Cucciolo di cane, può vivere fuori o è meglio che abbia un riparo?

cucciolo di cane può vivere fuori

Quando si sta decidendo se allargare la famiglia con un animale a quattro zampe, è bene valutare tutte le questioni del caso, incluso il luogo in cui il piccolo andrà a vivere. Prima di fare questo passo, ponetevi tutte le domande necessarie. Ad esempio, il cucciolo di cane può vivere fuori? Oppure è necessario che stia costantemente in casa con la sua famiglia? Il piccolo può vivere in un appartamento senza uno spazio esterno? Questi e molti altri quesiti vi aiuteranno a capire come organizzare la vita e l’educazione del cane, ma vi permetteranno anche di immaginare come cambieranno di conseguenza le vostre abitudini.

In ogni caso, è importante che decidiate dove vivrà il vostro cucciolo, in modo tale che lui stesso possa abituarsi gradualmente al suo stile di vita. Vivere in casa e vivere fuori sono due modalità totalmente diverse tra loro, ognuna con i propri vantaggi e svantaggi. In entrambi i casi potete però assicurarvi il benessere del piccolo, ammesso che siate sempre attenti ad alimentazione, attività fisica, gioco e molto altro ancora. Ma vediamo ora nel dettaglio quali sono i pro e i contro di questi due stili di vita.

Il cucciolo vive bene fuori casa?

Per moltissimi anni, soprattutto nelle zone di campagna, il cane è stato abituato a vivere fuori casa. Come ben sappiamo, in queste aree svolge il ruolo di guardiano, sia dell’abitazione sia del bestiame che viveva all’aperto con lui. E tendenzialmente questo rende l’animale felice, soprattutto perché gli spazi aperti gli danno la possibilità di divertirsi in modi molto diversi tra loro. Correre, dormire al sole, scavare buche e annusare centinaia di odori diversi sono solo alcune delle attività che il cucciolo può praticare se vive fuori casa. È chiaro, quindi, che la vita all’aperto non crea alcun disagio al cane. Dovete però considerare le condizioni in cui vive: trattandosi di un animale da branco, il piccolo può soffrire di solitudine nel caso in cui non riesca ad interagire con i suoi simili o con altri animali.

Cucciolo di cane, può vivere fuori o è meglio che abbia un riparo?

Anzi, se il cane si trova a vivere fuori casa e non coltivate il rapporto che avete con lui, addirittura questo potrebbe finire con il sentirsi triste ed emarginato. In questo caso, il cucciolo tenderà ad assumere un comportamento aggressivo nei confronti del padrone. Trascorrendo molte ore all’aperto e in solitudine, il piccolo potrebbe diventare più selvaggio, finendo con il disubbidire a qualunque vostra richiesta. Vivere fuori casa, infatti, non significa affatto abbandonare il cane a se stesso. E se decidete che il piccolo debba vivere in giardino, ricordatevi sempre di ritagliarvi del tempo da dedicargli tra attività fisiche, giochi e coccole. Un cucciolo di cane può vivere fuori, ma non può certo vivere senza l’amore del suo padrone.

Il cane fuori casa: consigli utili per allestire il giardino

Una volta che abbiamo chiarito che il cucciolo di cane può vivere fuori casa, senza che questo possa causare problemi preoccupanti, è importante capire come il piccolo può vivere all’aperto. Per assicurarvi il benessere del vostro amico a quattro zampe, non basta affatto lasciarlo in giardino e preoccuparsi soltanto dei suoi pasti. Un cane è sempre un cane e, in quanto tale, ha bisogno di cure ed attenzioni. Ecco allora qualche consiglio utile per garantirvi che il vostro cane viva bene anche all’aperto.

Cucciolo di cane, può vivere fuori o è meglio che abbia un riparo?

Anzitutto, assicuratevi che lo spazio in cui il cucciolo andrà a vivere sia perfettamente recintato, onde evitare spiacevoli fughe. Al tempo stesso, è importante che sia dotato di una tettoia o una copertura adeguata, dove il cane possa riposarsi in caso di intemperie. Una volta che avete pensato a mettere in sicurezza lo spazio esterno in questo modo, potete pensare ad acquistare una cuccia che tenga al caldo il vostro cucciolo nei mesi più freddi, e che si abbastanza fresca nel periodo estivo. Vi suggeriamo, quindi, una cuccia sollevata da terra, in modo tale che possa evitare di riscaldarsi con il pavimento nei mesi estivi e raffreddarsi in quelli invernali.

Se scegliete di far dormire il cucciolo fuori casa, è importante che scegliate una zona ben specifica del vostro giardino, e che magari riusciate a coibentarla per evitare che si ammali per il troppo freddo o il troppo caldo. In ogni caso, nei mesi invernali potete rendere la cuccia più calda ed accogliente utilizzando paglia e fieno all’interno. È quindi importante che riusciate a mantenere calda o fresca la zona in cui il cucciolo andrà a dormire, ma è altrettanto fondamentale che questa sia ben pulita, così da evitare la presenza di parassiti. A tal proposito, è importante che provvediate sempre alle vaccinazioni e ai trattamenti antiparassitari onde evitare che il cane abbia problemi di qualche tipo.

Il cane può vivere fuori…se curate l’alimentazione

Ma la cuccia non è certo il solo dettaglio a cui dovrete pensare. Anche l’alimentazione va gestita con estrema attenzione quando il cucciolo vive fuori casa. Vi suggeriamo, quindi, di lasciare al piccolo almeno due ciotole di acqua, così che possa bere ogni volta che ne ha voglia, soprattutto considerando che si muoverà molto ed avrà bisogno di dissetarsi. Ma fate attenzione al materiale che scegliere per le ciotole: nei mesi caldi, optate per l’acciaio, perché ben in grado di trattenere il freddo e di mantenere l’acqua fresca per un periodo più lungo. Nei mesi freddi, scegliete la plastica, perché l’acciaio potrebbe addirittura ghiacciarsi e crea problemi al piccolo.

Al di là di questo, è molto importante che curiate l’alimentazione considerando che il vostro cucciolo consumerà molte calorie per poter regolarizzare la sua temperatura corporea. Soprattutto in inverno, quindi, vi suggeriamo di inserire nella dieta del cane dosi massicce di proteine e grassi. Questo significa che dovrà mangiare molta carne e molto pesce. Ma se proprio non dovesse bastare, allora potete provare ad aggiungere ai pasti integratori vitaminici e minerali, come Omega 3, Omega 6, Rame e Zinco.

Cucciolo di cane, può vivere fuori o è meglio che abbia un riparo?

Come si trova il cucciolo in casa?

Come abbiamo anticipato, non esiste uno stile di vita migliore dell’altro. Ognuno ha i suoi pregi e i suoi difetti. E se è vero che il cucciolo di cane può vivere fuori, è altrettanto vero che la vita in casa gli permette però di partecipare attivamente alla vita del padrone, stringendo così un legame forte e indistruttibile. Chiaramente, questo aiuta molto la socializzazione del piccolo, soprattutto nei primi mesi di vita. Ma aiuta anche voi padroni a capire se il cucciolo ha qualcosa che non va. Vederlo sempre in casa vi permetterà di capire più facilmente se ha problemi di salute, ed accarezzandolo spesso vi renderete conto  dell’eventuale comparsa di cisti o altro. Insomma, tenere il piccolo con voi ha i suoi vantaggi, ma ha anche qualche svantaggio.

Adottare un cane significa riorganizzare completamente lo spazio domestico, oltre che le vostre giornate (ma questo è indipendente da dove viva il piccolo). Dovrete ricavare un’area in cui disporre cuccia e ciotole, così da creare una casa nella casa per il nuovo arrivato. Ma questo non può essere considerato davvero il contro della situazione. Ci sono altri dettagli che possono convincervi a far vivere il cane all’aperto, come la perdita del pelo o la brutta abitudine del cucciolo di mordicchiare mobili e ciabatte nei primi mesi di vita. Si tratta di dettagli fastidiosi che non tutti riescono a tollerare. Se decidete di vivere con il piccolo in appartamento, dovrete assolutamente portarlo al parco per un po’ di attività fisica, o a passeggiare per potersi sgranchire un po’. Ma queste sono preoccupazioni che non avreste nel caso in cui il cucciolo vivesse fuori. Quando il cane si trova all’aperto può muoversi quanto, quando e come vuole, senza che voi dobbiate preoccuparvi di nulla. E questo, lasciatecelo dire, può rivelarsi un pregio davvero incredibile.

Cucciolo in casa o fuori?

Sta a voi decidere, questa è la risposta più corretta. Non c’è, infatti, una decisione migliore di un’altra. Ci sono soltanto decisioni ed organizzazione diverse tra loro. In entrambi i casi, sia che il cucciolo viva in casa sia fuori, dovrete preoccuparvi di allestire un’area che sia dedicata esclusivamente al piccolo. E soprattutto dovrete cercare di stringere con lui un legame forte, evitando di trascurarlo e di darlo per scontato. È importante che vi sia chiaro che il cucciolo di cane può vivere fuori, purché voi siate attenti ai suoi bisogni quotidiani. Non lasciatelo fuori a soffrire la solitudine, ma cercate di vivere il giardino come un luogo in cui interagire con il piccolo, educarlo e giocare insieme. In questo modo, anche il vostro amico a quattro zampe vedrà lo spazio da un punto di vista diverso, e questo aiuterà anche a migliorare il suo atteggiamento nei vostri confronti.

Non possiamo quindi darvi una risposta decisa alla vostra domanda “in casa o fuori”, ma possiamo dirvi che soltanto voi sapete qual è lo stile di vita del cucciolo che riuscirete a gestire al meglio. Voi, e nessun altro. Scegliete quindi con estrema serenità, e fate tutto quello che è in vostro potere per assicurare al piccolo una vita tranquilla e felice. In fondo, il benessere del vostro amico a quattro zampe dipende da voi.