Perdita di appetito nel cane: cosa fare se Fido non mangia

I cani in buona salute mangiano di gusto, se notate una perdita di appetito nel cane, questo potrebbe essere un segnale per qualche patologia. Vediamo insieme le cause

cane dorme accanto ad una ciotola di croccantini

La perdita di appetito nel cane può essere segno di una condizione patologica. Quando sono in buona salute infatti i nostri amici a quattro zampe hanno un grande appetito. Ecco allora cosa fare se Fido non mangia.

Vi potrebbe capitare di notare che la ciotola del cibo del vostro cane rimane piena. La perdita di appetito nel cane non è normale, vuol dire infatti che qualcosa non va. Le cause possono essere di diverso tipo. Meglio portare Fido dal veterinario. Il medico potrà così indagare la reale motivazione di questa inappetenza e risolvere il problema.

L’appetito del cane è un indicatore di buona salute

Perdita di appetito nel cane: cosa fare se Fido non mangia

Se il vostro Fido non vuole mangiare, le cause possono essere diverse. La perdita di appetito nel cane può essere segno di una condizione fisica di dolore, di una malattia dei denti o delle gengive o ancora di stress.

Un cane in salute infatti ha sempre molto appetito. È difficile che perda la voglia di mangiare, ma se accade, prendetelo come un campanellino di allarme. I cani che vivono in famiglia hanno generalmente il problema opposto, cioè quello di mangiare troppo ed essere sovrappeso. Il loro appetito è molto grande e noi tendiamo a servire ciotole con il miglior cibo. Anche troppo, alcune volte.

In caso di qualche problema, il cane potrebbe perdere la voglia di mangiare. Può succedere repentinamente o gradualmente. In entrambi i casi quando Fido ci sembra dimagrito, è bene consultare un veterinario. Una volta che il medico ha individuato e trattato la causa, è importante calcolare il numero di calorie che il cane dovrebbe consumare ogni giorno per riguadagnare e mantenere un peso ideale.

Se invece notate che il vostro amico a quattro zampe rifiuta il cibo solo temporaneamente, non preoccupatevi. Sarà capitato anche a voi un giorno in cui non avete molto appetito e mangiate meno. Lo stesso può succedere con i cani.

I sintomi della perdita di appetito nel cane

Perdita di appetito nel cane: cosa fare se Fido non mangia

Quando il nostro cane perde l’appetito, ce ne accorgiamo da alcuni sintomi. Per prima cosa, mangia meno cibo del solito. Potremmo essere abituati a vederlo mangiare con foga e lasciare la sua ciotola del tutto vuota. Se questo non accade, allora cominciamo a prestare attenzione anche ad altri segnali.

La perdita di appetito nel cane può essere di due tipologie. Si parla di pseudoanoressia se l’animale vuole mangiare ma non ci riesce per un problema fisico. Si tratta invece di anoressia vera e propria quando manca del tutto la voglia di mangiare.

Altri sintomi riguardano l’approccio del cane al cibo. È come se Fido perdesse interesse nei confronti di quello che gli offriamo da mangiare. Rifiuta anche le prelibatezze e i suoi “piatti” preferiti.

A volte può anche capitare che il nostro pelosetto si avvicini alla ciotola per mangiare ma non ci riesca, come se qualcosa glielo impedisse. Inoltre, ci appare debole e dimagrito. Qualche volta questi sintomi possono essere accompagnati da vomito.

Perché il mio cane non vuole mangiare? Le cause

Perdita di appetito nel cane: cosa fare se Fido non mangia

Se vi state chiedendo perché il vostro cane non vuole mangiare, sappiate che le cause possono essere davvero tante. Eccone alcune.

Prima di allarmarvi, però, considerate che se il vostro cane non vuole mangiare potrebbe semplicemente essere un “capriccio”. Molti animali sono particolarmente esigenti e richiedono menù particolari, oppure hanno voglia di qualcosa di nuovo e diverso.

L’inappetenza del cane può derivare da una malattia dei denti o delle gengive. Un dente rotto, un’infiammazione delle gengive o, in caso peggiore, un tumore del cavo orale non stimolano certo l’appetito. Un problema nella bocca, infatti, può rendere difficile e doloroso masticare.

Il dolore potrebbe scaturire da altre parti del corpo. E questo non aiuterebbe a mangiare con appetito. Oltre alla bocca, il nostro cane potrebbe avvertire dolore nel tratto gastrointestinale, per esempio. O ancora al fegato o ai reni. In questo caso le cause potrebbero essere malattie di diverso genere. Può capitare che il cane si senta male e questo influisca anche sulla sua voglia di mangiare.

Alcuni cani, quando viaggiano in auto, avvertono nausea. Questo disturbo è raro per Fido, ma non è da escludere che accada. Ecco perché il vostro amico a quattro zampe potrebbe mostrarsi inappetente dopo uno spostamento in macchina.

La perdita di appetito nel cane potrebbe anche essere l’effetto di una recente vaccinazione o da stress. Molti dei nostri pelosetti sentono la nostra mancanza quando ci allontaniamo o si sentono a disagio quando si trovano in un posto nuovo. In queste occasioni potrebbero perdere interesse al cibo.

Infine l’inappetenza potrebbe derivare da cambiamenti nella dieta del cane. Quando si cambia improvvisamente l’alimentazione di Fido, può manifestare un’avversione alimentare. È sempre bene, infatti, procedere gradualmente e mischiare per qualche tempo il cibo nuovo a quello vecchio, per non innescare rifiuti.

Cosa fare se il cane non vuole mangiare

Perdita di appetito nel cane: cosa fare se Fido non mangia

Quando notate una riduzione della fame nel vostro cane, ci sono alcuni piccoli accorgimenti che potete mettere in atto per stimolare l’appetito.

Per prima cosa potete provare a scaldare leggermente il suo cibo, oppure aggiungere dell’acqua calda alle crocchette. Il calore, infatti, farà sprigionare l’odore e il pasto risulterà più appetibile.

Se le crocchette non sono il piatto forte del vostro Fido, provate ad aggiungere del cibo in scatola, del brodo vegetale o del brodo di pollo, purché sia a basso contenuto di sodio.

Ricordate che la vostra presenza è molto importante per i cani, quindi fornire il cibo direttamente dalle vostre mani potrebbe essere una soluzione alla loro inappetenza.

Se dopo aver provato con questi accorgimenti casalinghi, il vostro pelosetto continua a non voler mangiare, allora è il momento di consultare un veterinario. Dopo due o tre giorni in cui non mangia, potrebbe essere necessario alimentarlo con un sondino o una siringa.

Fido non mangia, il trattamento del veterinario

Perdita di appetito nel cane: cosa fare se Fido non mangia

Il veterinario, con una visita ed alcuni esami, sarà in grado di stabilire la causa dell’inappetenza del vostro cane. È importante informarlo su eventuali cambiamenti che si sono verificati nell’ambiente del cane o nella sua routine quotidiana, che potrebbero causare stress. Non dimenticate che l’inappetenza potrebbe anche essere un effetto collaterale di un farmaco utilizzato. Ecco perché è sempre importante la massima sincerità con il veterinario.

A quel punto deciderà il trattamento migliore per il cane con la somministrazione di farmaci per via orale, con procedure dentali o con interventi chirurgici, se necessari. Uno stimolante dell’appetito potrebbe essere la mirtazapina o la ciproeptadina. Tenete presente che non esiste una formula magica che vada bene allo stesso modo per tutti i cani.

Superate le ventiquattro ore di digiuno, è necessaria una terapia con liquidi per via endovenosa o sottocutanea. In questo modo l’animale tornerà idratato e con la giusta dose di elettroliti.

Una volta che il cane è stato stabilizzato, si procederà con un piano di rialimentazione. Normalmente, si inizia con una dieta blanda che verrà seguita per due o tre giorni. La dieta diventerà regolare dopo una settimana circa. L’appetito si normalizzerà una volta che la condizione patologica di base verrà risolta.