei primi tempi, fate in modo che ognuno abbia i suoi spazi e i suoi oggetti personali, in modo che non si crei alcuna competizione tra loro: in questo modo sarà più facile abituarsi l’uno all’altro senza reazioni spropositate.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati