Papilledema nel cane: cause, sintomi, diagnosi e cure

Papilledema nel cane: Che patologia è? Esiste un trattamento adeguato? Scopriamo insieme cosa provoca e qual è il miglior modo per curarlo.

Colpisce l’occhio di Fido e può essere più o meno grave. L’infiammazione in questione, infatti, può essere totale o parziale. Scopriamo di più sul papilledema nel cane.

Intervenire in tempo potrebbe migliorare le condizioni fisiche di Fido. L’intervento tempestivo del veterinario, infatti, è l’ideale.

Cosa è

La condizione nota come papilledema nel cane è associata al gonfiore del disco ottico situato all’interno della retina.  

Questo gonfiore può portare a una maggiore pressione sul cervello e può causare sintomi aggiuntivi, come l’infiammazione dei nervi ottici.

papilledema nel cane

Quando si verifica un’infiammazione, essa interferisce con la capacità dell’occhio di trasmettere al cervello le informazioni sulla retina.

L’infiammazione dei nervi ottici può essere correlata all’infiammazione del cervello o della retina o potrebbe essere esclusivamente correlata ai nervi. 

In alcuni casi il nervo ottico sarà infiammato solo parzialmente, mentre in altri casi il nervo ottico sarà infiammato per tutta la lunghezza della retina. 

Cause

Le cause legate a questa malattia, sembrano essere provocate da altre patologie sottostanti.

Esistono, infatti, numerose cause associate a questo disturbo. Tra le più note troviamo il cimurro canino , un’infezione contagiosa virale riscontrata in animali giovani e la toxoplasmosi, causata da parassiti. 

cane che guarda

Altre cause includono infezione da funghi, tumori, peritonite, infiammazioni localizzate in alcune parti del cervello, infiammazione del midollo spinale e della loro membrana o trauma dovuto a lesioni.

Sintomi

L’ identificazione dei sintomi comuni in cani affetti da questa malattia non sono facilmente identificabili. Nel caso in cui colpisca un occhio soltanto, sarà possibile con molta attenzione e con l’intervento del veterinario riconoscerla.

sguardo del cane

In altri casi, potrebbero essere colpiti entrambi gli occhi. Nella maggior parte di questi casi, il cane è affetto da cecità.

I sintomi, quindi, saranno uguali a quelli presenti in un cane non vedente. Probabilmente tenderà ad urtare oggetti, a non identificare la posizione delle cose e ad avere momenti di dispersione ambientale totale.

Diagnosi

Il veterinario, come prima cosa, eseguirà un esame approfondito di entrambi gli occhi, incluso un controllo dei riflessi nelle pupille e nei nervi neurologici.

I test possono anche essere effettuati per identificare infezioni fungine o infezioni virali di natura specifica. Possono essere richieste anche delle scansioni per vedere come funziona il cervello.

cane di piccola taglia

Ulteriori test implicheranno anche la misurazione del livello di pressione sul cervello del cane. 

Se è presente una malattia sistemica, l’esame includerà un controllo fisico generale, per escludere la presenza di malattia in altre aree del corpo dell’animale.

Trattamento

Affinché il trattamento sia efficace, è necessario prima identificare la causa dell’infiammazione.

Il trattamento per papilledema implicherà il monitoraggio da vicino del cane, insieme alla somministrazione di farmaci per trattare qualsiasi causa sottostante di infiammazione associata ai nervi ottici.

occhio di un cane

 

La neurite ottica, o gonfiore del disco ottico, è considerata una condizione molto grave che potrebbe essere pericolosa per la vita e, in quanto tale, è necessario prestare molta attenzione per aiutare il cane a mantenere una salute adeguata.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati