Pulizia di orecchie e occhi del cane: una piccola guida

Fare una corretta pulizia di orecchie e occhi del cane con costanza e attenzione è importante per evitare infezioni batteriche

I cani possono contrarre infezioni molto facilmente. Sapere come fare un’adeguata pulizia di orecchie e occhi del cane non solo è una buona abitudine ma può evitare al cucciolo infezioni e fastidiose irritazioni. Attraverso infatti le mucose di orecchie e occhi, i batteri possono entrare nel corpo dell’animale causando disturbi e fastidi di varia entità. Ecco allora una piccola guida con tutti i passaggi da seguire in pochi minuti.

Pulire le orecchie

Non sono in tanti a sapere che la pulizia delle orecchie del cane, che siano dritte o flosce, è una pratica da eseguire con regolarità ogni settimana. È infatti fondamentale per la cura e l’igiene del cane per evitare che sviluppi oltre che infezioni anche gravi patologie.

Per iniziare fate sdraiare o sedere il vostro cane accanto a voi e guardate dentro il padiglione auricolare. Controllate che non ci siano residui liquidi grigi o marroni e segni di graffi o cattivo odore perché potrebbero indicare la presenza di un’infezione che necessita di un consulto veterinario.

un cane agita il pelo

Al contempo controllate che non ci siano anche corpi estranei come fili d’erba o semi di spighe ma anche parassiti e acari. Come per tutti gli animali, infatti, anche i cani rischiano di esseri attaccati da pulci o zecche che si possono annidare nel canale uditivo o di trascinare materiale organico con il pelo.

Passate quindi alla pulizia munendovi di cotone e soluzione detergente specifica per la pulizia delle orecchie canine. Questo tipo di prodotti si può trovare in commercio in qualsiasi negozio per animali o si può preparare a casa.

Istruzioni:

  • riempite un contenitore con acqua tiepida
  • aggiungete 2/3 cucchiai di aceto
  • nelle stesse quantità aggiungete dell’alcol

Dunque bagnate il cotone o un panno con la soluzione detergente, strizzatelo e passatelo delicatamente sull’orecchio e senza scendere in profondità. Continuate fino a quando avrete rimosso tutto il materiale presente sul padiglione auricolare.

Evitate sempre di usare cotton fioc che spingerebbero il cerume all’interno oltre a causare la possibile rottura del timpano. E non versate mai la soluzione direttamente dentro l’orecchio.

Una volta finita tutta l’operazione fate rialzare il cane e permettetegli di scrollare la testa per eliminare il liquido in eccesso.

Pulire gli occhi

Anche la pulizia quotidiana degli occhi del cane è fondamentale per evitare gravi patologie. Eseguire questa pratica ogni giorno assicura che il peloso non soffra di congiuntivite, di cheratocongiuntivite o uveite. E anche in questo caso praticare una corretta detersione è molto semplice e poco dispendioso.

il viso del cane viene pulito

Preparate quindi dell’acqua tiepida, una soluzione oculare sterile o una soluzione fisiologica comunemente acquistabili anche in formato monodose. Evitate batuffoli di cotone e preferite piuttosto una garza da inumidire, una per ogni occhio per evitare di trascinare residui da un occhio all’altro. Fili di cotone inoltre potrebbero impigliarsi alle ciglia andando a graffiare il bulbo oculare.

Quindi massaggiate con delicatezza fino a quando non avrete rimosso tutti i residui di muco attorno agli occhi. Se il materiale è giallastro e persistente o notate residui di altra origine provvedete con una visita veterinaria.

Conclusioni

Seguendo questi facili passaggi potrete sicuramente assicurarvi un’adeguata pulizia di orecchie e occhi del cane evitando inutili rischi e fastidi con prurito e irritazioni.

un labrador sorride sul prato

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati