Come si scelgono i cani più adatti agli anziani?

Fido migliora la vita, ma come si fa a scegliere i cani per anziani? Possono essere un valore aggiunto, a patto che abbiano un determinato carattere

Cani e gatti sono ottimi animali da compagnia, addirittura vengono impiegati nelle corsie degli ospedali, negli ospizi, ma anche in centri specializzati per rendere migliore la vita di coloro che sicuramente hanno bisogno di supporto, empatia e comprensione.

I nostri amici a quattro zampe sono davvero i numeri uno in tal senso. Nonostante non parlino la nostra lingua e ci sia un gap oggettivo dato dalle differenze di specie, riescono a stabilire un imprinting speciale le persone e incidono sul loro umore.

L’affettività, la capacità di manifestarla – attraverso l’apporto di chi non è certo capace di trattenersi in tal senso – può giovarne. È stato provato da ricerche scientifiche che in determinati soggetti la presenza di un pet crea una condizione di vita migliore, più stimolante. Ma come scegliere i cani per gli anziani, le razze più inclini a stare loro accanto in una fase delicata della loro vita?

Indice

Come scegliere un cane per anziani
Cani per anziani soli o in coppia
Cani per anziani di 70 anni (in su)
Molte persone ci hanno chiesto: le razze più adatte

Come scegliere un cane per anziani

scegliere cani con indole compatibile con anziani

La terza età non è uguale per tutti, possono esserci anziani arzilli e pieni di energia o persone che – complici gli acciacchi e i dolori – devono vivere un’esistenza più ritirata. Un’amicizia speciale con un cane può aiutarli, ma è fondamentale che abbiano un’indole compatibile. Se Fido ha bisogno di un’intensa attività fisica, accanto a una persona sedentaria soffre (e viceversa)

Scegliere i cani per gli anziani significa fare una valutazione pratica e una legata al carattere. I quattro zampe per i vecchietti (nell’accezione più dolce e rispettosa del termine, spesso coincidono con quelli che riescono a creare un legame intimo e profondo con il prossimo, i cosiddetti animali da compagnia. Al di là di un addestramento mirato, che certamente è necessario, sono caratterizzati da un’attitudine che rende tutto più semplice e naturale.

Chi deve fare i conti con una fase delicata della propria vita, quando il corpo comincia a cedere e non va più appresso ai desideri della mente, c’è bisogno di cure e attenzioni. Gli animali, in questo, sanno davvero come sollevare il morale.

Cani per anziani soli o in coppia

scegliere cani per anziani in coppia

A seconda dello stile di vita dell’anziano, ci sono razze più indicate e razze troppo impegnative. Se la persona in questione vive da sola e non ha una grande autonomia, è importante prediligere le razze di cani adatte a vivere in appartamento, che non soffrono se non escono spesso e per passeggiate lunghe.

Leggermente diverso, ma bisogna sempre tenere conto delle condizioni generali di tutti gli attori in gioco, è se i cani sono per una coppia di anziani. In casi del genere, infatti, le responsabilità e i doveri si possono dividere per due, ma sempre considerando che si tratta di soggetti con i primi, più o meno gravi, acciacchi.

Spesso, le razze di cani adatte ai bambini lo sono anche per i vecchietti. Entrambi, infatti, per motivi diversi, si trovano ad affrontare una fase di ‘fragilità’. Attraverso la comunicazione non verbale, su cui si basa la maggior parte del linguaggio del cane, Fido riesce a farsi strada nel cuore di chiunque, l’importante è che non soffra e che la sua natura venga rispettata.

Ecco perché è importante avere criterio quando si tratta di scegliere i cani per gli anziani. La loro indole deve essere compatibile con le condizioni di salute, perché nessuno soffra e si senta un pesce fuor d’acqua. In questo modo l’anziano si sente compreso, al sicuro. È come se fra i due si creasse un canale preferenziale a cui agli altri non è concesso di entrare.

Cani per anziani di 70 anni (in su)

scegliere cani per anziani settantenni

Quando si tratta di scegliere i cani per anziani l’età anagrafica, di entrambi, è importante ma relativa. Infatti, tutto dipende dallo stato di salute della persona che vuole adottare.

Che abbia 70, 80 o 90 anni non importa: l’importante è che il suo amico a quattro zampe riesca a stargli dietro e viceversa. Insomma, la convivenza deve procedere senza difficoltà, ma sempre con la supervisione di un parente o di un amico che, anche da lontano, si informi che tutto proceda per il verso giusto.

Molte persone ci hanno chiesto: le razze più adatte

scegliere cani per anziani razze ideali

Cavalier King Charles Spaniel

Si tratta di cagnolini molto docili e bravi, amano tantissimo trascorrere il tempo con il proprio padrone e preferiscono stare sul divano mentre guardate la televisione o leggete un libro. Inoltre sono docili con tutte le persone.

Maltese

Siamo di fronte a una razza ama stare sempre in braccio, potrebbe passare intere giornate sulle ginocchia del proprio compagno di avventure bipede. I cuccioli sono particolarmente energici, ma con l’età tendono a calmarsi notevolmente.

Carlino

Fra le razze di cani brachicefale, è un peloso molto tranquillo, che non richiede particolare esercizio fisico. La sua conformazione fisica tende a farlo affaticare facilmente, in effetti è molto simile agli anziani.

Scegliere cani per anziani, Yorkshire Terrier

Se si vogliono scegliere cani per anziani, questa razza è una delle più piccole e proprio per questo è ottima per gli anziani. Non necessita di particolare esercizio fisico e ama tantissimo essere coccolata e mangiare leccornie (attenzione a non sgarrare con la dieta).

Brichon Frise

Tra le razze di cani per anziani, questo è uno di quelli più solari e divertenti. Ottimi per gli anziani che ancora amano fare delle passeggiate, anche se non troppo lunghe.

Cinese Crestato

Ancora conosciuto, ma piccolo e molto affettuoso, non necessita di particolari cure di toelettatura. Ama giocare, ma non stare molto tempo in braccio. Le coccole le riceve accucciato accanto a chi considera famiglia.

Levriero

Contrariamente a quanto si possa immaginare, il cane per canicross per eccellenza è anche indicato per le persone anziane. Sì, perché è amabile e gli piace oziare sul divano. L’importante, però, è che qualcuno gestisca le sue passeggiate all’aria aperta.

In sostanza scegliere i cani per gli anziani è un atto di estrema responsabilità. Indipendentemente dalla razza (anche adottare un meticcio è una valida opzione), meglio scegliere un esemplare già adulto, piuttosto che un cucciolo. Così da non dover gestire la fase di socializzazione, parecchio impegnativi. Inoltre i piccoli devono imparare a gestire le energie in eccesso, e questo potrebbe rappresentare un problema per le persone della terza età.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati