Perché il cane ha il naso che cola? Cosa significa?

Capire perché il cane ha il naso che cola è il primo passo per trovare la cura più adeguata, che si tratti di allergie, infezioni o tumori

carlino con il raffreddore

Perché il cane ha il naso che cola, anche se apparentemente è sano come un pesce? La domanda è lecita, le risposte possono essere diverse.

Innanzi tutto dobbiamo distinguere tra i casi: è assolutamente normale che di tanto in tanto al nostro Fido coli il naso, così come è normale che starnutisca.

La situazione inizia a diventare grave quando queste fuoriuscite di secrezioni nasali diventano croniche e assumono un aspetto preoccupante: sono dense e hanno un colore diverso che indica la presenza di sangue o pus.

Sintomi

Se il nostro cane di tanto in tanto starnutisce e dal naso esce fuori una sostanza liquida e trasparente, è fuori pericolo: potrebbe essere semplicemente sintomo di nervosismo.

Perché il cane ha il naso che cola? Cosa significa?

Dobbiamo iniziare a preoccuparci quando nel cane insorgono sintomi più gravi:

  • Occhi gonfi;
  • Difficoltà respiratorie;
  • Secrezioni sul pelo del muso o delle braccia;
  • Alitosi.

Il sintomo principale e più evidente è la fuoriuscita di secrezioni anomale dal naso del cane, che non appaiono pulite e trasparenti ma molto dense e scure, segni che probabilmente contengono pus o sangue.

Cause

A questo punto ci stiamo sicuramente chiedendo perché il cane ha il naso che cola. Bene, le cause possono essere diverse.

Il cane potrebbe avere un’allergia, quindi un naso che cola in maniera eccessiva può essere una reazione del sistema immunitario del cane all’ambiente.

Perché il cane ha il naso che cola? Cosa significa?

Oppure il cane potrebbe avere un corpo estraneo nelle vie respiratorie, ma anche un’infezione batterica o fungina.

Tra le più fastidiose infezioni c’è anche quella causata dagli acari, piccoli parassiti che si intrufolano nel naso di Fido e gli causano non pochi problemi.

A volte un naso che cola troppo non è legato direttamente a problemi delle vie respiratorie, bensì a problemi della bocca.

Infatti il cane potrebbe avere delle malattie dentali come ascessi, parodontite e gengivite, tutte infezioni batteriche che possono diffondersi facilmente dalla bocca al naso del cane.

Nei casi più gravi, infine, purtroppo un naso che cola eccessivamente può indicare la presenza di carcinoma o adenocarcinoma, ovvero di tumori.

Diagnosi

Per una diagnosi corretta dobbiamo portare Fido dal nostro veterinario di fiducia entro 24 ore dall’insorgenza dei sintomi.

Perché il cane ha il naso che cola? Cosa significa?

A questo punto il veterinario deve effettuare tutti i test del caso per capire perché il cane ha il naso che cola, in primis la rinoscopia con la quale esamina le cavità nasali inserendo un endoscopio (sotto anestesia).

L’endoscopio ha una minuscola videocamera alla sua estremità che consente al veterinario di osservare attentamente l’interno del naso per individuare eventuali anomalie.

Il veterinario può anche prelevare un campione della sostanza secreta dal naso di fido per esaminarlo e verificare la presenza di componenti fungini o batterici.

Trattamento

Soltanto quando il veterinario ha capito perché il cane ha il naso che cola, può procedere al trattamento adeguato.

Perché il cane ha il naso che cola? Cosa significa?

In caso di allergie la cura dipende prima di tutto dalla causa delle reazioni allergiche, poi prevede l’uso di antistaminici o corticosteroidi.

Se le eccessive secrezioni nasali sono causate da un corpo estraneo, invece, il veterinario deve rimuoverlo e prescrivere a Fido un antinfiammatorio.

In caso di infezioni batteriche la terapia di base è quella antibiotica, mentre nel caso di infezioni causate da funghi si procede con un trattamento a base di farmaci antifungini.

Perché il cane ha il naso che cola? Cosa significa?

Quando a causare il naso che cola è un tumore nasale, la situazione è decisamente più grave e la cura, purtroppo, non è detto che funzioni.

Il cancro al naso è uno dei tumori più invasivi che esistano e non risponde bene ai cicli di chiemioterapia.

Il trattamento può comportare la rimozione chirurgica del tumore, cosa molto pericolosa perché le cavità nasali del cane sono molto delicate.