Quando il cane mangia cibo per gatti: cosa succede e come rimediare

Il cane mangia cibo per gatti quando non gradisce la sua pappa, ma non solo. Ecco perché lo fa e come possiamo risolvere il problema

gatto e cane mangiano insieme

Fido è proprio un golosone ma quando il cane mangia cibo per gatti non va affetto bene e dobbiamo trovare una soluzione.

È un problema piuttosto comune per i padroncini che accudiscono in casa un gatto insieme a un cane quindi non disperatevi se succede anche in casa vostra!

Per la maggior parte dei cani trovare a disposizione della pappa buona è sempre un’occasione imperdibile.

Perciò se il micio, che tendenzialmente non mangia tutto in una volta, ne lascia un po’ nella sua ciotola Fido coglie la palla al balzo e non se la lascia scappare.

Ma quando il cane mangia cibo per gatti dobbiamo stare attenti e cercare di rimediare a un’abitudine che, a lungo andare, potrebbe danneggiare la sua salute.

Perché il cane mangia il cibo per gatti

Quando il cane mangia cibo per gatti: cosa succede e come rimediare

Quando il cane mangia cibo per gatti di base succede perché lo trova sempre a sua disposizione.

Ed essendo un animale particolarmente goloso, in particolar modo alcune razze come il Labrador Retriever, non si lascia scappare l’occasione di un ghiotto boccone.

Perciò si fionda sulla ciotola del gatto e spazzola via tutto il suo contenuto, anche se ha già mangiato la sua pappa ed è sazio.

Quando cane e gatto convivono è una scena all’ordine del giorno perciò non pensate che il vostro amico a quattro zampe abbia qualcosa che non va, perché succede a tutti!

C’è un motivo in particolare per cui lo fa ed è legato alla composizione stessa del cibo per gatti.

Dal momento che i nostri piccoli felini sono animali un po’ schizzinosi e dal palato esigente tutte le crocchette e le scatolette di umido in commercio vengono arricchite di aromi che diano al pasto più gusto.

Così per Fido è naturale voler assaporare quei sapori prelibati, anche perché la pappa del gatto ha un profumino semplicemente irresistibile.

Quando il cane mangia cibo per gatti: cosa succede e come rimediare

Il gatto, di contro, mangia soltanto la sua quantità e quando è sazio lascia il restante cibo nella ciotola incustodito per tutto il giorno.

Così il cane ha mille occasioni per acciuffarlo e spazzolarlo completamente come se non mangiasse da chissà quanto tempo.

Quando Fido ruba la pappa di Micio, però, magari ci sta semplicemente dicendo che la sua non gli piace tanto oppure che non è sazio.

In questo caso potremmo cambiare crocchette e capire se in effetti sia una pura questione di gusto oppure aumentare la dose di pappa giornaliera e capire se così riusciamo a saziarlo.

C’è anche un’altra ragione per cui spesso il cane mangia il cibo del suo compagno felino: una questione di gelosia.

Se il cane si sente un po’ escluso o pensa di non avere le stesse attenzioni del micio potrebbe assumere questo comportamento per stuzzicare il padroncino.

È un modo per attirarlo e fargli capire che ha bisogno di stare al centro dell’attenzione. Il problema è che quando il cane mangia il cibo per gatti nel tempo potrebbe avere qualche problema di salute.

Quando il cane mangia cibo per gatti: cosa succede

Quando il cane mangia cibo per gatti: cosa succede e come rimediare

Gatti e cani sono animali da compagnia, affettuosi e amorevoli con il padrone e con una grande capacità di adattamento all’ambiente domestico.

Potremmo elencare tanti altri punti in comune tra queste splendide creature ma sicuramente si differenziano in materia di pappa.

Il cane ha un fabbisogno energetico e nutrizionale diverso dal gatto quindi se gli ruba le crocchette sta assumendo sostanze in quantità diverse rispetto a quelle di cui necessita.

Naturalmente va fatta una precisazione: se Fido assaggia di tanto in tanto qualche crocchetta di Micio non c’è da preoccuparsi.

Qui ci riferiamo a quando il cane mangia sempre il cibo del gatto e diventa praticamente un’abitudine.

Ma soprattutto potrebbe causargli dei problemi di salute se ad esempio soffre di particolari allergie o intolleranze alimentari o magari è affetto da pancreatite o da infiammazioni intestinali per cui è necessario che segua una dieta ben precisa.

Quando il cane mangia cibo per gatti: cosa succede e come rimediare

In questi casi ogni volta che assaggia le crocchette del gatto può stare molto male e avere brutti disturbi digestivi e sintomi legati alle patologie di cui soffre.

C’è un motivo il cibo per cani e quello per gatti vengono venduti separatamente e non è di certo per una mera questione di marketing.

Non hanno la stessa formulazione e anzi contengono una quantità di proteine e di carboidrati completamente diverse.

Il gatto è un animale del tutto carnivoro a differenza del cane che è definito “carnivoro opportunista”.

Significa cioè che il gatto fondamentalmente deve mangiare proteine mentre il cane deve avere una dieta ad alta percentuale proteica ma con una parte di carboidrati.

Perciò il cibo per gatti contiene una quantità di proteine molto elevata rispetto al cibo per cani e a lungo andare potrebbe provocare danni ai reni e all’apparato gastrointestinale.

Come possiamo risolvere il problema

Quando il cane mangia cibo per gatti: cosa succede e come rimediare

Quando il cane mangia il cibo per gatti prima di tutto dobbiamo cercare di individuare la causa di questo comportamento e agire di conseguenza.

Per prima, come abbiamo detto prima, potremmo cambiare le crocchette di Fido e vedere se in effetti non gradiva quelle acquistate in precedenza.

Talvolta capita che il cane sia attratto dal cibo del micio perché stuzzica di più il suo olfatto e le sue papille gustative.

Un’altra cosa che possiamo fare è insegnare al cane a non mangiare tutto quello che gli capita a tiro, cosa importante non solo in casa ma specialmente quando siamo fuori per la passeggiata e mastica cicche o altre schifezze.

In strada il problema è ancora più serio se pensiamo che persone senza cuore spesso lasciano in giro polpette avvelenate. Fido rischia davvero tanto.

Per evitare che il cane mangi il cibo per gatti dovremmo mettere le ciotole separate, quindi farli mangiare in due stanze diverse senza dimenticare di dargli sempre la pappa a orari fissi.

Potremmo risolvere il problema sfruttando le doti da saltatore del micio, mettendo le sue ciotole in un posto alto che il cane non possa raggiungere.

In questo modo possono continuare a mangiare nella stessa stanza senza correre il rischio che Fido rubi la pappa del micio.

La soluzione più efficace e intelligente per evitare questa situazione, in ogni caso, resta sempre la buona educazione del cane.

Un cane che riconosce il suo padroncino come tale lo ama e lo stima e soprattutto non esita ad ascoltare i suoi comandi e ad accettare le regole della casa.

Perciò quando cane e gatto mangiano, restiamo lì a osservarli in silenzio. Se vediamo che Fido si avvicina alla ciotola del micio non dobbiamo far altro che dire “no!” oppure “stop!”, i comandi che indicano al cane di fermarsi.

Cerchiamo di ripetere questo schema ogni volta, limitandoci al comando vocale naturalmente e senza punire il cane o sgridarlo facendolo innervosire e spaventare.

Nel caso in cui il cane non si limita a mangiare il cibo del gatto ma ingerisce ossessivamente e senza controllo tutto ciò che trova, oggetti inclusi, è necessario correre dal veterinario.

Potrebbe trattarsi di sindrome della pica, un disturbo alimentare molto grave per cui il cane ha l’impulso irrefrenabile di ingerire qualsiasi cosa non commestibile.